>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Concorso assistente ai servizi culturali, comune di Bologna, 23 posti.
144 messaggi, letto 19057 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5 - Successiva >>

Da: violetta840 03/11/2020 12:15:19
Ciao a tutti!
C'è qualcuno che ha intenzione di prepare il concorso per assistente ai servizi culturali?
Che manuali avete intenzione di usare? Le materie d'esame sono parecchie e non vorrei utilizzare 1.000 libri..
Grazie mille!!!

Le prove verteranno sulle seguenti materie:
- cultura generale in campo storico, letterario e artistico
- nozioni di storia di Bologna e dei suoi Istituti culturali
- nozioni di biblioteconomia e bibliografia
- nozioni di museologia e museografia
-conoscenza dei principali standard nazionali e internazionali di inventariazione, descrizione e indicizzazione delle
diverse tipologie di beni culturali e conoscenza dei principali software e applicativi per l'inventariazione e la
catalogazione informatizzata dei beni culturali
- principi normativi in materia di tutela dei beni culturali
- normativa del TUEL (Testo Unico Enti locali)
- normativa in materia di protezione dei dati personali (Privacy), Legge sul procedimento amministrativo e sul
-Codice dell'Amministrazione digitale
- promozione e comunicazione dei servizi culturali e informativi
- Industrie culturali e creative - nozioni
- organizzazione e gestione di eventi culturali
- capacità relazionali e di integrazione nell'organizzazione
- lingua inglese
- nozioni di informatica

Rispondi

Da: Tachion03/11/2020 17:28:23
Ma per caso serve una preparazione universitaria per fare questo concorso ?
Perché mi pare che le norme sui beni culturali, la loro catalogazione e le nozioni bibliografiche siano tutte  materie riguardanti  la facoltà di studio dei Beni Culturali, o mi sbaglio ?
Sono parecchio dubbioso, anche perchè io sono diplomato al Liceo artistico, ma  sono materie studiate un quindicennio fa ormai...
Rispondi

Da: Tachion03/11/2020 18:12:48
@Violetta840

Mi pare strano che non ci siano discussioni riguardo questo concorso ?
Forse dipenderà dal fatto che bisogna studiare su 9000 libri diversi, rispetto ai classici concorsi amministrativi... 
Sinceramente piacerebbe pure a me capire quali siano i libri giusti su cui concentrarsi.
Rispondi

Da: alessia04/11/2020 09:01:12
ciao a tutti io ho appena chiamato e non ci sono libro a riguardo, la commissione non darà neanche delle schede tutto a carico del partecipante
Rispondi

Da: Takion04/11/2020 10:16:15
In effetti su alcune cosiddette "materie" sono  stati piuttosto vaghi, mentre su altre si può recuperare qualcosa in giro. Non so che dire...
Rispondi

Da: violetta840  1  - 04/11/2020 11:05:36
@tachion
Nel bando c'è scritto che va bene la maturità ma poi dicono che se ci sono più di 400 candidati faranno una preselezione. La preselezione è basata sui titoli di studio e sui titoli di servizio dei candidati. Quindi se per esempio hai una laurea e hai già lavorato in un museo prendi più punti.. Almeno così è scritto..
Si, il problema di questo concorso che idealmente è anche "bello" poi ti rendi conto che devi studiare su 200 libri diversi e ti passa la voglia! 😂
Rispondi

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: yoyo1 04/11/2020 12:29:14
@Tachion
Il titolo di accesso è il diploma, la preparazione dipende da quanto studi, non dal titolo di studio.


@Violetta840
Anche per gli amministrativi spesso serve studiare da più libri perchè dipende molto dalle materie d'esame. Ad ogni modo, bisogna prendere dei libri che contengano buona parte degli argomenti e studiare da lì integrando eventualmente con delle leggi o altri argomenti che sui libri non si trovano.


