>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

BENI e ATTIVITÀ CULTURALI - 1052 ADDETTI ALLA VIGILANZA 2019
31865 messaggi, letto 3420017 volte
 Discussione ad accesso limitato, solo gli utenti registrati possono scrivere nuovi messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


ATTENZIONE!
Clicca qui per esercitarti GRATIS con i QUIZ DELLA PROVA SCRITTA, scaricare l'APP ANDROID o per iscriverti al GRUPPO FACEBOOK dedicato al concorso per 1052 addetti alla vigilanza MiBAC!

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 674, 675, 676, 677, 678, 679, 680, 681, 682, 683, 684, ..., 1058, 1059, 1060, 1061, 1062, 1063 - Successiva >>

Da: Athena7 
Reputazione utente: +190
 1  - 27/08/2021 14:28:11
@Schwantz mi allineo in toto alle considerazioni di El Heisembergo, solo aggiungo che a me all'orale che feci dettero il voto con virgola, non netto. Era in decimi e presi 8 virgola qcs.
Essere fuori di poco dai 1052 nella graduatoria fatta in casa ed essere titubante è comprensibilissimo, ma bisogna assolutamente provare,  perché molti non si presenteranno o cmq  opteranno per altri concorsi superati. Il vero problema è l'incognita riservisti, nessuno sa quanti sono e quelli potrebbero passare sopra in un amen. Ma anche se fossi 3millesimo, bisogna sempre provare, perché il fabbisogno è molto superiore a 1052! Ci sono i sindacati che stanno provando a muoversi. Mai scoraggiarsi, neppure di fronte a valanghe di ricorsisti assatanati e avvocati ruggenti che provano a volare lassù, sopra tutti i poveri " aspiranti bidelli" che studiano!!...

Da: ilvigilante  4  - 27/08/2021 15:14:47
Alla fine chi parla di bidelli non ha tutti i torti. Mi spiego, in Italia sono almeno venti anni che esiste il corso di laurea in operatore di beni culturali. Io ho una laurea triennale ed una specialistica in scienze dei beni culturali e sono quindici anni che faccio guide e laboratori didattici con una società che si occupa di valorizzazione dei BC. L'aver aperto il bando ai diplomati fa capire bene quale sia la priorità del ministero. Di "bidelli" nei musei ne conosco tanti...timbrano, si siedono e guardano le partite in streaming pirata. Se un visitatore chiede una informazione non rispondono, ma non per cattiveria sia chiaro ma solo perché sinceramente non sanno nulla dei reperti in esposizione. La maggior parte di noi ammessi all'orale ha un'altra idea del lavoro che ci aspetta. Ciò non toglie che ci sia chi aspira a riscaldare una sedia per i prossimi trenta anni e la "colpa" non è sua.

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 15:18:29
azz però guardare le partite in streaming mentre lavori non è malaccio... Alla Checco Zalone docet

Da: Sky21 27/08/2021 15:18:35
Athena7 la penso esattamente come te!
La graduatoria si vedrà solo alla fine e comunque ognuno deve fare il suo e nel dubbio si può solo studiare.
Speriamo che facciano sapere qualcosa al più presto.

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 15:30:00
ma si lavora in equipe o si è isolati in un posto della struttura?

Da: ilvigilante 27/08/2021 15:43:41
Dipende dalle unità in dotazione...io conosco bene la situazione di alcuni musei. In uno ogni turno ci sono quattro statali e due ales. Sebbene siano nello stesso ambiente per otto ore non si salutano nemmeno. Litigano per chi deve andare ad aprire un cancello perché a dire loro non è previsto nelle mansioni. 

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 15:49:21
otto ore? allora sono solo quattro turni...
Per quanto riguarda il cancello ma non esiste un capoarea un responsabile del personale?
Quindi sono disorganizzati e omertosi visto che non denunciano. Va contro il principio dell'efficenza se davvero è applicato...

Da: Necronomicon 
Reputazione utente: +179
 1  - 27/08/2021 15:54:20
Io penso che molto dipenderà dalla struttura in cui si finirà a lavorare, inutile farsi illusioni sui compiti che saranno assegnati prima di conoscere le sedi effettive.

Se nel museo di storia naturale di provincia con due dipendenti e visitato solo dalle scuole elementari si farà una cosa, agli Uffizi se ne farà un'altra ancora e in un archivio o in una biblioteca nazionale un'altra ancora.
Penso anche che, per un profilo generale come questo, ci sia più da fare nei piccoli istituti della cultura piuttosto che nei grandi musei con decine di dipendenti, dove per forza di cose il numero delle opere avrà personale dedicato a ogni cosa.

Guide non ho ben capito perché qualcuno pensi di fare la guida, qui in Veneto la guida la fa gente che ha superato un apposito esame con dei requisiti specifici, non so nemmeno se sia legale prendere un dipendente del museo e fargli fare la guida. Poi ammetto di non saper come funzioni nelle altre regioni

Da: ilvigilante 27/08/2021 15:54:26
si che c'è un responsabile ma ognuno si fa gli affari suoi per quieto vivere.

