Mininterno.net - Bando di concorso UNIVERSITA' "IUAV" DI VENEZIA Procedure selettive, per titoli ed esami...
 
 
 

>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

Bandi di concorso --> Lista bandi --> Dettaglio atto

UNIVERSITA' "IUAV" DI VENEZIA

Procedure selettive, per titoli ed esami, per l'ammissione ai corsi
della Scuola di dottorato di ricerca dell'Universita' Iuav di
Venezia con il conferimento di sei borse di studio per l'anno
accademico 2008/09.

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Fonte:Gazzetta ufficiale n.88 del 11/11/2008
Ente:UNIVERSITA' "IUAV" DI VENEZIA
Località:Venezia  (VE)
Codice atto:8E010781
Sezione:Università
Tipologia:Concorso
Numero di posti:-
Scadenza:26/11/2008

Testo piccolo - Testo medio - Testo grande

                             IL RETTORE
Visto lo Statuto dell'Universita' IUAV di Venezia, emanato con
decreto rettorale del 1° ottobre 2003 n. 2033;
Visto l'art. 5, comma 1, lettera e) dello statuto dell'Universita'
IUAV di Venezia;
Vista la legge 3 luglio 1998 n. 210 «Norme per il reclutamento dei
ricercatori e dei professori universitari di ruolo» ed in particolare
l'art. 4 «Dottorato di ricerca»;
Visto il decreto ministeriale 30 aprile 1999 n. 224 «Regolamento
in materia di dottorato di ricerca»;
Visto il decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 «Modifiche
al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli
atenei approvato con decreto ministeriale 3 novembre 1999, n. 509»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000
n. 445 «Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in
materia di documentazione amministrativa»;
Visto il decreto rettorale del 21 dicembre 2007 n. 1234
«Regolamento interno della Scuola di dottorato dell'Universita' IUAV
di Venezia e in materia di dottorato di ricerca»;
Viste le delibere del Senato Accademico e del Consiglio di
Amministrazione rispettivamente del 15 maggio e del 6 giugno 2008
relative all'istituzione, attivazione, definizione del numero e
dell'importo delle borse di studio, contributi per l'accesso e la
frequenza ai corsi di dottorato di ricerca presso la Scuola di
dottorato Iuav per l'anno accademico 2008/2009 - XXIV ciclo con
inizio ufficiale il 1° gennaio 2009;
Vista la delibera del senato accademico del 15 maggio 2008
relativa alle incompatibilita' previste dai regolamenti interni in
materia di assegni di ricerca, dottorati di ricerca, contratti di
insegnamento e collaborazioni alla didattica;
Vista la Delibera della Giunta Regionale 1017 del 6 maggio 2008
direttiva per la presentazione di progetti a valere sul fondo sociale
europeo in attuazione delle disposizioni dei regolamenti (CE) n.
1081/2006 e (CE) n. 1083/2006 per interventi nell'asse capitale umano
anno 2008;
Vista la D.D.R. n. 87 del 6 maggio 2008 con cui vengono approvati
i progetti presentati dall'Universita' IUAV di Venezia;
Visto il decreto rettorale n. 508 prot. 8688 del 19 giugno 2008,
«Istituzione e attivazione dei corsi di dottorato di ricerca presso
la Scuola di dottorato di ricerca Iuav per l'anno accademico
2008/2009»;
Visto il decreto rettorale n. 509 prot. 8690 del 19 giugno 2008
«Determinazione ammontare e numero borse, contributi per l'accesso e
la frequenza alla Scuola di dottorato di ricerca Iuav - a.a. 2008/09»
e successive modificazioni ed integrazioni;
Sentito il direttore della Scuola Dottorale dell'Universita' Iuav
di Venezia e responsabile di progetto, prof. Alberto Ferlenga;
Decreta:
l'emanazione del bando F.S.E. 2007-2013 Investiamo per il vostro
futuro Area dello «Sviluppo del Potenziale Umano» D.D.R. n. 87 del 16
settembre 2008 - procedure selettive, per titoli ed esami, per
l'ammissione ai corsi della Scuola di dottorato di ricerca
dell'Universita' Iuav di Venezia con il conferimento di n. 6 borse di
studio per l' anno accademico 2008/09.
F.S.E. 2007-2013 Investiamo per il vostro futuro Area dello
«Sviluppo del Potenziale Umano» D.D.R. n. 87 del 16 settembre 2008 -
procedure selettive, per titoli ed esami, per l'ammissione ai corsi
della Scuola di dottorato di ricerca dell'Universita' Iuav di Venezia
con il conferimento di 6 borse di studio per l'anno accademico
2008/09.
Art. 1.
Indizione delle valutazioni comparative
1. L'Universita' IUAV di Venezia indice le valutazioni
comparative, per titoli ed esami, per l'ammissione ai corsi della
Scuola di dottorato di ricerca IUAV con il conferimento di n. 6 borse
di dottorato di ricerca per un'annualita' nell'ambito della Scuola di
dottorato di ricerca Iuav anno accademico 2008/09 finanziate
nell'ambito del F.S.E. 2007-2013 Area dello «Sviluppo del Potenziale
Umano» D.D.R. n. 87 del 16 settembre 2008, progetto 010 intitolato
«Formazione alla ricerca nell'ambito della Scuola Dottorale
dell'Universita' IUAV di Venezia» per i seguenti dottorati di
ricerca:
a) Composizione architettonica: una borsa;
b) Nuove tecnologie e informazione territorio e ambiente: una
borsa;
c) Pianificazione territoriale e politiche pubbliche del
territorio: una borsa;
d) Scienze del design: una borsa;
e) Storia dell'architettura e dell'urbanistica: una borsa;
f) Urbanistica: una borsa.
2. Le schede dei singoli corsi contenenti informazioni specifiche
sono allegate al presente bando di cui costituiscono parte
integrante.
3. Per il conseguimento del titolo di dottorato, che
istituzionalmente e' articolato in tre anni, i candidati dovranno
sviluppare l'attivita' di ricerca intrapresa anche nelle due
annualita' successive. Per iscriversi ai due anni successivi sara'
necessario pagare i contributi per la frequenza, nel caso non venga
riconfermata la borsa.
4. Le attivita' previste per il primo anno dovranno avere inizio
nel mese di gennaio 2009 e concludersi necessariamente entro il 31
dicembre 2009. Gli interventi proposti prevedono, nella parte
formativa, almeno 120 ore di attivita' didattica frontale, lezione,
seminari ed attivita' laboratoriale, oltre all' attivita' di ricerca
individuale, sviluppata tramite seminari, indagini d'archivio,
interviste, progetti. Le attivita' sono certificate dal borsista ai
sensi della normativa regionale in materia. L'intervento e'
finalizzato all'acquisizione delle competenze necessarie per
esercitare attivita' di ricerca di alta qualificazione e risponde al
requisito dell'innovativita'. I percorsi di formazione/ricerca sono
finalizzati all'implementazione di tecnologie evolute e soluzioni
innovative, sviluppate all'interno del contesto formativo e di
ricerca delle universita' e prevedono iniziative capaci di
promuovere, in modo assistito e consapevole, l'attenzione da parte
delle imprese verso gli strumenti della ricerca scientifica e dello
sviluppo tecnologico di tipo cooperativo, collettivo ed integrato.
5. Il godimento delle borse F.S.E. e' subordinato al rispetto di
quanto previsto dal comma 4 del presente articolo, e in particolare
al regolare sviluppo della ricerca prevista per il primo anno e alla
sua conclusione entro i termini previsti. La mancata conclusione del
progetto comporta la restituzione degli importi percepiti.

