>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

CONCORSO DIPLOMATICO 2019
1109 messaggi, letto 91361 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37 - Successiva >>

Da: MauroStauffenberg  1  - 24/07/2019 20.42.37
Ciao ragazzi, fonti del ministero mi hanno dato una buona notizia per tutti quelli che non sono passati quest'anno: dall'anno prossimo sarà istituito il cosiddetto "tentativo zero", secondo il quale il primo tentativo del concorso non viene conteggiato ai fini del limite di tre. In bocca al lupo a tutti!
Rispondi

Da: Tuleyumitus il polpo del necronomicon 1  - 25/07/2019 00.12.41
Perché dovete raccontare queste balle spaziali?
Rispondi

Da: tentativo zero25/07/2019 16.57.34
ci stanno gli atti online per accedere alle proprie prove!
Rispondi

Da: Ambasciatore bimbominkia 1  - 26/07/2019 12.39.27
ci stanno? Parla italiano, bestia
Rispondi

Da: bismarck4ever  1  - 26/07/2019 14.08.53
Vendo materiale per il concorso: alessiosenesi3@gmail.com
Rispondi

Da: Numero consegne  1  - 29/07/2019 10.39.27
Qualcuno ha già pensato di chiedere al Ministero di aumentare il numero delle consegne? Gli aspiranti notai ci sono riusciti, per esempio, da 3 a 5
Rispondi

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: Ambasciatore bimbominkia29/07/2019 11.41.28
Fai domanda per il reddito di cittadinanza che è meglio
Rispondi

Da: @Numero consegne 1  - 29/07/2019 15.57.28
Non so se sia vero e non ho voglia di cercare la notizia visto che per ora la cosa non mi tocca più di tanto, ma se fosse vero non mi stupirebbe. Parlando con aspiranti notai ho avuto l'impressione che per loro contasse molto dimostrare che il concorso più difficile della pubblica amministrazione fosse il loro. Non mi stupirebbe se portare le consegne da 3 a 5 significasse per loro rimarcare una certa distanza e primato sugli altri concorsi in tal senso. Ma non credo che il maeci li inseguirebbe su questo terreno ingaggiando una competizione che a me sembrerebbe puerile. Anzi, la mia impressione è che il maeci ormai non promuova più tanto volentieri nemmeno chi ha già due bocciature/non consegne alle spalle. Tant'è che mi sono sempre chiesto: ma non fanno prima a ufficializzare la cosa e portare a due i tentativi così ci risparmiano un anno di vita? Poi può darsi che mi sbagli ma la mia impressione è questa.

@reddito di cittadinanza
Ma secondo lei il reddito di cittadinanza viene visto davvero come una sistemazione e magari disincentiva la ricerca di più fruttuose occupazioni? 780 euro ad andare bene? Suvvia, non ci puoi costruire nessun futuro. È ovvio che vogliamo guadagnare molto di più, ma MOOOLTO di più. Il rdc serve solo a non cadere nelle grinfie degli sfruttatori, ma non avrà mai il potere di metterci in panchina.
Rispondi

Da: è tutto vero 1  - 29/07/2019 20.44.38
Vi aggiorno io che mi cimenterò in quello notarile (un paio di volte al massimo) dopo il concorso diplomatico. La news è vera. La modifica è contenuta nel 496 della L. 205/2017 e vige dal 2018.

Se si è arrivati a tanto è perchè con meno di così si era visto che la qualità degli elaborati ne perdeva rispetto a quando il limite delle consegne non esisteva.

Anche in questo forum sedicenti insiders sostenevano che la qualità dei temi degli aspiranti diplomatici non fosse altissima, ma ciò allo stato non implica nessun 'se tanto mi da tanto'. Alla base delle due selezioni ci sono approcci troppo diversi. Uno, quello del maeci, più darwiniano (se la materia grigia c'è si vede subito), l'altro, quello notarile, più davinciano (piena fiducia nell'umanesimo e nelle capacità di miglioramento dell'individuo che sono infinite). E non disgiunge anzi considera di pari passo la maturità anagrafica con quella di giudizio (tanto che anche il limite d'età è fissato in 50 anni).

Non è detto che un approccio sia migliore di un altro. Perché il concorso diplomatico deve selezionare persone con le attitudini (ragionamento puro laddove la knowledge è solo il sostrato), invece il concorso notarile si incentra su temi decisamente più tecnici (tra cui un atto di ultima volontà, uno di diritto civile e uno di commerciale) con contatti che possono vertere anche su tutto lo scibile del diritto e devono risultare praticamente perfetti.

