>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Concorso RIPAM/Comune di RIETI - 18 posti
903 messaggi, letto 60028 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    


ATTENZIONE!
Clicca qui per esercitarti GRATIS con i QUIZ UFFICIALI del concorso RIPAM/Comune di Rieti o per scaricare il SOFTWARE di Simulazione!

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31 - Successiva >>

Da: abc19/09/2017 19:12:00
Rieti, concorsone in Comune:
i 18 vincitori restano a casa
Comune di Rieti
di Alessandra Lancia
RIETI - Uffici sguarniti al limite dell'emergenza, al Comune di Rieti, ma di chiamare in servizio o promuovere a nuovi ruoli i 18 vincitori del concorsone promosso nel novembre scorso dalla giunta Petrangeli non è aria. Eppure la commissione interministeriale che aveva la supervisione delle prove ha approvato la pubblicazione delle graduatorie il 12 luglio scorso, dopo che la commissione interministeriale Ripam le aveva approvate e dopo che il Formez (l'istituto a cui il Comune si era affidato per gestire il concorso) aveva provveduto a verificare la corretta applicazione delle riserve di legge e nominato i vincitori.

Parliamo di 6 funzionari giuridico-amministrativi, 6 funzionari economico-contabili, 2 istruttori direttivi per l'area sociale, 2 per l'area tecnica e 2 funzionari informatici, 18 figure in tutto per metà esterne e per metà interne che al Comune servono come il pane, ma che per ora restano congelate.
Il sindaco Antonio Cicchetti, quando a metà luglio uscì la graduatoria, rinviò ogni decisione aspettando che la procura facesse chiarezza sull'esposto presentato mesi prima dai consiglieri Cascioli e Sebastiani con i nomi dei possibili vincitori e con rilievi sulla regolarità della commissione d'esame e sul ruolo del segretario comunale.

Sono passati due mesi, da quanto risulta a Il Messaggero di quell'esposto c'è solo un fascicolo «intestato» come ce ne sono decine e null'altro, ma la chiamata in servizio dei vincitori non è all'orizzonte.

La Formez ha scritto al Comune per sollecitare almeno un confronto, senza risultati. Anche i vincitori stanno premendo per avere almeno un interlocuzione con il sindaco Cicchetti e con l'assessore al Personale De Sanctis, ma senza successo. Vero che possono passare anni tra la pubblicazione di una graduatoria e la chiamata in servizio (o per alcuni la promozione ad altro ruolo), ma se l'ostacolo è l'esito dell'esposto allora potrebbero passare decenni, e magari invano. Con tanti saluti a diritti comunque acquisiti.
Rispondi

Da: abc20/09/2017 19:37:25
"Abbiamo vinto il concorso in Comune ma ancora nessuna assunzione" / LA LETTERA
in Archivio, Cronaca, Index 20/09/2017 11:58
Il Comitato Vincitori e Idonei Ripam Rieti ha scritto a RietiLife. Il comitato è stato"costituto con l'intento di sollecitare le assunzioni previste nel Comune di Rieti e lo scorrimento delle graduatorie di idonei anche in altri enti territoriali. Vogliamo portarvi a conoscenza di un disagio che i diciotto vincitori del Comune di Rieti stanno vivendo da qualche mese. Infatti dopo che si è concluso un regolare concorso pubblico, l'amministrazione reatina non ha ancora dato seguito alle previste assunzioni. Per di più su questa situazione regna il più assoluto silenzio da parte del sindaco e della sua giunta".
"Tutto ha inizio nel 2016 - scrive ancora il comitato - quando il Comune di Rieti a seguito di un cronico deficit di personale dipendente decide, finalmente, di procedere alla copertura dello stesso mediante assunzione di 18 dipendenti a tempo pieno e indeterminato di categoria D con riserva del 50% al personale di ruolo dell'ente. Il 07 giugno 2016 la Giunta comunale delibera il Piano Triennale del fabbisogno personale per gli anni 2016-2018. Con la delibera n.177 del 06/09/2016 la Giunta del comune di Rieti affida l'intera procedura concorsuale ad un ente esterno: la commissione interministeriale Ripam. Tutta la procedura va avanti senza ritardi. A novembre viene pubblicato il bando di concorso in gazzetta ufficiale. Sono ben 2.189 i candidati che hanno fatto pervenire la propria iscrizione. Candidati di differenti età e provenienti da ogni regione non soltanto, dunque, dall'hinterland reatino. Dopo una serie di prove (una preselettiva, tre scritti e un orale) svoltesi tra il 21 febbraio 2017 e il 01/06/2017 si conclude la selezione concorsuale con 18 vincitori e ben 96 idonei. Lo scorso luglio le graduatorie del concorso Ripam Rieti divengono ufficiali con la pubblicazione in gazzetta ufficiale (G.U. n. 54 18/07/2017).