                               Art. 2.
Requisiti di ammissione per la partecipazione alla valutazione
comparativa
1. Possono presentare domanda di partecipazione alla valutazione
comparativa senza limitazioni di eta' e cittadinanza, i candidati
disoccupati/inoccupati (vedi nota 1) in possesso di laurea
conseguita secondo gli ordinamenti antecedenti il decreto
ministeriale 3 novembre 1999, n. 509 «Regolamento in materia di
autonomia didattica degli atenei» modificato dal decreto ministeriale
270/2004 e i candidati disoccupati/inoccupati in possesso di laurea
specialistica/magistrale ai sensi del succitato decreto ministeriale
509/1999 ovvero di titolo di valore equipollente conseguito presso
Universita' straniere. Si rinvia alla scheda del singolo corso
prescelto per la verifica di eventuali requisiti specifici.
2. I cittadini italiani, comunitari e stranieri, in possesso di
titolo accademico straniero, che non sia stato gia' dichiarato
equipollente ad una laurea italiana, dovranno, unicamente ai fini
dell'ammissione alla valutazione comparativa, allegare alla domanda
di ammissione la richiesta di riconoscimento del proprio titolo di
laurea, corredandola dei documenti utili, tradotti e legalizzati
dalle competenti rappresentanze diplomatico consolari italiane. Tale
riconoscimento verra' effettuato dal collegio docenti secondo quanto
previsto dall'art. 10 comma 2 del proprio «Regolamento interno della
scuola di dottorato dell'Universita' Iuav di Venezia e in materia di
dottorato di ricerca» dell'Universita' IUAV di Venezia.
3. Tutti i requisiti devono essere posseduti alla data di
svolgimento delle prove previste per l'ammissione al corso di
dottorato con il conferimento della borsa per la quale e' stata
presentata domanda di partecipazione.
4. I candidati vengono ammessi alla valutazione comparativa con
riserva relativamente all'accertamento dell'esistenza dei requisiti
richiesti dal bando.
 