@Takion
Sì, di solito nei bandi si trova sempre la legge di riferimento per ogni argomento, mente qui spesso di parla di "nozioni", il che rende tutto molto vago. Perchè per me le nozioni potrebbero essere alcune, per loro magari bisogna avere un livello di approfondimento più alto o più basso rispetto al mio standard o a quello di ognuno di noi.
Rispondi

Da: mandorlamara20 04/11/2020 13:56:06
Salve a tutti. Secondo me ha ragione @Violetta840, si parte da un libro che ha una buona parte di materiale e si va integrando con altro. Secondo me non c'è un testo specifico per le materie che hanno indicato.
Sapete dove si cercano le nozioni di Industrie culturali e creative?
Rispondi

Da: Tachion04/11/2020 19:46:54
@mandolamara20

Riguardo le industrie creative ho trovato su IBS il seguente libro:

Le industrie culturali e creative. Profili giuridici ed economico-aziendali
Editore: Giuffrè
Collana: Univ. Milano Bicocca-Istituto di economia. (libro universitario)

Peso riguardi le aziende creative e culturali moderne, come  per esempio le industrie di moda italiane,  di design oppure le eccellenze che trattano di cibo, Arte ecc...
Rispondi

Da: violetta840 05/11/2020 08:31:10
Grazie per le risposte @mandorlamara20 @yoyo1. Certo che bisogna partire da un buon libro che abbia buona parte di materiale e poi integrare, come nella maggior parte dei concorsi. La mia domanda era appunto quale poteva essere questo manuale. Mi spiego meglio. Speravo di trovare in commercio un manuale unico di biblioteconomia, museologia, inventariazione, catalogazione dei beni culturali e poi integrare il resto. Ma purtroppo non c'è..
Rispondi

Da: Kaworu 1  - 05/11/2020 10:26:48
Ciao a tutti! Credo proprio che saremo tantissimi. Grazie per gli spunti della discussione. Volevo chiedere se qualcuno di voi sa dove trovare fonti sulla questione software catalografici e applicativi - mi sembra la tipica informazione che conosce veramente bene solo chi lavora già in ambito.
Rispondi

Da: Tachion05/11/2020 11:56:54
Sembra proprio un concorso fatto a posta per chi ha già lavorato per biblioteche oppure abbia frequentato  beni culturali. 
Quindi si spiega la mancanza delle cosiddette schede,  l'eterogeneità dei libri che vertono su certi tipi di materie ecc...
La richiesta minima del diploma non so da cosa dipende, dato che i bibliotecari non laureati (quelli della vecchia guardia) dovrebbero essere pochi ormai e sulla soglia di pensionamento...
Cioè ti chiedono una preparazione universitaria ma poi mettono la soglia del diploma, a me pare una presa per il culo. Allora dite chiaramente a chi è rivolto il concorso senza fare i vaghi, magari farebbero risparmiare tempo a gente che si iscrive per niente, i partecipanti si ridurrebbero ecc...
Io ste robe all'italiana non le concepisco...
Rispondi

Da: mandorlamara20 05/11/2020 20:43:51
Grazie Tachion per il libro. Però veramente a me sembra davvero tanto materiale da studiare, per un concorso per diplomati. Il bando sembra tagliato su misura per un profilo specifico. Poi anche il fatto che si parli sempre di "nozioni"... Io non credo che uno si mette a comprare un libro per ogni argomento. Forse magari cercando qualche dispensa di un corso universitario ci si può preparare.
Rispondi

Da: Kaworu08/11/2020 11:48:35
ma infatti le materie qui sono di livello universitario, si passa da lettere (archivistica, filologia, biblioteconomia) a giurisprudenza (diritto degli enti locali, diritto amministrativo) fino a beni culturali e informatica... non è un impegno da poco. sarebbe quasi l'equivalente di 3 esami universitari più lingua inglese.
Vediamo se si riescono a trovare fonti affrontabili
Rispondi

Da: mandorlamara20 09/11/2020 09:08:22
Si Waworu, concordo. Per quanto riguarda la conoscenza dei software di inventariazione non saprei proprio dove cercare. Tu hai qualche idea? Ti va di condividerla?
Rispondi

Da: Kaworu09/11/2020 10:31:33
Ciao Mandorlamara, io non ho mai lavorato con dei gestionali o programmi di quel tipo quindi praticamente brancolo nel buio. Sto cercando se si trovano in giro dei manuali, ma mi dispero un poco perché poi non so se sono effettivamente quelli dei programmi che si usano davvero e secondariamente il modo migliore per inparare sarebbe proprio usarli, non leggere teoria... :(
Rispondi

Da: mandorlamara20 09/11/2020 11:09:03
Ciao Kaworu. Si è vero, è meglio averli usati ma ciò forse significa che lavori già nel settore. Già sarebbe tanto capire come si chiamano. Mi aggiorni? Sto cercando anche io, te lo dico se trovo qualche traccia.
Rispondi