A questo punto però la macchina amministrativa, che si era messa in moto e procedeva spedita, si inceppa. A concorso già concluso, infatti, il nuovo sindaco Antonio Cicchetti, nel frattempo insediatosi, gela tutti, schermendosi da mesi dietro un esposto in Procura, promosso dall'attuale assessore Cascioli e dal consigliere Sebastiani: «mi risulta che i nomi dei probabili vincitori siano stati oggetto di un esposto in Procura, quindi mi aspetto che sia la Procura a fare chiarezza», ha dichiarato Cicchetti alla stampa. Da allora, il silenzio assoluto regna sovrano. Ai tentativi di incontro promossi più volte sia dal Formez (Ripam) che dai diretti interessati, il sindaco non ha mai dato alcun riscontro.

Nessuna spiegazione, nessun ulteriore chiarimento, mentre il parere della Procura  per ora è solo uno delle decine di fascicoli intestati stipati negli archivi, potrebbe richiedere anni. I vincitori a casa, dunque, e assieme a loro i quasi cento idonei i cui profili professionali, seppure molto appetibili in quanto non disponibili, in alcuni casi, in altre graduatorie a livello nazionale, non potranno essere impiegati da alcun ente pubblico interessato ad attingere dalle relative graduatorie, evitando di investire tempo e risorse in nuovi concorsi. Oltre al danno economico per la mancata assunzione anche la beffa per tutti coloro che hanno superato una procedura concorsuale lunga e difficile e sono al momento bloccati in questo limbo. Ad oggi non c'è alcun atto ufficiale che giustifichi la mancata assunzione dei vincitori. Come ha scritto Sergio Rizzo su Repubblica: «se c'è una regola, in questo Paese nel quale un articolo della Costituzione prescrive che "agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni si accede tramite concorso" è che non ce n'è uno nel quale fili tutto liscio». Nemmeno quando le procedure concorsuali si rivelano impeccabili dall'inizio alla fine".
Rispondi

Da: Ops21/09/2017 10:09:43
Qualcuno riesce a leggere l'articolo che è comparso sul messaggero Rieti sulle dichiarazioni del sindaco sul concorso?
Rispondi

Da: abc21/09/2017 18:34:09
Rieti, il concorso in Comune
vinto da diciotto persone
Cicchetti: ora non servono

di Alessandra Lancia
RIETI - Concorsone «congelato», il sindaco Antonio Cicchetti rompe il silenzio e spiega perché non ha dato seguito alla graduatoria e avviato le procedure per promuovere e/o assumere le 18 figure messe a concorso dalla giunta Petrangeli.
I PERCHE' DI UNA SCELTA
«In questa vicenda bisogna considerare tre diversi profili - dice Cicchetti a Il Messaggero, che ha sollevato il caso - C'è un profilo giuridico, su cui sta lavorando il nuovo segretario comunale: il suo predecessore se ne è andato dalla sera alla mattina senza firmare le ultime carte necessarie a completare la procedura. Le avesse firmate, almeno ci saremmo risparmiati la caccia ai documenti. C'è poi un profilo finanziario: da una prima ricognizione risulta che il concorso ha una copertura solo parziale. Assumere ex novo personale senza avere una piena copertura finanziaria è impossibile. Terzo ma non ultimo per importanza, il profilo delle scelte: a me in questa fase serve un architetto capo, un ragioniere capo e il comandante della Municipale. Per quest'ultima posizione il bando uscirà oggi o domani, per le altre due attendiamo il via libera del Ministero. Le esigenze, rispetto alla giunta precedente, sono cambiate. Io oggi ho queste».

