>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Preparazione concorso Tar 2022 53 posti
5976 messaggi, letto 348591 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 190, 191, 192, 193, 194, 195, 196, 197, 198, 199, 200 - Successiva >>

Da: Barclay 1  1  - 21/02/2024 10:55:54
@lafine Io credo che oltre al nick ti abbiano defraudato anche di quel minimo di comprensione del testo che si insegna alle scuole dell'obbligo.
Facciamo così te la faccio semplice.

Un utente ha chiesto cosa si intende con fuoristrada.
Io ho risposto che per fuoristrada si intende un autoveicolo appositamente progettato per affrontare la percorrenza su terreni difficili altrimenti non percorribili con un'automobile convenzionale.

Tu hai risposto, da stolto polemizzatore, che le case automobilistiche marciano e mangiano sul marketing a scapito di chi acquista.

E' bassatnza semplice come esempio? Fosse anche vero, che cazzo c'entra con la domanda precisa che ha fatto l'utente?
Ecco, invece di venire a fare i critici cinematografici su un forum per magistrati, continuate a studiare, magari riprendendo dall'antologia, poerché misà che non ci siamo proprio.
Rispondi

Da: Wizz Wizz21/02/2024 11:08:29
sulla categoria dei dottori sono d'accordo, uno dei miei migliori amici è cardiologo in un grande ospedale universitario di roma e viaggia sugli 8k al mese e non ha nemmeno 35 anni...... mi spiace altro mondo... tornassi indietro....

comunque per la banca dati vi state allenando dove e come?
Rispondi

Da: fuoristrada e libri 1  - 21/02/2024 11:09:18
Il fuoristrada serve per andare dove non c'è asfalto. E' l'unico mezzo ordinario, altrimenti c'è, per pochi, l'elicottero.
Il manuale superiore non è l'unico mezzo ordinario, anzi non è manco un mezzo. Infatti non serve nè per studiarlo (tanto è vero che la stessa Casa consiglia di affiancarci i compendi) nè per formarsi con esso.
E' un esempio concreto di una chimera.
Rispondi

Da: X sopra 1  - 21/02/2024 11:21:38

Tu sei un esempio concreto del TROLL
Rispondi

Da: per sopra 2  - 21/02/2024 11:29:28
...mentre tu sei un esempio concreto di persona senziente. Andatevi a sparare le 2000 pagine dei manuali superiori, così restate a casa senza niente in mano.
Rispondi

Da: Gazzoniii 1  - 21/02/2024 14:27:13
Siete seri a paragonare il Chinè o altri testi scriti da schiere di servi della gleba dei vari docenti con il Gazzoni e il Bellomo, ovvero testi scientifici redatti da due giuristi insigni?
Per favore...
Rispondi

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: Domanda1232344821/02/2024 16:02:12
Qualcuno sa quando terminano gli orali?
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam 3  - 21/02/2024 16:02:18
Ringrazio Barkley per la risposta cortese.
Io non ho potuto partecipare al concorso appena terminato.
Avevo iniziato studiando il manuale "ragionato" di Caringella, che non è quello "superiore" evidentemente, poi ero passato a testi piu' classici.

In effetti I manuali superiori o ragionati che dir si voglia mi sembrano grossi compendi di dottrina e giurisprudenza, utili certamente a fini concorsuali, almeno per chi trova il tempo di studiarli, ahime'.

Sull'utilita' del Gazzoni ho parecchie riserve

Rispondi

Da: Gazzoniii 2  - 21/02/2024 17:03:15
Riserve sul Gazzoni e magari anche sul Betti.
Ma secondo te dove hanno studiato Caringella, Garofoli e gli altri? Sui papponi di giurisprudenza o sui testi classici?
Rispondi

Da: Xxxx522/02/2024 07:42:12
La prossima settimana
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam 1  - 22/02/2024 08:04:42
@Gazzoniii
Non considered il testo do Gazzoni un buon manuale.
Ne possiedo diverse edizioni ma francamente non apprezzo lo stile sincopato dell'autore e lo trovo carente il molte parti. Peraltro non apprezzo neanche le famose prefazioni.

Sono consapevole del fatto che molti abbiano superato il concorso utilizzando questo testo, ma altrettanti lo hanno superato sui testi di Carigella Garofoli etc...
Rispondi

Da: Barclay 1  2  - 22/02/2024 09:45:57
Ducaconte come fai a giudicare il Gazzoni un manuale "carente" dato che, se vogliamo trovargli un difetto, è proprio quello di essere completo in ogni sua parte e quindi, secondo taluni, complesso e articolato?
Ma lo hai mai letto?

