>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

a proposito dei tre percorsi
10 messaggi
 Discussione chiusa, non è possibile inserire altri messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Da: ultimo18/04/2007 22:24:28
........sempre a proposito dei tre percosi, gli insicuri ed i curiosi potranno consultare la diapositiva all'indirizzo di cui sotto,
..................ahimè, credo siano proprio questi i tre percorsi|


http://www.sea.unisannio.it/didattica/appunti_dispense/fontana/macro_2006/outline_cap08.ppt#272,17,Riepilogo

Da: PaoloA19/04/2007 10:05:42
mark-up, grado di protezione sociale (z) e tasso di disoccupazione prevalente sul mercato del lavoro al momento della contrattazione costituiscono le tre determinanti del livello del tasso naturale di disoccupazione nel modello rappresentato dal sistema curva dei salari - curva dei prezzi (equilibrio sul mercato del lavoro). Questo rappresenta un autonomo percorso logico del tasso naturale di disoccupazione.
Gli altri due sono rappresentati dalla curva di Phillips modificata per le aspettative e dalla nuova macroeconomia classica.
Tra l'altro, leggendo il forum mi sembra che altre persone abbiano confermato quanto sopra alla luce di ciò di cui ha riferito Somogyi al termine delle tre prove.

Da: xxx19/04/2007 10:43:01
beati a voi...allora vuol dire che siete tutti pèassati....

Da: Massimo Dueprincipati from Belfast19/04/2007 11:31:33
La questione dei tre percorsi si ripropone allâattenzione con regolaritaâ matematica
Il presidente della commissione ha detto, e in questo forum eâ stato piuâ volte ripetuto, che I tre precorsi sono:
-    modello neoclassico
-    curva di phillips (con la relativa questione dei mark-up)
-    modello ad-as dinamico (inflazione-output gap)

Mi sembra tutto molto chiaro e semplice. Dubito tuttavia che eventuali deviazioni da queste indicazioni o incompletezze possano compromettere la validitaâ del compito

Da: sigaretta19/04/2007 12:14:16
Sono d'accordo, noi ci siamo fissati su quest'unica domanda, ma ce ne erano molte altre. Il dilemma serio è: studiare o non studiare per gli orali?

Da: PaoloA19/04/2007 12:56:07
Fondamentalmente sono d'accordo con te. Al di là dell'individuazione pedissequa dei tre percorsi (probabilmente diciamo le stesse cose), credo sarà importante aver dimostrato di saper ragionare ed argomentare sull'argomento proposto.

E' vero, non bisogna tralasciare l'importanza delle altre domande, anche se, per quanto riguarda quella di economia politica, mi è sembrata dal percorso più scontato rispetto a PE.

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: daniele19/04/2007 13:09:49
La parte "tre percorsi" era solo un pezzetto della domanda di politica economica.

Ma perchè non la smettiamo di rimuginare sugli scritti?

Ciao,
Daniele

Da: steve19/04/2007 13:58:12
io ho fatto bene gli esercizi risposto correttamente all'argomento di politica economica, a quello di management e non credo di non passare per aver fatto un po' di confusione sui tre percorsi in realtà pur avendo svolto tutte e 5 le tracce ho più dubbi sulla mia prova di diritto.....  

Da: ultimo20/04/2007 08:21:46
Io ritengo che sia la traccia di economia che quella di politica economica fossero entrambe basate sulla medesima tecnica e cioè:
partendo da un'equazione (modello) darne la relativa spiegazione.

Nel primo caso il modello da illustrare era quello "offerta e domanda di moneta" sul mercato monetario.

La traccia di p.e., invece, era tesa alla spiegazione dell'uguaglianza tra l'equazione dei prezzi praticati dalle imprese e quella per la formazione dei salari sul mercato.

Infatti, il tasso naturale di disoccupazione è quello per cui il salario reale scelto dalla contrattazione salariale uguaglia quello derivante dalla fissazione dei prezzi.

Molti di Voi, nel definire i percorsi per giungere ad una MEDESIMA MISURA (come richiesto) fanno riferimenti teorici come:
-    modello neoclassico
-    curva di phillips (con la relativa questione dei mark-up)
-    modello ad-as dinamico (inflazione-output gap),

ma a me risulta che il tasso naturale di disoccupazione viene determinato mediante il suddetto modello matamatico e, per definirlo e condurlo ad un'unica misura misura si può solo operare sulle variabili ed i parametri ivi contenuti.

Sostenere che........"il Professore ha detto"........mi sembra limitatante ed offensivo della nostra intelligenza........(di quelli che si sono sforzati di ragionare sulle tracce, senza ridursi a raccogliere i suggerimenti dei "guru" presenti in aula) salvo che non mi si DIMOSTRI che non è così.

Tra l'altro, le uniche parole che ho ascoltato del Professore sono state quelle che sostenevano che lo svolgimento della  parte matematica serviva solo per dimostrare di aver capito la parte teorica (i tre percorsi) ma la parte matematica non svolta avrebbe scagionato il candidato che avesse dimostrato di aver capito quella teorica (i tre percorsi) - una specie di "cane che si morde la coda".

......infine, caro Massimo, ti ritengo molto preparato (lo dio sinceramente, avendo seguito i tuoi vari interventi) ma esterni troppa sicurezza...................tipo: "Mi sembra tutto molto chiaro e semplice.

......senza polemica.

Saluti

Da: Massimo Dueprincipati from Belfast20/04/2007 16:20:45
Ultimo

sei un chiummo!


Torna al forum