E dell'esposto di Sebastiani e Cascioli in Procura per presunte irregolarità?
«Anche su quello vorrei vederci chiaro, o almeno avere rassicurazioni dalla Procura di non incorrere in guai assumendo queste persone». E così i «profili» diventano quattro. Cicchetti ne ha anche per chi, dal centrosinistra, lo ha accusato di avere scarsa dimestichezza con i concorsi: «Chiedete ai 5 architetti che assumemmo con un concorso su scala europea, con tanto di prova in inglese e in informatica. Ma per piacere».

I 18 VINCITORI
Resta il fatto che la strada per entrare o in Comune o per scalare posizioni per chi è già dentro dei 18 vincitori sembra davvero in salita, nonostante una macchina comunale esausta e pesantemente sguarnita. E un gruppo di loro si è riunito in comitato, e in una nota denuncia il blocco delle procedure a un passo dalle assunzioni e la mancanza di una qualsiasi interlocuzione coi nuovi amministratori.

Risultato, «i 18 vincitori a casa e i 96 idonei che non potranno essere impiegati da altri enti pubblici che ne avessero bisogno. Oltre al danno economico per la mancata assunzione, la beffa di aver superato una lunga e difficile procedura concorsuale per ritrovarsi bloccati in questo limbo». Un limbo, pare, a cui si dovranno abituare.
Rispondi

Da: abc27/09/2017 23:49:27
Comunicato Stampa. CONCORSO RIETI, FACCIAMO CHIAREZZA!

In merito alle dichiarazioni del sindaco di Rieti, Antonio Cicchetti, rilasciate alla Rete Televisiva Reatina il 20/09/2017 e a "Il Messaggero" il 21/09/2017, il Comitato Vincitori e Idonei Ripam Rieti si sente in dovere di entrare nel merito delle questioni emerse per chiarire la questione.

Il sindaco ha più volte fatto presente che in merito a questo concorso ci sono una serie di aspetti da considerare:

Un esposto presentato dai Sig.ri Sebastiani e Cascioli (all'epoca dei fatti consiglieri tra le fila dell'opposizione e attualmente tra i banchi della maggioranza) in merito ai probabili vincitori del concorso al comune di Rieti.
La mancanza di alcune firme necessarie a completare la procedura da parte del precedente segretario comunale.
Un aspetto economico: "Da una prima ricognizione risulta che il concorso ha una copertura solo parziale".
Scelte politiche diverse della nuova amministrazione.

Per quanto concerne il primo punto, il Comitato Vincitori e Idonei Ripam Rieti ci tiene a precisare che è nel proprio interesse volere chiarezza in merito alle procedure di svolgimento del concorso. Il Comitato è a favore della massima correttezza e trasparenza e a far sì che non vi sia alcuna ombra. Tuttavia l'attività amministrativa e l'eventuale indagine penale seguono due binari diversi. Gli organi amministrativi devono concludere le procedure amministrative attivate mentre gli organi giudiziari agiranno solo se avranno dei rilievi e lo faranno con atti giudiziari.

Citando l'art. 10 del bando di concorso (pubblicato in Gazzetta Ufficiale) "La graduatoria finale di merito del concorso sarà altresì pubblicata integralmente sul sito internet del Comune di Rieti."

Come mai a distanza di due mesi dalla pubblicazione delle graduatorie in Gazzetta Ufficiale il Comune sta aggravando, senza giustificato motivo, questa procedura? Quali sono le straordinarie e motivate esigenze per cui non sono state ancora pubblicate le graduatorie?

Passando al secondo aspetto, dagli organi di stampa emerge che il precedente segretario comunale (nonché presidente della commissione d'esame) ha lasciato l'incarico all'inizio di agosto 2017. Il nuovo segretario comunale ha preso servizio il primo settembre. Ad oggi (28/09) non si sa ancora se le ultime firme siano state apposte o meno.