Da: Athena7 
Reputazione utente: +190
27/08/2021 15:55:30
Credo che vi riferiate agli operatori di vigilanza, quelli presi tramite cpi, ma non è la nostra mansione che sarà un gradino superiore. Se volevano quel tipo di custodi, non avrebbero bandito un concorso ma li avrebbero presi direttamente dai cpi, cosa che tra l'altro stanno per fare ma solo per una 50ina di posti.
Logicamente la mansione non sarà neppure quella di fare da guida turistica, per la quale esistono, giustamente, percorsi di studio specifici.

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 15:59:56
Il responsabile che si fa gli affari suoi è roba da matti!

Da: Athena7 
Reputazione utente: +190
 1  1  - 27/08/2021 16:06:24
C'è la normativa UE e nazionale secondo cui solo le guide abilitate possono spiegare le opere in musei, i siti e monumenti storici. La Regione definisce quali saranno questi siti e musei. Quindi gli Afav non possono spiegare le opere, a meno che  non lavorino tipo nel museo della porchetta, ecco.

Da: ilvigilante 27/08/2021 16:06:25
Mai detto che tra le mansioni di questo profilo sia prevista la guida. Tuttavia credo che nel profilo di assistente alla fruizione sia da intendersi qualcosa in più del semplice staccare il biglietto e vigilare che i reperti non siano danneggiati.

Da: Athena7 
Reputazione utente: +190
27/08/2021 16:14:40
@ilvigilante, ah ok, io avevo capito così visto che parlavi di personale che non sapeva dare indicazioni sui reperti del museo

Da: stesub 
Reputazione utente: +65
27/08/2021 16:51:08
Credo che la funzione di "guida" sia intesa più che altro come accompagnatore dei gruppi, anche scolastici, nelle visite guidate. Praticamente quello che controlla il gruppo per accertarsi che nessuno tocchi nulla o resti indietro.

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 17:25:28
Quindi da vigilante a Bidello siamo passati a Buttafuori "anarchico" senza controlli.

Da: DioBes  -banned!-27/08/2021 18:11:47

- Messaggio eliminato -

Da: stesub 
Reputazione utente: +65
27/08/2021 18:15:19
@DioBes Ci mancava solo che mettessero anche come quarto sbarramento una prova fisica tipo percorso di guerra dei marines...

Da: DioBes  -banned!- 1  - 27/08/2021 18:17:28

- Messaggio eliminato -

Da: gerozz73 
Reputazione utente: +43
27/08/2021 18:32:58
Perdonatemi la battutaccia ma col quarto poi andiamo a finire nello "sborramento" totale. Porta bene...

Da: Vasari 
Reputazione utente: +74
 8  - 27/08/2021 18:39:39
Le visite guidate, anche in lingua straniera, della struttura presso cui presterete servizio rientrano tra le vostre mansioni. Le visite guidate potreste, sempre per mansionario, effettuarle anche senza il coordinamento con una figura di area terza a differenza del supporto per l'organizzazione di mostre e dell'attività didattica a cui potrete partecipare in coordinamento con la terza area. Quando si organizzano mostre presso l'archivio in cui lavoro le uniche figure abilitate ed autorizzate ad effettuare visite guidate sono gli archivisti, i bibliotecari e il sottoscritto in qualità di Afav ed è un diritto che ad oggi non può essermi negato. Certamente ci saranno luoghi in cui non vi sarà dato il permesso di svolgere visite guidate perché vi sarà detto che c'è troppa carenza nei turni di vigilanza, sicurezza e controllo. Ma a mio parere tutto è conciliabile, se lo si vuole. Ognuno di voi seguirà un suo percorso, che in parte potrà dipendere da voi per altra parte no, chi vorrà avrà la possibilità di svolgere tranquillamente le sue 36 ore settimanali di bidelleria in compagnia dello streaming a me questa "fortuna" non è capitata, oppure ho sempre fatto in modo che non capitasse. Vi assicuro che alla fine chi ne trae giovamento è sempre l'utenza e l'immagine della struttura presso cui lavorerete. La figura professionale che spero presto ricoprirete ha certamente tante sfaccettature noiose o negative ma un'unica enorme qualità, nell'ambito della fruizione, se solo lo vuole ed è curiosa, può andare ovunque, conoscere tutto, vivere in piena completezza il luogo in cui presta servizio... Mi direte che la stessa cosa la fa un bidello, forse è così ma permettetemi di dire che i luoghi son leggermente oltre che sostanzialmente diversi. E poi non vi dovesse piacere? I luoghi della cultura non sono delle carceri, i portoni, anche quelli decorati, son sempre aperti o comunque voi (soprattutto voi) avrete la chiavi per aprirli ed andarvene. Molto dipenderà da voi, sempre che si sbrighino a completare questo ca..o di concorso!

