>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Nuovi concorsi INPS 2024
893 messaggi, letto 23736 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30 - Successiva >>

Da: Basta..22/05/2024 21:12:28
Risposte zero.
Rispondi

Da: Basta..22/05/2024 21:19:19
Saro" tornato all'attacco ma dire a chi intende fare questo concorso che tabellare indennità tep e incentivo tutto compreso è 1700 è disonesto e basta. Abbiate pazienza si può discutere sul tipo di lavoro. Ma voler negare a tutti i costi testardamente contro ogni evidenza che l'inps ,è una delle pa che paga di più.  Stipendio nientevde che per carità è incommentabile
Rispondi

Da: ritornato allattacco22/05/2024 21:57:33
bello c'è stata un'inflazione da paura. 1900 busta paga valgono come 1400 euro di tre anni fa. Quindi sì stipendio niente di che (anzi direi da aumentare un bel po'), soprattutto se si richiede che uno vada a vivere in un'altra città (con gli affitti di oggi è una follia).
Rispondi

Da: Basta..22/05/2024 22:16:09
Che gli stipendi in Italia facciano schifo sia nel pubblico che nel privato e vero in Italia gli stipendi sono più bassi del 1990
Ma all"inps fanno un pochino meno schifo  come peraltro rilevato da tutta la stampa su dati del nef no dei cuggini  poi insistere sui 1900 sarà vero un mese ma negare che la media è  più alta è lunare.
Se stipendio  anticipo incentivo  e indennità di ente e 1750 e oltre   se tep 270 e incentivo 6 mila.
Rispondi

Da: Basta..22/05/2024 22:20:51
Comunque basta scaricare il contratto nazionale e il contratto integrativo ed è tuttscritto. Statemi bene
Rispondi

Da: ritornato allattacco22/05/2024 22:29:34
Ripeto che la busta paga base é 1900 al mese, piu di 2000 li vedi solo quando pagano acconti incentivi, e questo mese c'è un acconto incentivi che è la metà dello scorso anno. Più che incentivi io li definisco disincentivi. E questo è quanto.

Saluti
Rispondi

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: Basta..22/05/2024 22:40:06
Quindi invece che 100 50 ma i conti non tornano uguale.
La media ne conviene che è  più  alta di 1900 o neghi anche questo?
Saluti
Rispondi

Da: Sindacati si avvicina la vostra fine23/05/2024 12:01:18
Siete rimasti a fare i galletti solo nel pubblico e continuate a dimostrare la vostra inutilità. Tempo al tempo
Rispondi

Da: Basta polemiche23/05/2024 12:15:18
So.stipendi di merda come per il 99% dei posti in PA.
Il classico dipendente pubblico attaccato alla 20 euro, che cosa fanno anni e anni in PA... Gli altri non hanno incentivi o premi? C'è differenza da cambiare la vita? Allora stai proprio sulla soglia di povertà! Bel posto la PA!
Andate in Inps, assumono cani e porci, ma poi non vi lamentate.
E con il cuneo il famoso tep è di fatto ridotto di 1/3.

Evitate il pubblico, questo è il consiglio. Lo stanno facendo tutti

Rispondi

Da: rumours23/05/2024 12:38:12
in inps conviene entrare solo se ti garantiscono 200k come per i dirigenti o gli avvocati, gli altri stipendi sono assimilabili alle altre PA, euro più euro meno.

Di fatto tra funzionario e dirigente remunerativamente c'è di mezzo l'oceano atlantico inspiegabilmente ed incomprensibilmente.
Rispondi

Da: sky74723/05/2024 16:16:37
ok ma i concorsi escono davvero o no? chissenefrega del resto
Rispondi

Da: Esatto.. 1  - 23/05/2024 16:37:03
Sono già assunti o troll e scassano le palle qua
Apritevi un forum inps fa schifo.
Io voglio notiziari concorsi
Rispondi

Da: borty23/05/2024 16:54:32
escono escono...vedrete entrare in inps è meglio che entrare in uno sticchio caldo
Rispondi

Da: Curiosità23/05/2024 22:51:07
Quanto guadagna un medico legale Inps di prima e di seconda fascia
Rispondi

Da: Trollando trollando24/05/2024 09:25:18
Quelli che promuovono il lavoro da funzionario in Inps come nel pubblico sono sindacalisti in cerca di tessere.
Non a caso sono informati dei prossimi concorsi in uscita.
Accusate gli altri di essere troll, ma voi come vi presentate?