Ancora, in merito all'aspetto economico il comitato chiede di esplicitare meglio l'espressione copertura parziale.

Prima bandire questo concorso la giunta comunale ha deliberato il fabbisogno triennale di personale dietro parere favorevole dei Revisori dei Conti (prot. 44678 del 18/07/2016), del responsabile dei servizi interessati in ordine alla regolarità tecnica e del responsabile della ragioneria in ordine alla regolarità contabile e finanziaria.

Inoltre il comune ha ottenuto anche l'autorizzazione della commissione per la stabilità finanziaria degli Enti Locali (avendo Rieti aderito alla procedura di Riequilibrio finanziario pluriennale - art.13 bando Ripam Rieti - ).

Cosa mancherebbe? Quali sono gli errori di previsione che sono stati commessi e che non sarebbero stati rilevati da tutti questi organi? Tutto questo sembra avere del surreale.

In ultimo, il sindaco rivendica il diritto di fare delle scelte politiche diverse dalla precedente amministrazione prescindendo anche dagli tutti gli altri aspetti citati.

Come mai allora non andare dritti al punto della questione ovvero le scelte politiche?

Fermo restando che ogni amministrazione possa avere idee diverse su come amministrare un comune, dove è finito il principio della continuità amministrativa? Se una procedura selettiva viene bandita da un'amministrazione diversa va interrotta?

Le procedure amministrative vanno portate a termine senza alcun aggravio.

In aggiunta il comune di Rieti, come emerge dalla delibera di giunta n. 271 del 30/12/2016, nel bilancio 2017 aveva stanziato un importo massimo di 27.500,00 Euro dedicato al servizio di selezione concorsuale affidato al Formez PA (Ripam).

Per un comune in pre-dissesto è corretto stanziare cifre importanti per un concorso pubblico e rinunciare a questo servizio?

Durante la trasmissione televisiva su RTR, il sindaco ha fatto gravi allusioni ("non vorrei che â qualcuno sotto campagna elettorale ha fatto un concorso per assicurarsi l'avvenire oltre ai votiâ"). Il Comitato ci tiene a far presente che dei 18 vincitori di concorso, nonostante la riserva del 50% al personale interno, solamente 5 interni sono arrivati in fondo alla procedura concorsuale. Dei 114 candidati risultati vincitori e idonei, tantissimi provengono da tutt'altre zone di Italia. Una piccolissima percentuale dei canditati sono del comune di Rieti.

Dopo numerosi sacrifici economici e in termini di studio, l'impressione è che tutti questi ragazzi siano stati travolti da lotte politiche locali che nulla hanno a che fare con loro.

Quindi il Comitato chiede a gran voce al sindaco, agli assessori, al segretario e ai dirigenti del comune di Rieti delle risposte precise a tutte queste domande. E' un nostro diritto!

Con la viva speranza che questa triste situazione venga risolta una volta per tutte.
Rispondi

Da: Zen 06/10/2017 15:40:24
Sapete dirmi quanti tra idonei e vincitori hanno aderito al comitato?
Dove posso eventualmente trovare i loro nomi?
Rispondi

E' disponibile l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: solito solista06/10/2017 15:46:58
sei un idoneo?allora aderisci al comitato
Rispondi

Da: Zen 08/10/2017 12:50:58
Allora ė come pensavo, avete aderito solo voi vincitori
Rispondi

Da: isi78  08/10/2017 19:29:04
Zen o chiunque tu sia, cosa speri di ottenere  o di sapere attraverso un forum su mininterno?
Rispondi

Da: Zen 09/10/2017 16:43:26
Scusa...pensavo fosse un comitato non una società segreta
Rispondi

Da: che schifo!!!12/10/2017 20:53:24
chi sei?un lecca...o di cicchetti?cui magari ha premesso il posto?
Rispondi

Da: Zen 14/10/2017 17:55:49
Cioè mi state forse dicendo che il posto vostro è stato premesso ad altri?
Rispondi