(1) Si rimanda per lo status di disoccupazione al D. Lgs. n. 297/2002
che attualmente assicura la conservazione dello stato di
disoccupazione qualora, eventualmente, si svolga un'attivita'
lavorativa che procuri un reddito annuale non superiore al reddito
minimo personale escluso da imposizione. Per determinare tale reddito
minimo personale si fa riferimento all'imponibile escluso da
imposizione che e' pari a € 4.800,00 annui per il lavoro
autonomo e pari a € 8.000,00 annui per i rapporti di lavoro
dipendente. Il suddetto reddito annuale personale escluso da
imposizione dovra' essere adeguato sulla base delle disposizioni
fiscali stabilite a livello nazionale. Si perde lo stato di
disoccupazione inoltre in caso di accettazione di un'offerta di
lavoro a tempo determinato o di lavoro temporaneo (interinale) di
durata superiore a otto mesi, o superiore a quattro mesi se si tratta
di giovani (per "giovani" si intendono coloro che possiedono un'eta'
compresa tra i diciotto anni e i venticinque anni compiuti o, se in
possesso di un diploma universitario di laurea, fino a ventinove anni
compiuti). In base al decreto legislativo n. 297/2002 lo stato di
inoccupazione e' la condizione del soggetto che, senza aver
precedentemente svolto un'attivita' lavorativa, sia alla ricerca di
un'occupazione da piu' di 12 mesi o da piu' di 6 mesi, se giovani.

                               Art. 3.
Domanda di ammissione
1. La domanda di ammissione alla valutazione comparativa deve
essere presentata in formato cartaceo secondo il modello all'allegato
2a e allegato 2b, facente parte integrante del presente bando, deve
pervenire all'Universita' IUAV di Venezia entro e non oltre il 26
novembre 2008 con le seguenti modalita':
a) consegna all'Archivio Generale d'Ateneo, Santa Croce -
Tolentini 191 - 30135 Venezia - nei seguenti orari: tutti i giorni,
dal lunedi' al venerdi', dalle ore 9.00 alle ore 13.00;
b) spedizione al medesimo indirizzo per plico raccomandato con
avviso di ricevimento o tramite altri mezzi quali corriere o posta
celere. Indicare sul plico «documentazione per la partecipazione al
dottorato in: (indicare il titolo del corso di dottorato per il quale
si concorre)».
La domanda dovra' pervenire entro il termine indicato. Non si
accettano domande pervenute oltre la data di scadenza anche se
spedite nei termini.
2. Alla domanda di ammissione, a pena di esclusione, deve essere
allegata la documentazione indicata nella scheda del singolo corso
prescelto.
3. Per tutti i corsi, contestualmente alla domanda, per la
valutazione degli stessi, possono essere allegati eventuali
pubblicazioni o ulteriori titoli utili ai fini della valutazione (le
pubblicazioni e i titoli dovranno essere prodotti in versione
originale ovvero in copia accompagnata da autocertificazione della
rispondenza alla versione originale).
4. Le domande di ammissione al concorso prive di sottoscrizione
del candidato non verranno prese in considerazione.
5. E' possibile concorrere a piu' selezioni allegando ad ogni
domanda la documentazione indicata nella scheda del singolo corso.
6. Ai sensi della legge n. 104/1992, i candidati disabili che
avessero necessita' di ausili o di tempi aggiuntivi per
l'espletamento delle prove d'esame devono avanzare esplicita
richiesta da formulare in carta semplice e da inviare congiuntamente
alla domanda di partecipazione alla valutazione comparativa per
l'ammissione ai corsi di dottorato di ricerca.