Signori un consiglio anzi due: evitate il pubblico (da funzionario) se non ne avete bisogno e se ci siete non iscrivetevi ai sindacati come protesta perché pensano solo ai loro interessi.

Riguardo agli stipendi sono tutti pubblicati, cercate e troverete.
In generale nel pubblico si viene pagati male, non a caso tanti concorsi vanno deserti, leggete le notizie.



Rispondi

Da: Essere..24/05/2024 10:29:16
Come quello che ha affermato in maniera disonesta che a regime tutto compreso con tep si prende 1700
Quando la media con tep è oltre 2000 ma oltre leggere gli articoli di stampa tutti i giornali quindi no troll dove gli unici concorsi un pochino meglio sono agenzia dogane entrate e inps.andate nella pagina precedente. 
Poi che anche quello di inps sia basso è vero ma  molto meno basso di quello ridicolo dei comuni e della media dei ministeri. Questo è quanto.
Poi per un laureato qualificato la pa sia un ripiego è verissimo che le carriere non ci sono è vero.
Rispondi

Da: sì sì come no24/05/2024 10:36:12
da comunicati sindacali sembra che 1/3 di quelli entrati nel 2019 siano già andati via dall'Istituto, e questo dimostra l'attrattività di lavorare in inps e nella PA in generale, checché ne dicano i giornalai.
Rispondi

Da: dottor Randazzo24/05/2024 10:37:50
fare il medico legale all'inps è il mio sogno
speriamo in un bando a breve
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:18:21
dati RGS sul sole 24 ore
Sole 24 ore 22 maggio
ovati ROMA Personale. Nelle Autorità indipendenti media sopra i 100mila euro, 62.562 alla presidenza Nei ministeri si guadagna poco più della metà La pubblica amministrazione non esiste. Esistono le pubbliche amministrazioni, mondi molto diversi fra loro anche se accomunati da un'etichetta unica. Chi davvero conosce il mondo degli uffici pubblici italiani lo ripete a ogni convegno o analisi sul tema. E i numeri diffusi nei giorni scorsi dalla Ragioneria generale dello Stato nella nuova edizione del conto annuale del personale pubblico (si veda anche Il Sole 24 Ore di venerdì scorso) lo confermano in pieno. Le amministrazioni sono molto diverse fra loro; anche sul piano retributivo. Non è solo una questione di livello medio delle buste paga. A cambiare, spesso in modo profondo, è anche il ritmo e l'intensità con cuivariano i numeri scritti nei cedolini dei dipendenti.Avoler cercare nella girandola delle cifre una regola per orientarsi, il confronto suggerisce che nella Pa italiana è meglio essere l'eccezione che la regola. O, per dirla in altri termini, che le condizioni diventano più vantaggiose man mano che ci si avvicina al centro del sistema solare pubblico, con una dinamica che però migliora drasticamente nel caso di piccole realtà connotate da caratteri peculiari. Con queste premesse, dal punto di vista retributivo lavorare in un ministero è meglio che essere dipendente di un ente territoriale. Essere inquadrato nei ruoli di un'agenzia fiscale è mediamente più redditizio; in una condizione che però è imparagonabile rispetto a quella di Palazzo Chigi o delle Autorità indipendenti. Proprio le Authority rappresentano l'eccezione più plateale al tratto mediamente leggero degli stipendi pubblici lontano dai livelli dirigenziali. Il comparto è piccolo, e distribuisce secondo l'ultimo censimento 2.183 dipendenti in otto realtà che vanno dall'Anac all'Agcom, dall'Arera che vigila su energia e ambiente all'Autorità dei trasporti fino alla Consob e al Garante della Privacy (completano il panorama l'Ivass e la commissione di vigilanza sui fondi pensione). Si tratta degli unici uffici pubblici italiani in cui la retribuzione media del personale non dirigente ha superato la soglia dei loomila euro, attestandosi ora a ioo.881 euro lordi all'anno. Una performance del genere, numeri della Ragioneria alla mano, è stata resa possibile da un decennio in corsa, che anche grazie all'evoluzione del panorama delle Autorità indipendenti ha visto crescere la busta paga media del personale non dirigente del 41,2% rispetto ai 71.446 euro medi registrati nel 2012; un ritmo, questo, in grado di staccare di parecchio anche l'inflazione del periodo, attribuendo al dato medio un aumento in valore reale del 23,9 per cento. Labattaglia contro il caro vita, quasi piatto fino al suo brusco risveglio a fine 2021, è stata vinta nettamente anche a Palazzo Chigi. Sopravvissuta nella propria autonomia all'accorpamento dei comparti anche se conta solo 1.832 dipendenti, la presidenza del Consiglio ha portato la busta paga media del personale non dirigente a 62.562 euro lordi, con un balzo del 25,4%fra 2012 e 2022 che segnaunincremento dello per cento più alto rispetto all'inflazione cumulata nel periodo. Il risultato è che l'impiegato tipo della presidenza guadagna 1'85% in più del ministeriale medio, e la distanza percentuale è aumentata di dieci punti in dieci anni. La corsa è stata simile per i 155 dirigenti di seconda fascia (+27,7% la media; +12% al netto dell'inflazione) è ancora più rapida in prima fascia: i 119 dirigenti apicali che la abitano guadagnano in media 238.881 euro all'anno, con un salto del 29,3% (13,5%in termini reali) rispetto al 2012. E va notato che tanta vivacità retributiva non arriva dalla spinta dei contratti, che a Palazzo Chigi vivono un ritardo strutturale (l'ultima intesa nazionale è scaduta nel 2018). Numeri come questi mostrano anche l'altra particolarità della presidenza del Consiglio, un esercito di generali con un dirigente ogni 6,7 dipendenti. Il dato, come quello sulla vivacità delle dinamiche stipendiali, è influenzato dalla platea ristretta dei dipendenti di Palazzo Chigi, ma disegna un panorama molto peculiare. Nei ministeri, per esempio, idirigenti sono uno ogni J5 dipendenti, anche se l'incidenza di quelli di seconda fascia sul totale del personale è aumenTI