Da: abc16/10/2017 18:35:24
Rieti, Concorsone. Cicchetti spiega:
«Fondi completi ancora assenti»
Comune di Rieti
di Alessandra Lancia
RIETI - «Concorsone» congelato, nonostante diffide e messe in mora da parte dei vincitori, il sindaco Cicchetti va avanti per la sua strada. Che al momento non sembra contemplare né assunzioni né sblocco della graduatoria: «I vincitori non hanno maturato ancora alcun diritto ad essere assunti, e comunque le coperture finanziarie per intero non ci sono: sono state fatte promesse-spot, ma non si può allungare una coperta corta». Stessa tesi la ribadisce Ettore Saletti (FI), intervenuto in commissione Controllo e Garanzia: «Da quello che apprendiamo dalla Ragioneria le assunzioni preventivate non erano sostenute da adeguate coperture finanziarie. Quanto al resto, qui non c'è un'amministrazione o un sindaco che non vuole assumere, ma solo la necessità di avere la certezza che tutta la procedura concorsuale si sia svolta nella piena liceità e legittimità. Terminate le verifiche assumeremo gli atti conseguenti, anche nel rispetto delle esigenze organizzative e operative dell'amministrazione comunale». Insomma, muro alzato anche da Forza Italia.

MUNICIPALE E NOMINE
Magari sarà lo stesso bagno di legittimità anche per la selezione del nuovo comandante della Municipale, che scade il 22 ottobre, contestato stavolta da sinistra per «gravi carenze di trasparenza e completezza nell'avviso», al punto di chiederne l'annullamento e la ripetizione. Ma in Comune c'è chi arriva e chi parte: è di quattro giorni fa il nulla osta al trasferimento per comando dell'ex capo della Ragioneria Vito Dionisi all'Ispettorato del Lavoro. Memoria storica dei conti e del bilancio comunale, punto di riferimento di Ministero e Corte dei Conti per predissesto e piano di rientro, Dionisi era stato prima sollevato dall'incarico, poi spedito all'Economato. Ha preferito fare gli scatoloni e andare alla Dpl. Col bilancio consuntivo 2016 ancora da chiudere e quello del 2017 da impostare a Palazzo Ricci si naviga a vista: a dare una mano (gratuitamente) sembra sia stato chiamato Maurizio Turina, che di Cicchetti fu assessore al Bilancio tra il 1998 e il 2002 e con lui accarezzò il sogno dell'autodromo di Formula 1 nella piana. Ma non è più facile, oggi, far marciare i conti. E' invece ufficiale la nomina di Daniele Scopigno a portavoce del sindaco Cicchetti: giornalista professionista e collega «militante», un sicuro punto di riferimento.
Sabato 7 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 16:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: abc16/10/2017 20:40:23
Il Messaggero > Rieti

Rieti, Comunali 2017, alto il rischio di ripetizione del voto

di Alessandra Lancia
Comunali 2017, si fa concreta l'ipotesi di una ripetizione del voto, almeno nelle 8 sezioni oggetto di ricorso al Tar da parte dell'ex sindaco Simone Petrangeli. Uno scenario che ormai é considerato probabile dal sindaco Antonio Cicchetti, che parla di «scenario inquietante», dal quale «lo Stato esce a pezzi». Il riferimento é alla distruzione delle schede non votate durante il ballottaggio del 25 giugno, che il Tribunale di Rieti doveva custodire almeno 5 anni e che invece sono state mandate al macero per mancanza di spazio negli archivi, rendendo così impossibile la verifica sul risultato finale del voto disposta dal Tar. In Comune ci si prepara allo scenario peggiore: commissariamento e ripetizione del voto almeno nelle 8 sezioni "incriminate". «Ma io non mi faccio intimidire», dice Cicchetti. Con Petrangeli lo scontro é totale.
Lunedì 16 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 15:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: abc17/10/2017 17:23:51
Rieti, Comunali 2017: terminato
il riconteggio delle schede, nessuna
differenza sostanziale col risultato
di giugno. I legali di Petrangeli:
ma verifica completa impossibile

di Alessandra Lancia
RIETI - Comunali 2017, concluso il riconteggio delle schede valide delle 8 sezioni oggetto di ricorso al Tar in corso da stamattina in Prefettura.