                               Art. 4.
Procedure di valutazione comparativa
1. Il rettore dell'Universita' IUAV di Venezia con proprio decreto
nomina le commissioni incaricate della valutazione dei candidati. Le
commissioni giudicatrici predeterminano i criteri della valutazione
comparativa dei candidati, le prove da svolgere, i punteggi da
attribuire alle prove e ai titoli presentati dai candidati. I criteri
e i punteggi vengono resi pubblici tramite esposizione all'Albo
Ufficiale dell'Universita' IUAV di Venezia almeno dieci giorni prima
dell'avvio della procedura di valutazione.
2. Le commissioni giudicatrici valutano:
a) esito della prova scritta;
b) esito della prova orale comprendente anche la verifica della
buona conoscenza di una o piu' lingue straniere indicate dal
candidato nella domanda di ammissione;
c) curriculum del candidato;
d) eventuali pubblicazioni scientifiche ed altri titoli.
Almeno il 60% del punteggio attribuito a ciascun candidato viene
riservato alla valutazione della prova scritta e della prova orale.
3. Le prove di ammissione per gli studenti stranieri che ne
faranno richiesta, previo consenso della commissione esaminatrice,
potra' essere svolta in lingua inglese. La richiesta dovra' essere
presentata contestualmente alla domanda di ammissione.
4. Al termine di ciascuna prova di valutazione comparativa la
relativa commissione giudicatrice determinera' la graduatoria dei
candidati ammissibili al corso. Le graduatorie saranno esposte
all'Albo Ufficiale di Ateneo e pubblicate sul sito Internet
dell'Universita' IUAV di Venezia http://www.iuav.it> 5. Il rettore dispone con proprio decreto l'ammissione al corso
dei vincitori ed il conferimento della borsa di studio nei limiti dei
posti disponibili per ciascun corso. Il decreto e' affisso all'Albo
Ufficiale di Ateneo ed e' pubblicato sul sito Internet
dell'Universita' IUAV di Venezia http://www.iuav.it> 6. Tutti i candidati provvederanno a loro cura, entro sei mesi
dalla pubblicazione della graduatoria di merito, al ritiro dei
materiali prodotti (titoli e pubblicazioni) in occasione della
domanda di partecipazione alla valutazione comparativa. L'Universita'
IUAV di Venezia non risponde dei materiali che non siano stati
ritirati nei termini e puo' disporne la distruzione.

                               Art. 5.
Date delle prove di ammissione
1. Le prove di esame si svolgeranno presso l'Universita' IUAV di
Venezia nei giorni e nelle ore indicati nelle schede dei singoli
corsi che hanno valore di notifica verso tutti i candidati. La sede
sara' comunicata con avviso sul sito http://www.iuav.it> 2. Per poter sostenere le prove i candidati devono esibire un
documento d'identita' o di riconoscimento, in corso di validita',
secondo quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica
n. 445 del 28 dicembre 2000.