Dopodiché nessuno e dico nessuno passerebbe mai il tema di civile in un concorso superiore studiando solo dal Gazzoni: i manuali istituzionali, come Gazzoni, Trabucchi ecc vanno studiati per primi, dopodiché si passa ai manuali superiori come Caringella, Garofoli, Chiné, Giovagnoli e via dicendo.
Non è che una cosa escluda l'altra.
Rispondi

Da: x sopra 3  - 22/02/2024 16:34:01
per chi non ha mai studiato su Gazzoni all'Università, semmai conviene l'inverso. Parti ad es. da Caringella e ti vai a guardare il pensiero di Gazzoni su alcuni questioni.
Operazione, tra l'altro, oggi inutile, perchè ogni super manuale in commercio riporta le sue particolari tesi.
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam 1  - 23/02/2024 09:28:40
@Barclay
Possiedo tre edizioni del Gazzoni. La piu' risalente la studiai integralmente, le altre due (l'ultima quella attualmente in commercio) le ho acquistate per aggiornamento.
Mi sono formato (ormai millenni fa) su altri testi e sono in grado di valutare pregi e limiti del manuale.
Non ne apprezzo lo stile espositivo. Inoltre nel testo sono spesso omesse informazioni, nozioni e passaggi logici che a mio modo di vedere sono necessari/opportuni per comprendere meglio lo stesso pensiero dell'autore.


È una opinione personale per carita', non pretendo certo che sia condivisa da altri.
Rispondi

Da: Barclay23/02/2024 09:45:05
@Ducaconte Ok
Potresti farmi un esempio di informazioni omesse che hai riscontrato? Grazie
Rispondi

Da: Gazzoniii 1  - 23/02/2024 10:30:05
Come ragionate?
Non è una questione di tesi riportate, ma di struttura, di logica, di formulazione del periodo.
Cosa vi lasciano i manuali ragionati in termini di logica e ragionamento, se non pappardelle di tesi di dottrina e giurisprudenza affazzonati e e spesso scritte senza capo nè coda?
Avete mai letto Betti o Roppo?
Rispondi

Da: Barclay 1  - 23/02/2024 10:47:43
No guarda, io con un PhD in diritto civile aspettavo te per leggermi ciò che ha scritto Roppo..
Quì c'è gente che non è mai uscita dalla sua cameretta dopo la laurea o che ha vinto un concorso pubblico da impiegato oppure che per misericordia ha passato l'esame di abilitazione ed è pronta a sentirsi Calamandrei e a propinare lezioni agli altri.
Sai agli esami in università quanti ne bocciamo di questi tronfioni?...
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam23/02/2024 11:02:07
@Barclay
Non ho il testo in questo momento. Un esempio di cui si è già  trattato in queste pagine è in tema di meritevolezza del contratto. Gazzoni scrive che la meritevolezza attiene al tipo.
Si tratta di una affermazione che potrebbe anche essere condivisibile ma che dietro nasconde una notevole complessita' (a partire dall'elaborazione del concetto di causa e delle scelte del legislatore messe nero su bianco nella relazione al codice).
E guarda caso è  stata oggetto dell' ultima prova scritta.

Ora, se uno studente prende il Gazzoni e lo studia senza altri testi di riferimento (che ne so, Bianca o qualche monografia, mi pare G.B. Ferri avesse scritto qualcosa sul rapporto tra causa e tipo negoziale) non comprende il significato di quella frase.
Se poi si considera che quella frase è  riportata nell'ultima edizione allora bisognerebbe anche confrontarla con gli ultimi approdi giurisprudenziali in materia di causa in concreto.

Questo era un esempio puramente "a memoria". Quindi prego scusare eventuali imprecisioni.

Il fatto è che spesso mi sono trovato a leggere il manuale e ad annotate il "non detto". E il non detto non erano sentenze di qualche corte di merito ma evoluzioni storiche di concetti e applicazioni di tipo ermeneutico e metodologico.  Quindi nulla da dire sull'autorevolissimo Autore, ma il libro non è  tra I miei preferiti.
Rispondi

Da: Barclay 1  1  - 23/02/2024 11:49:30
@Ducaconte  Ok però non stiamo parlando di carenze, ma di orientamenti di pensiero.
Consentimi di dire che magari possiamo farli noi che abbiamo, bene o male, già navigato la materia; uno studente universitario ovviamente non è in grado di scendere così in profondità. E beninteso nel mio periodo passato di collaborazione con la cattedra nessun canale indicava Gazzoni come testo di riferimento, proprio perché inadatto ad un primo approccio allo studio,

Tornando all'argomento, sei sicuro che non ti stai confondendo con Alpa?
No perché, senza nessuna polemica e con pacifico confronto, ti dico che Gazzoni essendo "fissato" con la trascrizione, in ordine alla meritevolezza segue pedissequamente ciò che previsto dal 1322, co. 2, cc appoggiandosi totalmente al pensiero corrente e costante delle SSUU che vogliono come "merito" l'esclusivo risultato che i contraenti si prefiggono di raggiungere, secondo la sola nozione di causa concreta, e non già il contratto in sé ivi incluso il tipo.