Nessuna differenza sostanziale con il risultato ufficiale registrato a giugno. Ma i legali dell'ex sindaco Petrangeli precisano: «Non era il riconteggio dei voti l'oggetto del nostro ricorso e nemmeno della sentenza provvisoria del Tar bensì una verifica compiuta e completa delle schede presenti nei seggi. E questa verifica, senza le schede non votate, non si può fare».

Martedì 17 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:56

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: abc17/10/2017 17:25:22
«Nessuno provi a ribaltare il voto
di Rieti»: interrogazione di Rampelli
ai ministri Minniti e Orlando

RIETI - «Nessuno pensi di ribaltare il voto a Rieti. Quello che ha fatto il tribunale è di una gravità inaudita ma spetta al
Consiglio superiore della magistratura intervenire e sanzionare chi ha preso questa decisione e ai ministri dell'Interno e giustizia Minniti e Orlando accertare quanto accaduto.

Si tratta di schede elettorali non utilizzate, pertanto del tutto inutili a modificare l'esito delle elezioni e per questo diciamo a gran voce: fermi tutti, non provate ad annullare il voto dei cittadini con i soliti magheggi della sinistra perché trasformiamo Rieti in una Caporetto per Renzi e Gentiloni.

Resta comunque sconcertante la decisione del tribunale, ma la questione non interferisce con la libera espressione del voto esercitata dai cittadini reatini».

E' quanto dichiara in una nota il capo groppo di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale alla Camera dei deputati  Fabio Rampelli che ha preannunciato un'interrogazione al ministro dell'Interno Marco Minniti e al ministro della Giustizia Andrea Orlando.


Martedì 17 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:17

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: abc18/10/2017 19:31:17
Rieti, il riconteggio delle schede
è parziale e scontenta tutti:
la palla torna nella mani del Tar

di Alessandra Lancia
RIETI - Comunali di giugno, ieri in Prefettura la «recuntada» delle schede valide delle 8 sezioni incriminate: l'operazione è andata avanti spedita fino alle 2 del pomeriggio sotto l'apprezzata regia della dottoressa Cortesi. Sull'esito della «verificazione» e quindi sulla rispondenza tra quanto riportato nei verbali originari e quanto riscontrato ieri bisogna aspettare il verbale che la Prefettura stilerà e rimetterà al Tar entro venerdì. Giova ripetere due cose: che non sono stati ricontati i voti attribuiti a Cicchetti e Petrangeli ma le sole schede votate. E che la verifica effettuata dalla Prefettura è comunque monca, perché mancante di uno dei dati-chiave su cui il Tar chiedeva di fare chiarezza, ovvero il numero delle schede non votate (sia le autenticate che le non autenticate), avviate al macero anzitempo dal Tribunale di Rieti. «L'operazione fatta questa mattina è inutile perché incompleta. Noi non volevamo il riconteggio dei voti ma chiudere complessivamente il cerchio sulle schede di quelle sezioni, e senza le non votate il quadro non si chiude», dicono i legali di Petrangeli, Andrea Manzi, Paolo Caruso e Gaia Stivali dopo lo spoglio.
«Stamattina abbiamo anche formalmente chiesto come e quando siano state smaltite le schede in custodia in Tribunale, e se sia ancora possibile recuperarle. Vorremmo anche sapere se il Tribunale ha almeno conservato le buste numero 2, quelle con gli elenchi dei votanti registrati, che sarebbero utilissime ai fini della verifica in corso. Per noi resta sorprendente che con un ricorso pendente si sia potuto procedere all'eliminazione di quel materiale. Che dire? Siamo basiti». Fin qui gli avvocati. Poi arriva la nota del liste del centrosinistra: «Come scontato, la verificazione effettuata è da considerarsi parziale e non sana le nostre censure. La Prefettura non è pertanto nelle condizioni di rispondere ai quesiti posti dal Tar», la linea complessiva. Quanto alle schede scomparse, la tesi di Petrangeli e dei suoi è che la distruzione sia avvenuta solo qualche giorno fa: di qui la richiesta di recuperare in extremis il materiale.
In casa Cicchetti invece, dove da due giorni si è scatenata una ricerca spasmodica delle «tracce» lasciate dalle schede scomparse, la percezione è totalmente diversa. E anche il quadro tratteggiato lunedì a caldo, riguardo l'eccezionalità della distruzione delle schede, dopo una serie di verifiche interne ieri appariva ribaltato. Smaltire in fretta le buste con le schede non votate sarebbe stata prassi consolidata almeno al Tribunale di Rieti. Prova ne è che quando all'incombenza provvedeva direttamente il Comune, le richieste arrivavano al magazzino subito dopo le elezioni. E anche stavolta sarebbe andata così: il ritiro del materiale sarebbe avvenuto il 29 giugno, dunque il giorno subito successivo alla «laboriosa» proclamazione degli eletti da parte dell'Ufficio elettorale centrale, e sarebbe stato effettuato da una squadra Asm. Il Messaggero ha provato a verificare la notizia con il presidente Alessio Ciacci ma fino a ieri sera senza esito. Cosa cambia nel nuovo scenario prefigurato da Cicchetti e i suoi - sapere che eliminare le schede non votate era cosa di routine? Che confezionare un ricorso che poggiasse anche sul riconteggio di quelle schede era come prenotare la vittoria a tavolino. Tar permettendo e valutando. Parliamo di umori e percezioni: ma basterebbe fare rapidamente chiarezza per fugare anche questi.
Mercoledì 18 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:06