                               Art. 6.
Iscrizione al primo anno di corso
1. Gli ammessi ai corsi intenzionati a confermare l'iscrizione e
l'accettazione della borsa, entro il termine perentorio del 9 gennaio
2009 dovranno presentare o far pervenire all'Universita' IUAV di
Venezia - Servizio post laurea (da lunedi' a venerdi' dalle ore 9.00
alle ore 12.30; 041-2571865/1845/1787; fax 041-2571468) la seguente
documentazione:
a) modulo d'iscrizione (allegato 3 del presente decreto di cui
costituisce parte integrante);
b) ricevuta del versamento della tassa regionale per il diritto
allo studio e imposta di bollo assolta in modo virtuale pari a euro
117,62; il versamento va effettuato secondo le modalita' previste al
successivo comma, con causale «tassa regionale per il diritto allo
studio e imposta di bollo a.a. 2008/2009 - dottorando»;
c) modulo «autocertificazione posizione previdenziale» (allegato
4 del presente decreto di cui costituisce parte integrante);
d) fotocopia fronte-retro di un documento d'identita' o di
riconoscimento, in corso di validita';
e) n. 1 foto-tessera in formato cm 2 - 3.
2. Il versamento relativo alla tassa regionale per il diritto allo
studio e imposta di bollo dovra' essere effettuato sul conto corrente
postale n. 18328302 intestato a: Universita' IUAV di Venezia - 30100
Venezia - causale: tassa regionale per il diritto allo studio e
imposta di bollo a.a. 2008/2009 dottorando I anno. In alternativa, il
versamento potra' essere effettuato tramite bonifico bancario sul
conto corrente intestato a Universita' IUAV di Venezia presso la
Cassa di Risparmio di Venezia, Servizio di tesoreria, S. Marco 1817 -
30100 Venezia; Cod. IBAN - IT 59F063450201006700500064A. Copia del
versamento della tassa regionale dovra' essere consegnato al Servizio
post-laurea secondo le modalita' indicate al comma 1 del presente
articolo.
3. La mancata o incompleta presentazione entro il termine
perentorio del 9 gennaio 2009 di quanto richiesto nel presente
articolo sara' considerata rinuncia al corso.
4. In corrispondenza di rinunce degli aventi diritto prima
dell'inizio del corso, verranno ammessi al corso altrettanti
candidati secondo l'ordine della graduatoria di cui al precedente
art. 4.
5. In caso di collocamento in piu' graduatorie, il vincitore
dovra' optare per iscritto per uno solo dei corsi di dottorato.

                               Art. 7.
Determinazione delle borse di studio
1. La borsa di studio, attribuita per un'annualita', e' pari a
euro 18.852,86 al lordo dei contributi previdenziali, e' assegnata
previa valutazione comparativa del merito e secondo l'ordine definito
nella relativa graduatoria, di cui al precedente art. 4. In virtu'
del contenuto innovativo e del profilo professionale richiesto per lo
svolgimento dell'attivita' di ricerca in questione, l'importo delle
borse F.S.E e' maggiore rispetto alle borse di dottorato
istituzionali. La borsa su citata e' comprensiva dell'eventuale
soggiorno all'estero del dottorando. A parita' di merito prevale la
valutazione della situazione economica determinata ai sensi del
decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 9 aprile 2001 e sue
successive modificazioni ed integrazioni.
Ai sensi del decreto ministeriale 11 settembre 1998, articoli 1 e
2, la borsa di studio sara' soggetta al versamento dei contributi
della gestione separata I.N.P.S. presso il quale e' necessario
presentare domanda d'iscrizione (art. 2 comma 26 legge 8 agosto 1995
n. 335). Il pagamento della borsa di studio viene effettuato in rate
mensili.
2. La situazione economica e' data dall'Indicatore di Situazione
Economica Equivalente Universitario (ISEEU) e dall'Indicatore di
Situazione Patrimoniale Equivalente Universitario (ISPEU) il cui
calcolo viene effettuato dai Centri di Assistenza Fiscale (CAAF) con
i quali l'Universita' IUAV di Venezia stipula una convenzione
d'intesa con la Regione Veneto. Sul sito internet dell'Universita'
IUAV di Venezia http://www.iuav.it alla pagina «studenti - diritto
allo studio» si trova l'elenco dei CAAF convenzionati e il modulo per
la richiesta del calcolo degli indicatori ISEEU ed ISPEU.

                               Art. 8.
Incompatibilita'
1. Nelle more che gli indirizzi espressi dal senato accademico
nella seduta del 15 maggio 2008 vengano recepiti nell'ambito della
revisione del sistema regolamentare e della delibera della giunta
regionale n. 1017, del 6 maggio 2008, l'iscrizione ai corsi di
dottorato e' incompatibile:
a) con l'iscrizione ad altri corsi di studio previsti dalla
vigente legislazione in materia di corsi di studio universitari;
b) con l'attribuzione di contratti per lo svolgimento di
attivita' di insegnamento di cui all'art. 11-bis dello Statuto
dell'Universita' Iuav di Venezia;
c) con la decadenza dello status di disoccupazione/inoccupazione
.
d) con l'attribuzione di altre borse di studio a qualsiasi titolo
conferite.
2. Se le cause di incompatibilita' non sono tempestivamente
rimosse dal dottorando questi decade dal corso. La decadenza e'
disposta d'ufficio con decreto del rettore e l'erogazione della borsa
e' revocata dalla data nella quale e' iniziata l'incompatibilita'.
3. E' consentita l'attribuzione di contratti per lo svolgimento di
limitata collaborazione alla didattica nei corsi di laurea
magistrale. Il limite dell'attivita' e' determinato dal direttore
della scuola, sentiti il coordinatore del corso di dottorato e il
preside della facolta', purche' rientrino nel limite previsto per la
conservazione dello status di disoccupazione/inoccupazione di cui al
d.lgs. n. 297/2002.

