>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Il motivo della disoccupazione
60 messaggi, letto 5408 volte
 Discussione chiusa, non è possibile inserire altri messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Pagina: 1, 2

Da: Angoscia Fugace12/02/2007 23:31:02

Un tempo le ragazze a scuola studiavano "economia" domestica.

Da: Cinzia13/02/2007 08:05:02
quel tipo della domanda aggregata è stato messo a tacere ? Michele

Da: michele13/02/2007 08:59:49
così mi piaci vanesia. via il lavoro delle donne e anche i figli. anche perchè mia moglie, donna lavoratrice, presto partorirà. 

Da: Vanesia13/02/2007 09:39:31
Mi auguro Michele che tu abbia inteso scrivere "viva" e non "via"...comunque AUGURI per questa nascita

Da: michele13/02/2007 10:21:16
si, volevo scrivere VIVA! grazie degli auguri

Da: Angoscia Fugace13/02/2007 11:06:59

No, non è stato messo a tacere.

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: vale13/02/2007 11:07:16
BANDO AI LUOGHI COMUNI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!STUDIATE MASCHIETTI E CHI VIVRA' VEDRA' (ECCO UN ALTRO LUOGO COMUNE)

Da: RobPU13/02/2007 13:49:50
I veri motivi della disoccupazione sono:

globalizzazione;
scarso progresso tecnologico;
avanzamento dell'economia dei paesi sud-est asiatico

Tutto questo ha portato un trasferimento di ricchezza reale dai paesi occidentali verso i paesi in via di sviluppo

Da: Cinzia13/02/2007 14:12:18
non vorrai che io cerchi un marito tra i cinesi ! e che ne sanno di S. Valentino !

Da: Angoscia Fugace13/02/2007 15:22:21

va bè ci sarà pure un san Mao tze valentino...

Da: RobPU13/02/2007 16:34:02
No per carità! Fanno schifo con quegli occhietti strizzati :)

Da: michele14/02/2007 09:42:37
x cinzia
se non vuoi trovare marito tra i rampanti manager delle tigri asiatiche prova con i nuovi magnati russi....hai visto la "barca" di abramovic? sembra un incrociatore!
dasvidania

Da: Eddy14/02/2007 11:11:28
Vanesia concedimi una provocazione: è vero che esistono uomini-bambini che pensano solo al calcetto, play station ecc.
E voi donne li conoscete bene perché sono quelli che vi prendete in genere.
Esistono anche ragazzi seri e maturi. Forse però voi donne non ve ne accorgete perché in genere restano sullo scaffale... :-)

Da: juan14/02/2007 12:11:20
per Cinzia: dimmi a che concorso ti posso trovare. Mi presento con un cartellone tipo aeroporto: Cerco Cinzia

PS: ormai questo SValentino è andato. Sarà per il prossimo.....

Da: MarcoS14/02/2007 12:55:41
il vero motivo della disopccupazione è che tutti vogliono fare i dirigenti e nessuno è più disposto a fare l'operaio.

Buon San Valentino a tutti/e

Da: Cinzia14/02/2007 13:01:20
e così per questo S.Valentino ancora disoccupazione sentimentale ! l'idea del cartello mi piace ! grazie del pensiero ! ..e non intendevo i "cartelli " economici di russi e cinesi...!

Da: juan14/02/2007 13:31:36
Ma allora non mi consideri proprio! Sì mi sono offerto un po' tardi ma SValentino non è ancora finito. Per quest'anno ci scambiamo gli auguri io e te.
Rispetto a tanti innamorati che si odiano segretamente io e te che non ci conosciamo neanche facciamo ancora la nostra sporca figura!

Da: Cinzia14/02/2007 14:22:56
ma scusa, Juan è un nome russo ? mi sento confusa

Da: juan14/02/2007 15:06:33
noooooo in russo sarebbe IVAN.

Al limite potrei essere spagnolo.... fortunatamente sono italiano!

Nè in Russia nè in Spagna sanno fare la pastasciutta.....

Da: michele14/02/2007 16:00:48
galeotto fu il concorso...