Alpa invece, essendo fissato che tutto comincia e finisce col codice del consumo, si discosta parzialmente da questo pensiero un po' radicale poiché ritiene che la causa concreta debba autotutelare chi contrae e quindi perseguendo in maniera genuina l'obiettivo che le parti si prefiggono e quindi non può prescindere dal tipo di contratto e dalla sua forma, che rientrerebbero dunque appieno nel più ampio concetto della meritevolezza (e infatti i suoi esempi tipici sono tutti rivolti ai cd contratti di consumo).

Quindi sicuro di non confondere con Alpa?
poi ce non sia tra i tuoi preferiti ci sta
Rispondi

Da: @Barclay23/02/2024 12:35:56
Per me bisognerebbe essere oggettivi e valutare ciascun autore per quello che ha prodotto. Quanto ai contenuti, manuale di Gazzoni è ottimo in alcune parti, in altre è più che sufficiente, in alcune appena sufficiente (responsabilità civile contrattuale ed extracontrattuale, ad esempio). Quanto allo stile di scrittura, la necessità di sintesi e di tendenziale omnicomprensività ha imposto specie in alcuni punti una esposizione eccessivamente "contratta". Insomma, non è certo un modello da questo punto di vista. Ma questo immagino non lo negherai neanche tu, che da dottore di ricerca avrai letto i classici. A proposito, e per pura curiosità, su quali classici del diritto civile consiglieresti di "formarsi" a chi avesse il tempo?
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam23/02/2024 12:36:43
@Barkley
Non ho mai letto Alpa.
Temendo di aver fatto confusione ho recuperate il testo e lo trascrivo:
"Il giudizio di meritevolezza,infatti presuppose la non irrilevanza[...].La meritevolezza, dunque, opera a livello di tipo e non a livello di causa, come vice-versa ritengono I funzionalizzatori".
L'autore poi che il giudizio dovrà vertere sul contratto atipico per sindacarne l'astratta utilita' sociale e non la causa in concreto (che presumibilmente per Gazzoni dovrebbe entrare in gioco in un secondo momento, terminato l'esame sulla giuridicita' del vincolo).
Ecco, praticamenteper mezza pagina occorre parafrasare ogni periodo e ricorrere a conoscenze acquisition altrove.

La mia opinione è che questo testo possa essere usato al piu' per rifinire la preparazione, non per fondarla.
Rispondi

Da: Ducaconte Baladam23/02/2024 12:51:39
Scusandomi per i refusi ortografici e sperando che non compromettano la comprensione del post precedente, il vero punto e' che l'autore non si sofferma a spiegare perche' il giudizio di meritevolezza attenga al tipo e per quale motivo tecnico I funzionalizzatori (?) sbaglino.
Rispondi

Da: Per sopra23/02/2024 13:25:19
La conoscenza dell'inquadramento storico-sistematico degli istituti è prerequisito dello studio di Gazzoni. O hai studiato già da altre fonti (e a questo fine un manuale superiore potrebbe andar bene) oppure la preparazione resterà monca. La dogmatica in Gazzoni è spesso data per presupposta, ma senza di quella non si va lontano.
Rispondi

Da: classici 2  - 23/02/2024 15:15:59
Per i più esperti. Quando fate riferimento al Betti a quale dei suoi numerosi scritti vi riferite?
In sostanza, a quale testo/monografia vi riferite in particolare?
Rispondi

Da: PhD24/02/2024 16:11:49
Ora che ho letto che in questo forum naviga un dottorone di ricerca, me ne torno, con la coda tra le gambe, nella mia cameretta a ripassarmi il Simone di civile, il compendio, of course. Il manuale è eccessivo, già richiede logiche che io manco in mille anni potrò conquistare.
Rispondi

Da: comunque....25/02/2024 11:05:28
tutti quelli che dispensano consigli sui testi migliori sono i pluri-trombati
Rispondi

Da: AlbertoAlbertoAlberto  -banned!- 1  - 25/02/2024 14:52:09
Un avvocato specializzato in diritto penale dell'urbanistica e dell'edilizia deve conoscere anche il diritto amministrativo?
Rispondi

Da: sempre sui classici 1  - 25/02/2024 17:24:02
Ma è possibile che dopo aver tanto parlato ed elargito "dotti" consigli sulle fonti di studio, restate nel silenzio più assoluto quando vi si chiede quale opera di Betti avete letto e consigliate di leggere?
Mah... qualche dubbio sorge
Rispondi

Da: AlbertoAlbertoAlberto  -banned!- 2  - 25/02/2024 17:40:39
E l'avvocato specializzato in diritto di famiglia deve conoscere anche il diritto penale, processuale penale, amministrativo, tributario, del lavoro e commerciale?
Rispondi

Da: @sempre sui classici 1  - 25/02/2024 20:35:30
I fan di Gazzoni sono così. Ripeteranno frasi del tipo "è formativo, non informativo"; "Galgano è un giurista improvvisatosi civilista"; "la prescrizione non estingue il diritto, ma l'azione". Se poi domandi loro chi era Falzea o semplicemente che cos'è il potere di azione, non si faranno più vedere
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 190, 191, 192, 193, 194, 195, 196, 197, 198, 199, 200 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)