Da: Kaworu09/11/2020 11:35:30
Certo Mandorlamara se so qualcosa ti aggiorno, fammi sapere anche tu.
Secondo voi proseguiranno in maniera digitale queste prove?
Rispondi

Da: Pri09/11/2020 18:27:36
Ciao a tutti! Piacere di conoscervi! Io senza troppe speranze provo a candidami! Male che vada avrò sprecato 10 euro  per l'iscrizione, ma almeno non avrò il rimpianto di non averci provato! Sono diplomata in turismo, ma non avendo continuato gli studi dovrei studiare tutto da capo, cosa impossibile da fare in due settimane.. Insomma, non essere surclassata da una folla di laureati in beni culturali è una mission impossibile, ma cos'è la vita senza rischi, emozioni e un pizzico di follia?
Rispondi

Da: Tachion09/11/2020 18:57:12

Gli unici concorsi ammessi ora sono quelli in ambito medico oppure inerenti alla protezione civile.
Si sa qualcosa  sul resto dei concorsi ?
Rispondi

Da: Lucrezia09/11/2020 22:22:01
Buonasera a tutti, una domanda ma l'eventuale preselettiva viene fatta sulla base dei titoli e è sul curriculum vite?
Rispondi

Da: Kaworu10/11/2020 07:32:30
Lucrezia esatto è sulla base di titoli di studio e di servizio.
Rispondi

Da: AntoDeIu 10/11/2020 09:21:24
Ciao!
Mi unisco a voi, per amore di Bologna e dei musei.
Con la maturità presa tanti anni fa e con tanti laureati con esperienza anche saltuaria certo che è una lotteria. Non comprerò tutti i libri, ho trovato qualcosina on line e prenderò qualche libro in prestito.
Mi chiedo se rimandano le prove o le fanno on line. Se le rimandano è un bene, ci prepariamo meglio. On line la vedo dura, uno può avere 5 amici museografi che le suggeriscono le risposte, come fanno i genitori con i figli nelle interrogazioni nella DAD.
Rispondi

Da: Kaworu 1  - 10/11/2020 09:36:25
Anto, mi sa che è una lotteria per moltissimi fra noi, a meno che uno non sia laureato vecchio ordinamento con anni di esperienza proprio nel settore specifico che magari ha lavorato nelle belle arti o simili :D anche io sono in dubbio sulla questione esami online, per gli orali sta già succedendo in alcuni concorsi che lo facciano tanto basta una cosa tipo teams o Skype alla brutta. Per gli scritti è tutto più difficile serve una certa infrastruttura
Rispondi

Da: luce20 10/11/2020 20:14:42
Il manuale del bibliotecario di Ardone, Garavini e Nacciarone. Per il resto non ho idee :-(
Rispondi

Da: Tachion11/11/2020 12:33:49
Ho trovato Endnote come software bibliografico ( si usa spesso nelle università), ma non credo sia l'unico.
Capire quale sia il più usato sarebbe gradito... Sto a impazzì
Rispondi

Da: lalexare11/11/2020 14:21:07
Ciao a tutti, io come manuale che abbraccia un po' di quegli argomenti ho trovato solo quello relativo ai concorsi per istruttore e istruttore direttivo nell'area socio-culturale degli enti locali (categorie C e D), edito da Maggioli.
Non ho avuto però ancora modo di vederlo per capirne i contenuti. Per caso qualcuno di voi l'ha preso?
Rispondi

Da: mandorlamara20 11/11/2020 19:20:45
Io lo conosco. Mi sembra piuttosto carente e in alcuni argomenti contiene anche vistosi errori. Non so se fidarmi.
Rispondi

Da: Kaworu12/11/2020 15:30:09
voi su cosa vi state concentrando per quanto riguarda l'organizzazione e gestione di eventi culturali? pensate che sugli argomenti di cui chiedono "cenni" vorranno conoscenze più generali senza scendere nello specifico a livello universitario?
Rispondi

Da: Sailor92 12/11/2020 20:06:16
Ciao ragazzi!! Ho letto il bando di questo concorso e ho pensato bene di compararlo con l'Università di Palermo. Le materie sono tutte perfettamente inerenti. Io purtroppo sono laureata in lingue, precisamente in Studi Interculturali e Relazioni Internazionali (laurea magistrale LM-38) e le materie sono tutte nuove per me e quindi non so dove mettere le mani. Ovviamente, chi si laurea in Beni Culturali, è più avvantaggiato rispetto alle altre facoltà. Qualcun altro o altra è nel mio stesso stato confusionale?
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)