Da: Vanesia14/02/2007 16:37:17
Scusami Eddy, ma premetto che la mia affermazione su certi uomini, nasce in risposta a chi, aprendo la serie di questi post, ha sostenuto che il motivo della disoccupazione sarebbe da ricercare nella maggiore presenza femminile nel mondo del lavoro rispetto ad un tempo, il che fra le righe significa: donne statevene a casa a fare le casalinghe e le mamme, lasciate il lavoro fuori casa agli uomini.  Per me questa affermazione provocatoria è solo un pretesto usato da certi uomini  per non confrontarsi con le responsabilità che una vita in comune pone, e per continuare ad avere un sostituto della mamma a casa che li aspetta e gli fa trovare tutto pronto, lindo e stirato, con l'aggravante che tutto questo gli sia dovuto solo perchè lui porta i soldi a casa. Quando i soldi a casa li porta anche la donna (perchè mi dispiace ma il lavoro pesantissimo di una casalinga non viene mai tenuto nella stessa considerazione di un lavoro fuori casa, proprio perchè non frutta denaro)allora cade l'alibi dell'uomo-ancora figlio.
Poi la maturità di una persona non c'entra niente con il calcetto e company; c'entra nel momento in cui si ha una vita a due, magari ci sono pure figli e l'uomo non capisce da solo, senza che sia la donna a doverglielo ribadire ogni volta, che ogni tanto, quando è a casa, per esempio, potrebbe provvedere lui, di sua iniziativa,a dare da mangiare al bimbo, aiutarlo a fare i compiti ecc..interessarsi delle problematiche della casa (magari rinunciando una sera a fare i cavoli propri con calcetto e tv), senza aspettare che la donna avvilita glielo dica. La differenza forte sta purtroppo nel fatto, che la donna si adegua e ridimensiona i propri spazi da sola, secondo le necessità che si presentano, l'uomo (non tutti)no: ha ancora bisogno della mamma che gli dica cosa fare ed eventualmente lo rimproveri. Quanto al fatto che le le donne si scelgono sempre questa tipologia di uomini, ti posso dire che probabilmente nessuna si aspetta una tale immaturità, che viene fuori solo dopo, proprio perchè il calcetto o la play station a priori non sono indicativi di niente, quando per l'appunto si sceglie di vivere insieme e ci si accorge che una va incontro alla rivoluzione, l'altro ha solo cambiato appartamento.  Scendi dallo scaffale ogni tanto e fatti una partita di calcetto pure tu.

Da: gio14/02/2007 17:01:33
una ola per il post di Vanesia! Molto interessante!

Poi bisogna tenere conto delle molte donne alle quali piace essere le mogli-madri che accudiscono i mariti-bambinoni.

Cmq meno male che esiste il divorzio così si può riparare agli errori e tirare giù Eddy dallo scaffale. Sperando che nel frattempo non sia scaduto......

Da: Cinzia14/02/2007 19:21:07
ma questo Eddy che aveva fatto di male ? beate quelle che hanno un marito pelandrone da prendere a calcetto...ma, poi , si potrebbe anche stabilire anche un tariffario per i lavori domestici,...che so : stiraggio camicia : 6 euro , e senza incomodo del ritiro dalla lavanderia ; compiti col bambino : 11 euro l'ora , a buon esito, e così via. Andrebbero a ruba ? o sarebbe cottimo ? fate sapere.

Da: Angoscia Fugace14/02/2007 20:04:55

Per me va bene, non sono tariffe esose.

Da: Eddy14/02/2007 21:28:53
LOL mi sa che ho toccato un tasto dolente...

Da: Cinzia15/02/2007 08:58:47
mi pare chr sto migliorando la statistica sulla disocupazione, almeno quella sentimentale : o trovato un napoletano (Juvà ?Giovanni , IVan Juan ..) che sa fare bene la pastasciutta e un posto da chef ce l'ha .
apriamo un ristorante e non se ne parla più . magari ci mettiamo vicino le sedi dei concorsi e facciamo prezzi modici. si cerca personale.

Da: Cinzia17/02/2007 07:00:18
evidentemente vi siete offesi per "la prova del cuoco".

Da: on-off03/04/2007 16:00:51
UP

Da: gian04/04/2007 12:21:35
Ragazzi, le teorie esposte in questa discussione sono esilaranti!
La causa della disoccupazione sono le donne lavoratrici...In bocca ad un analfabeta potrei anche capirlo. Avesse almeno affermato che le donne che lavorano sono la causa della disoccupazione maschile avrebbe almeno circoscritto la panzana, ma così si contraddice da solo: la causa della disoccupazione sono coloro che lavorano!
Fatti questi commentucci, informo chi non lo sapesse che esistono in letteratura numerosissimi studi a riguardo, che dimostrano incontrovertibilmente la presenza di fatti stilizzati (uno su tutti: la presenza di differenziali salariali tra i due generi, differenziali molto più accentuati in Italia rispetto a tutti gli altri stati industrializzati. E lascio uno spunto di riflessione: perchè in altri stati dove c'è meno divario tra salari delle donne e degli uomini ci sono meno tensioni occupazionali? Eppure, secondo il ragionamento di chi ha aperto la discussione dovrebbe essere il contrario...) e di modelli che provano a dare formule risolutive.
Se volete farvi l'idea soltanto del vertice della punta dell'iceberg, date un'occhiata a quest'articolo di Giavazzi:
http://www.corriere.it/Primo_Piano/Editoriali/2007/03_Marzo/31/pensioni_agenda_smarrita.shtml
Quello che interessa per questa discussione è soltanto l'ultimo capoverso.
Buona giornata, buoni concorsi e studiate!

Da: gian04/04/2007 12:28:46
P.S.: Qui c'è invece tutto l'articolo richiamato nell'articolo consigliato precedentemente:
http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia%20e%20Lavoro/2007/03/tassazione-differenziata-ichino-.shtml?uuid=b5c00e00-dbae-11db-a9e8-00000e25108c&DocRulesView=Libero

Pagina: 1, 2


Torna al forum