P.s. giusto per la cronaca, gli operatori scolastici sono di area prima, gli Afav di area seconda. No, ve lo dico giusto se qualcuno di voi poi vorrà fare il passaggio al MIUR almeno per avvisarlo di non essere così fesso a farsi scalare di area😅... Poi magari lo streaming durante le ore di lavoro potete vederlo lo stesso.

Da: HANK QUINLAN 
Reputazione utente: +114
 1  - 27/08/2021 18:56:46
Vasari mi ha anticipato con maggior dovizia di particolari, ma ad integrazione mi permetto di intervenire sulla questione delle mansioni degli afav e invito (chi fosse interessato) a leggere questo interessante comunicato dell'ICOM al link che allego. In realtà non vi è esclusività dei servizi guida da parte di soggetti abilitati, visto che siti archeologici e musei possono avvalersi di guide interne (non necessariamente abilitate). Questa è una vecchia "querelle" che ha impegnato (senza esito) i sindacati che tutelano la professione di guida turistica. Si parla quindi di "guida didattica" sostanzialmente alternativa alla guida abilitata. Andando al Colosseo in epoca pre-covid si vedevano le file lunghissime che debordavano all'esterno del monumento, con addetti coopculture che offrivano ai turisti stremati dalla fila la visita "didattica" per gruppi intorno alle 20 persone. Ciò per dire che, per quanto ne so, si dà al termine "didattico" un concetto estensivo, tale da non riguardare solo gruppi scolastici. Inoltre, come dice Vasari, laddove non ci sia un soggetto affidatario esterno (tipo Coopculture al Colosseo), tale mansione può essere svolta anche da dipendenti esterni, credo anche AFAV se qualificati.
Se poi qualcuno ne sa più di me (ma già Vasari ha provveduto!) e ha altre informazioni utili, ben vengano, essendo le mie considerazioni da "esterno"...
Ecco il link:
http://www.icom-italia.org/wp-content/uploads/2018/08/ICOMItalia.Raccomandazione.GuideTuristiche-OperatoriEducativiDidattici.2004.pdf      

Da: HANK QUINLAN 
Reputazione utente: +114
27/08/2021 18:59:32
Scusate...sono al lavoro e combino più pasticci del solito nello scrivere...intendevo dipendenti interni afav, obviously!

Da: Almayer 
Reputazione utente: +50
 1  - 27/08/2021 19:32:53
Ma come potremmo fare le guide turistiche o "didattiche" senza un'adeguata preparazione? Dallo studio che stiamo facendo per questo concorso ovviamente non escono fuori competenze da guida turistica/didattica. Per cui servirebbe perlomeno un'attività formativa specifica che dovrebbe farci l'ente.
Chiedo lumi a Vasari e Quinlan o a chiunque altro abbia esperienza in merito  :)

Da: HANK QUINLAN 
Reputazione utente: +114
 1  - 27/08/2021 20:00:32
Ciao Almayer, Vasari potrà essere più preciso in merito...comunque credo che certe competenze devono far parte del tuo background. Tra i tanti partecipanti al concorso  so per certo di dottori di ricerca in archeologia, per tacere dei laureati in storia dell'arte o archeologia stessa. Come diceva Vasari, la mansione è molto "elastica", quindi mi sembra plausibile che chi ha competenze, finendo nel luogo giusto, possa fare anche le guide come ha segnalato Vasari...   

Da: DioBes  -banned!- 1  1  - 27/08/2021 20:02:58

- Messaggio eliminato -

Da: HANK QUINLAN 
Reputazione utente: +114
27/08/2021 20:15:40
Ciao Diobes, credo che al riguardo la testimonianza di Vasari sgombri il campo da dubbi.
Del resto ti posso dire per esperienza che le declaratorie dei profili professionali sono spesso volutamente vaghe per poter avere quella flessibilità necessaria per utilizzare il personale in mansioni di diverso genere, a volte anche in base alle competenze individuali pregresse. Quindi, sia in riferimento a quanto asserito da Vasari e a quanto scritto dall'ICOM, in alcuni contesti museali e a certe condizioni l'afav può ben fare anche la guida, anche se magari si tratta di una sparuta minoranza rispetto all'organico complessivo.

Da: DioBes  -banned!- 2  - 27/08/2021 20:57:36

- Messaggio eliminato -

Da: DioBes  -banned!-27/08/2021 20:58:29

- Messaggio eliminato -

Da: nina_b 
Reputazione utente: +140
27/08/2021 20:59:52
Vasari grazie per il tuo intervento. Diobes ho il dubbio che tu non abbia letto il mansionario, le visite guidate sono previste.

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 674, 675, 676, 677, 678, 679, 680, 681, 682, 683, 684, ..., 1058, 1059, 1060, 1061, 1062, 1063 - Successiva >>


Torna al forum