Primo dato 2012 secondo dato 2022 forte RGS no cuggini  è una media per cui i funzionari prenderanno di più in media gli assistenti meno
PRESIDENZA CONSIGLIO
I fascia 184.680 238.881 l fascia 95.382 121.771
Nondirigenti 49.890 62.562
MINISTERI
I !fascia 184.596 217.251 II fascia 87.550 107.504 Non dirigenti 28.385 33.687
AGENZIE FISCALI
ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI
I FAscia 216.488 231.793 II fascia 100684 109.509 Non dirigenti 35.152   41.710
ENTI LOCALI
Dirigenti 98.315 106.605 Segretari 86.339 88.423 Non dirigenti 28.267 30.492
SCUOLA
Dirigenti 62907 78.836 +18,9 +4,3 +12,0 Docenti 31.150 32.435 +4,1 -8,7 +10,0 PersonaleAta 22.316 23.795
SANITA'
Dirigenti medici 73:873 84215 +1410 O +7,7 Dir. tecnico-amni, 65.428 81.567 Non dirigenti 30.235 30288
AUTORITÀ INDIPENDENTI
Dirigenti 164.043 187.340 +14,2 +0,2 -4,6 Non dirigenti 71.446 100.881


Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:19:27
AGENZIE FISCALI
(fascia 216.488 231.793
II fascia 100684 109.509
Non dirigenti 35.152 41.711
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:30:27
Messaggero 18 maggio

Statali, fuga dal posto fisso
Il declino del posto fisso Soltanto nei ministeri persi 40 mila dipendenti ~~~dati del conto annuale del Tesoro: >Molti i concorsi "disertati". Fa il pieno dai Comuni via oltre 60 mila addetti chi paga di più, c LE
ECCEZIONI Non è vero, però, che tutta la Pubblica amministrazione non è attrattiva. Ci sono alcuni posti che sono "ambiti", anche dai giovani. L'Agenzia delle Entrate, le Dogane, l'Inps