                               Art. 9.
Doveri dei dottorandi
1. Dell'attivita' svolta dovra' essere prodotta una relazione con
cadenza almeno semestrale, che evidenzi in particolare la valutazione
sul profitto di ciascun dottorando, ai fini del proseguimento del
dottorato, dell'ammissione all'anno successivo e del mantenimento
della borsa del medesimo.
2. E' dovere dei dottorandi assolvere agli obblighi di frequenza
previsti dalle attivita' didattiche e di ricerca dei corsi.
3. Il direttore della scuola, su proposta del coordinatore del
corso, puo' richiedere al rettore l'esclusione dal corso del
dottorando che violi uno o piu' dei doveri di cui al presente
articolo. L'esclusione e' disposta con decreto del rettore.
4. Il dottorando dichiarato dal direttore della scuola, su
proposta del coordinatore del corso, in posizione di fuori corso nei
confronti degli obblighi di frequenza e' escluso di diritto dal
proseguire il corso. L'esclusione e' disposta con decreto del
rettore.

                              Art. 10.
Conseguimento e rilascio del titolo di dottore di ricerca
1. Il titolo di dottore di ricerca si consegue all'atto del
superamento dell'esame finale ed e' rilasciato dal rettore, che a
richiesta dell'interessato, ne certifica il conseguimento.
2. Per quanto concerne lo svolgimento dell'esame finale si rinvia
al «Regolamento interno della scuola di dottorato dell'Universita'
Iuav di Venezia e in materia di dottorato di ricerca».

                              Art. 11.
Trattamento dei dati personali
1. Ai sensi del decreto legislativo n. 196/2003, i dati personali
forniti dai candidati saranno gestiti e trattati in forma cartacea o
informatica secondo le disposizioni ivi previste.

                              Art. 12.
Accesso agli atti
1. E' garantito l'accesso agli atti relativi alle procedure di
valutazione, nonche' ai giudizi sui singoli candidati secondo le
disposizioni previste dalla normativa vigente in materia di accesso
agli atti e ai documenti amministrativi.

                              Art. 13.
Norme finali
1. Per tutto quanto non previsto nel presente bando si rimanda
alla normativa vigente in materia ed al regolamento dell'Universita'
IUAV di Venezia concernente i dottorati di ricerca.
2. Il presente bando di concorso viene pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale - 4ª serie speciale «Concorsi ed esami», all'Albo Ufficiale
dell'Ateneo e sul sito web dell'Universita' IUAV di Venezia
(http://www.iuav.it ).

                              Art. 14.
Responsabile del procedimento
1. Responsabile del procedimento e' il direttore amministrativo
dell'Universita' IUAV di Venezia: dott. Aldo Tommasin, Santa Croce
191 - Venezia.
2. L'ufficio incaricato dei procedimenti amministrativi e' il
Servizio Rapporti con il Territorio dell'Area Servizi alla Ricerca -
tel. 041.2571880, 041.2571862 - e-mail: fse@iuav.it - responsabile:
dott.ssa Margherita Giardina. Per informazioni l'ufficio e' aperto
dal lunedi' al venerdi' dalle ore 9 alle ore 12.30.
Il rettore: Magnani
Il direttore amministrativo: Tommasin

Clicca qui per leggere gli ALLEGATI


 

Ti stai preparando per un concorso?

Scarica l'app ufficiale di Mininterno per Android e potrai:

 Esercitarti con oltre 1.000.000 di quiz per tutti i concorsi
 Avere tutte le banche dati ufficiali tempestivamente aggiornate
 Centinaia di materie e di batterie di quiz con cui studiare
 Conoscere tutti i nuovi bandi di concorso a cui puoi partecipare

Scaricala subito GRATIS!

 

Non hai uno smartphone Android? Esercitati online!