Quale dei due concorsi sia più difficile è arduo dirlo. Sapere due lingue straniere rendeva forse un tempo più difficile il concorso diplomatico. Oggi, vuoi per una serie di fattori (società quotate multinazionali, scambi commerciali globali) anche gli altri operatori del diritto devono, in pratica, sapersi districare con una certa agilità tra almeno due lingue WTO. Forse oggi il concorso notarile è una spanna più difficile di quello diplomatico.

Se anche il maeci intende aumentare il numero tentativi? Non è raro che questi due concorsi (notarile e diplomatico) si coordinino tra di loro. Bisogna capire se aumentare i tentativi viene considerato o no un punto d'orgoglio (interessante teoria quella del numero di tentativi come fattore di prestigio di un concorso... ahahaha) e se la decisione sia stata spronata dai o comunque condivisa con i concorsisti. Non credo che il maeci vi farebbe un regalo del genere visto il tenore dei commenti (sempre dei sedicenti insiders) che da sempre si leggono su questa room di mininterno, ma nel dubbio potete chiedere voi stessi con una mail all'ufficio concorsi (il mio consiglio è di non sperarci più di tanto comunque).
Rispondi

Da: Cosa fumi?30/07/2019 09.47.59
Ma come scrivi? Sembri l'azzeccagrabugli. Ci credo che non passi gli scritti:se scrivi così...
Rispondi

Da: @è tutto vero30/07/2019 10.28.03
Ma perché avete questa visione così arcigna del maeci? Io tutte le volte che mi sono confrontata ho trovato sempre un'amministrazione dal volto molto bonario. Proviamoci
Rispondi

Da: @ è tutto vero 1  - 30/07/2019 10.33.06
Se è vero che il MAECI aumenterà da 3 a 5 il numero delle consegne possibili, aumenterebbe anche il limite di età per sostenere il concorso (fermo ad oggi a 35/38 anni)?
Rispondi

Da: Niente vecchi al MAECI 1  - 30/07/2019 11.39.36
Speriamo di no: già ci sono pochi giovani nelle PA, bisognerebbe ridurre l'età massima, altro che alzarla!
Rispondi

Da: Tranquilli signori tranquilli 1  - 30/07/2019 13.06.09
Non succederà proprio niente, noi non siamo capaci di raggiungere un risultato simile
Rispondi

Da: dave917 1  - 30/07/2019 19.50.55
Buonasera, so che il concorso 2019 è ancora in fase di svolgimento, ma mi chiedevo se si avessero già notizie sulla possibilità che venga bandito anche per il 2020. Cercando online, pare che la proroga per l'assunzione sia stata rinnovata fino a quest'anno. Altre informazioni al riguardo?
Grazie.
Rispondi

Da: @dave917 1  - 03/08/2019 22.00.00
Già bandito il 2020, la domanda scadeva il primo agosto.
Rispondi

Da: Tuleyumitus il polpo del necronomicon 1  - 07/08/2019 10.13.22
Seriamente ora... qui c'è un concorso di pari rango che porta da tre a cinque le consegne infrangendo un principio che sembrava ragionevole ai tre massimi concorsi (diplomatici, notai, magistrati). Se l'hanno fatto è perchè hanno valutato che la cosa porti dei benefici, nulla si fa per nulla. Ma allora mi chiedo e chiedo a chi ha qualche informazione in più: questa notizia non suscita nemmeno una riflessione in casa Maeci? E cosa ne hanno concluso? Bolle davvero qualcosa in pentola anche per il concorso diplomatico?
Rispondi

Da: @Tuley 1  - 09/08/2019 19.42.41
Non ce l'hai fatta in tre tentativi? Forse non sei in grado, non fa per te, lascia perdere. C'è vita anche per te fuori dal MAECI.
Rispondi

Da: Blu 1  - 11/08/2019 15.00.06
Qualcuno sa dirmi se è disponibile l'accesso agli atti delle prove scritte? Grazie a chi mi risponderà
Rispondi

Da: Curiosita'' 15/08/2019 20.04.32
Posso chiedere, a coloro che hanno gia' sostenuto il concorso (2019 o precedenti) quanto i voti presi nei singoli temi hanno rispecchiato la percezione -soggettiva- avuta nel momento della consegna?
Sono un neolaureato in giurisprudenza interessato a questo percorso di studio e ho parlato in vacanza con un concorsista a cui rimane un solo tentativo.
La cosa che mi ha piu' colpito e' che lui, nonostante non abbia mai detto di meritarsi l'idoneita' (non ha mai letto tutti i temi degli idonei per poter dire che fossero peggio dei suoi), mi ha detto come: il tema conosciuto prendeva 50, quello ricostruito 75, la lingua con un anno in meno prende 80, fa ripetizioni e prende 60, ha fatto giurisprudenza e prende meno che al tema di politica economica.
Premesso che e' uno sconosciuto e non so quanto sia attendibile, mi e' sembrato un concorso estremamente aleatorio
Rispondi