IL CASO ROMA Qualche giorno fa, il Capo del dipartimento dell'amministrazione penitenziaria Giovanni Russo, ha preso carta e penna e ha scritto ai suoi colleghi delle altre forze di Polizia. Il senso della lettera è che le carceri si stanno svuotando, non dei detenuti ma delle guardie. Così ha messo sul tavolo una proposta: facciamo lavorare più a lungo chi è già in servizio. In che modo? Portando l'età della pensione, che per le Forze di Polizia è di 60 anni, a 62 anni. Su base volontaria certo, come già fatto per i medici e proposto anche per gli infermieri. Ma in un Paese che deve tenere guardie e poliziotti ultrasessantenni per strada o nelle carceri, dovrebbe scattare un campanello d'allarme. Gli uffici pubblici si sono svuotati. Basta leggere l'ultimo conto annuale del Pubblico impiego appena pubblicato dalla Ragioneria generale dello Stato. Solo i ministeri hanno perso 40 mila dipendenti, uno ogni tre. Nei Comuni la perdita è stata di sessantamila addetti, seimila l'anno. L'esercito da 190 mila militari viaggia veloce verso i 150 mila. Solo la scuola ha visto crescere le assunzioni e il personale è passato da poco più di un milione a quasi 1,2 milioni di dipendenti. Tutte queste tendenze non sono iniziate oggi. E il frutto di un decennio di blocco del turn over. Il pubblico impiego è quello che più ha pagato dazio alle politiche di austerity dell'inizio dello scorso decennio. Non sono state bloccate solo le assunzioni. Sono stati congelati i contratti e persino ritardato il pagamento delle liquidazioni. E ci sono volute le sentenze della Corte Costituzionale per far ripartire gli stipendi. IL PASSAGGIO Qualcosa ora in realtà si sta muovendo. Secondo le stime della Ragioneria, alla fine dello scorso anno, dopo un decennio di decrescita infelice, per la prima volta il personale pubblico è tornato ad aumentare. Poco meno di 50 mila dipendenti in più su un totale di 3,2 milioni. Ma è abbastanza per segnare una svolta? Dei passi avanti, va riconosciuto, sono stati fatti. Con l'arrivo del Pnrr, il Piano di ripresa e resilienza, la riforma della Pubblica amministrazione è stata fissata come uno degli obiettivi prioritari. Renato Brunetta prima, e Paolo Zangrilto per sostituire chi va in pensione. Sfatato intanto il mito del Mezzogiorno: ci sono più impiegati al Nord. Al Sud nei municipi lavorano 5,34 persone ogni mille abitanti, nel Settentrione sono 5,83. Apag. 2 lo poi, hanno profondamente riformato il lavoro pubblico, dai concorsi fino alle assunzioni, passando per le carriere. E bastato? Non del tutto, se è vero, ed è una dato contenuto sempre nella Relazione della Ragioneria, che l'età media dei pubblici dipendenti resta vicinissima ai 50 anni. I giovani, soprattutto quelli più qualificati, hanno difficoltà oggi a vedere la Pubblica amministrazione come uno sbocco. Ci sono lavori pubblici che nessuno vuole fare più. Gli esempi si sprecano. Prendiamo gli ispettori del lavoro. I posti messi a concorso sono stati coperti solo per la metà. Un altro fronte è quello dei sindaci, che hanno problemi serissimi a completare gli organici. La testimonianza più recente sta nell'atto di indirizzo per gli enti locali, il documento alla base del rinnovo del contratto di lavoro. Gli assessori chiedono che il negoziato metta fine all'emorragia di dipendenti e renda più "attraente" per i giovani il lavoro nei municipi. Come un contratto Come un contratto di lavoro che prevede un aumento già deciso e uguale per tutti del 5,78% degli stipendi possa centrare questi obiettivi resta un mistero