Da: @Curiosita'''' 1  - 15/08/2019 21.11.36
Condivido la mia tesi con cui ho letteralmente salvato la vita di un concorrente che non si capacitava. Diciamo che se io commissario della materia x vedo sopraggiungere un'insufficienza nella materia y, e quindi il tuo concorso è compromesso a prescindere dal tema che sto correggendo io, me la sbrigo anch'io mettendoti un'insufficienza e passiamo alla busta successiva. È una questione di praticità che nulla toglie al concorrente.
Quindi se prendi 5 insufficienze, probabilmente solo una è quella accertata. Più onesto sarebbe dire che quei 4 temi non sono stati più valutati per sopraggiunta insufficienza in una delle materie e non dare dei feedback fuorvianti.
Inoltre conta anche la posizione della tua busta. Se hanno già trovato una quarantina di buste idonee, e altre 100 sono da correggere, secondo te il metro di giudizio sarà lo stesso? Certo che no, sarà una carneficina. Certo che bisogna essere proprio sfortunati per finire tre volte nelle ultime buste.
Rispondi

Da: @utente sopra 15/08/2019 21.22.42
Ti ringrazio.
C'e' da dire poi che "come" si scrive e' importante almeno quanto il contenuto.
Per esempio io sono un grande sostenitore delle frasi di raccordo e dei collegamenti tra periodi, invece vedo che molti scrivono anche concetti giusti, ma non esiste un filo
Rispondi

Da: Martinoo4  1  - 16/08/2019 16.35.43
Ciao ragazzi,
guardando sul sito del Ministero ho visto come negli ultimi anni la partecipazione alle preselettive sia calato negli ultimi anni (e leggendo il forum si sa anche quanti hanni partecipato quest'anno: 680).
Premesso che rimane un concorso molto difficile, secondo voi da cosa e' dato?
Rispondi

Da: @@Curiosita''''''''16/08/2019 20.28.16
salvato la vita... addirittura?
Rispondi

Da: bismarck4ever 18/08/2019 15.34.14
Vendo materiale per il concorso: alessiosenesi3@gmail.com
Rispondi

Da: alessa1111118/08/2019 17.28.58
ciao! Volevo chiedervi ma secondo voi dopo una laurea in giurisprudenza è possibile passare, o quanto meno, sperare di passare il concorso senza un corso di preparazione? Per chi lo ha fatto: lo avete trovato utile ai fini del concorso? Come si strutturano questi corsi di preparazione?
Grazie a chi risponderà seriamente.
Rispondi

Da: Frl 18/08/2019 18.09.11
Secondo me e' possibile.
Le statistiche sono basate anche sul fatto che ormai li fanno quasi tutti, e' ovvio che ci siano molte piu' persone che li passano.
Inoltre, questa presunzione che i "temi vadano scritti in un modo" io non l'ho mai condivisa, ogni commissione e ogni commissario fa storia a se'
Rispondi

Da: Frl ha ragione18/08/2019 20.09.12
Caro/a frl sono contenta della tua esistenza ora però interverranno tutti quelli che sono ancora convinti dell'imprescindibilità delle scuole. Quelli che scrivono che i temi debbano essere scritti in un certo modo vogliono solo scoraggiare o dare un senso ai soldi spesi per il corso. Mi spiace constatare che molti dopo tanti anni di studio siano convinti che servano 8 mesi di corso per superare questo concorso. Come mai la sioi non organizza anche quello per la Camera che ha addirittura 6 prove...quindi senza corsi non si può superare il concorso??
Rispondi

Da: alessa1111118/08/2019 20.17.13
Che poi esattamente cos'è che si fa in questi corsi? Come sono strutturati?
Rispondi

Da: @ Frl ha ragione 19/08/2019 08.19.21
Cara, sono un ragazzo! :)
Comunque, lungi da me pensare che persone piu' esperte non possano dare indicazioni utili.
Dico solamente che in un periodo in cui c'e' un' evidente "standardizzazione della preparazione" un tema, con buoni contenuti, che sia anche originale possa essere apprezzato.
Magari io ritengo che in diritto internazionale fare una premessa possa far vedere che so collegare due istituiti o in storia la stessa cosa.
Un'utopia sarebbe non scrivere perche' si ricorda, ma scrivere perche' si e' capito.
P.s. sei interessata al concorso da consigliere parlamentare?
@alessa. I piu' famosi sono Ispi e Sioi.
Si accede con una selezione con risposta multipla, temi e colloqui.
Sono corsi di vari mesi su tutte le materie, con anche simulazioni.
Sui siti trovi tutto :)
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32, 33, 34, 35, 36, 37 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)