LE ECCEZIONI Non è vero, però, che tutta la Pubblica amministrazione non è attrattiva. Ci sono alcuni posti che sono "ambiti", anche dai giovani. L'Agenzia delle Entrate, le Dogane, l'Inps. Le ragioni sono varie. La prima è che sono percepite come amministrazioni "moderne", dove c'è una cultura digitale, si utilizzano le nuove tecnologie e già è stata introdotta l'intelligenza artificiale. Ma c'è anche un altro motivo: pagano meglio. Ancora una volta vale la pena leggere con attenzione i dati del Conto annuale della Ragioneria. I funzionari dell'Agenzia guadagnano in media 42 mila euro lordi l'anno, i dirigenti di seconda fascia 110 mila euro e quelli di prima fascia 232 mila euro. Nel 2013, dieci anni fa, un funzionario dell'Agenzia guadagnava 35 mila euro. Lo stipendio medio del personale non dirigente dei Comuni e delle Regioni è di 30 mila euro, quello di un dirigente di seconda fascia di 88 mila euro e quello di una prima fascia di 107 mila euro. Dieci anni fa, nel 2013, la retribuzione media di un dipendente comunale o regionale era di 28 mila euro. Nei ministeri la retribuzione media dei dipendenti è di 34 mila euro, dieci anni fa era di 28 mila euro. Cosa stanno determinando queste differenze di retribuzione? Una partecipazione massiccia dei dipendenti comunali ai concorsi dell'Agenzia delle Entrate e dell'Inps. Una sorta di cannibalizzazione di dipendenti all'interno della stessa pubblica amministrazione (in 40 mila hanno cambiato amministrazione). E non è un problema che riguarda solo i Comuni. Se ne stanno andando anche i cancellieri dai Tribunali. L'inaugurazione dell'anno giudiziario quest'anno, è stato un pianto greco da parte dei presidenti dei Tribunali. Nella relazione della Corte di Torino si è messo nero su bianco il timore che il concorso a 4 mila posti dell'Agenzia delle Entrate avrebbe potuto svuotare gli uffici. Le previsioni del Conto annuale del Tesoro, dicono che i dipendenti degli Enti pubblici non economici come l'Inps e l'Inail aumenteranno di quasi il 10 per cento, quelli dell'Agenzia delle Entrate del 5 per cento. I Comuni, invece, perderanno un altro 1 per cento dei propri dipendenti. È un cane che si morde la coda. Meno dipendenti significa più carichi di lavoro per quelli che ci sono. Secondo i Piao, i Piani integrati delle amministrazioni, le scoperture medie nelle amministrazioni nelle piante organiche sono del 30 per cento. Significa che manca un lavoratore su tre e che, dunque, gli altri due devono svolgere anche i compiti di quello che non c'è. E spesso gli altri due sono lavoratori ad un passo dalla pensione. Che le assunzioni dopo anni di blocco del turn over siano riprese è comunque un fatto. Il ministro Zangrillo anche ieri ha confermato che quest'anno, come il prossimo, ci saranno 170 mila nuove assunzioni. Si tratta comunque di un rapporto di uno a uno. Significa che per un lavoratore che va in pensione ne entra uno nuovo. Il problema è che dopo il "decennio perduto" del pubblico impiego, sostituire solo chi va in pensione non risolverà il problema della carenza degli organici. Renato Brunetta quando era ministro del governo Draghi aveva fissato un'asticella

Rispondi

Da: s s come no24/05/2024 11:38:14
intanto sembra (fonti sindacali) che l'Istituto abbia perso il 30% dei giovani assunti, poi i giornalai possono dire quel che vogliono.
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:42:26
avevo copiato 2 volte agenzia fiscali
quesi enti pubblici non economici
ENTI PUBBLICI NON ECONOMICI I fascia 221.685 224.169 II fascia 135.177 160.315 Medici 82.117 94.077 Professionisti 133.286 146.181 Non dirigenti 36.528 41.656
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:43:25
mo la rgs e i giornalai fanno parte del gomblotto. Sei semplicemente ridicolo
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:44:34
immagino che anche i dati della ragioneria rientrino nel gomblotto. sei patetico e ridicolo
Rispondi

Da: s s come no24/05/2024 11:46:52
ue sindacalista del cazzo, guarda che smacco retributivo tra funzionari laureati inps e medici 82k, professionisti 133k, dirigenti 200k+.

Li vogliamo alzare sti cazzo di stipendi ai funzionari laureati o no?
Rispondi

Da: Che sono24/05/2024 11:49:23
Comunque i più alti di tutti del comparto
Rispondi

Da: no cuggini24/05/2024 11:49:50
come ti permetti di offendermi
l'hai fatta troppo grossa, ti denuncio
Rispondi

Da: Che sono24/05/2024 11:50:57
Bassi d'accordo ma sono i meno bassi di tutti o no?  Parlo del comparto funzioni centrali
Rispondi

Da: Che sono24/05/2024 11:53:56
Adesso la vogliono buttare in vacca.
Sopra tutto ci sono le autorità
Poi la pcm
Ma del comparto funzioni centrali quello degli sfigato il dato più alto sono gli enti pubblici non economici
Così  è se vi pare
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)