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: WordGov-1948-Spinelli 18/10/2017 19:38:24

NON HO CONSULTATO IL BANDO ED I GIORNI IN CUI SONO/ERANO PREVISTE LE PROVE DEL VS. CONCORSO MA SE LE STESSE RIENTRANO NELLE DATE INDICATE NEL SOTTO-STANTE PREAVVISO IL VS. CONCORSO E' A RISCHIO PER VIOLAZIONE DI LEGGE 

----------------------------------------------------------------------------------------
                                    A V V I S O
----------------------------------------------------------------------------------------
CONSIDERATO CHE I GIORNI 22/23/24/29/30-04-2016 (Pasqua), 12/13-06-2016 (Pentecoste), 14-08-2016 (Digiuno del 9 Av), 03/04-10-2016 (Capodanno), 11/12-10-2016 (Kippur), 17/18/23/24-10-2016 (Sukkot), 25-10-2016 (Simchat Torà) e tutti i Sabato SONO FESTIVITÀ EBRAICHE RICONOSCIUTE DALLO STATO ITALIANO AI SENSI DELLA L.101/89 (art. 5, comma 2) 

CHE DETTO ELENCO E' PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA N. 132 DEL 10-05-2015 A SEGUITO DI APPOSITO AVVISO DEL MINISTERO DEGLI INTERNI

CONSIDERATO CHE I GIORNI 11/12/17/18-04-2017 (Pasqua), 31.05/01.06-2017 (Pentecoste), 01-08-2017 (Digiuno del 9 Av), 21/22-09-2017 (Capodanno), 29/30-09-2017 (Kippur), 05/06/11/12-10-2017 (Sukkot), 13-10-2017 (Simchat Torà) e tutti i Sabato SONO FESTIVITÀ EBRAICHE RICONOSCIUTE DALLO STATO ITALIANO AI SENSI DELLA L.101/89 (art. 5, comma 2)

CHE DETTO ELENCO E' PUBBLICATO NELLA GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA N. 130 DEL 06-06-2016 A SEGUITO DI APPOSITO AVVISO DEL MINISTERO DEGLI INTERNI

CONSIDERATO CHE IL DPR 487/1994 (art. 6, comma 2) VIETA LO SVOLGIMENTO DI PROVE DI CONCORSI PUBBLICI NEI GIORNI DI FESTIVITÀ EBRAICA

----------------------------------------------------------------------------------------
Rispondi

Da: abc19/10/2017 20:51:15
Rieti, per i vincitori del concorso
in Comune si avvicina la scadenza
dei termini per l'assunzione

di Alessandra Lancia
RIETI - Resta congelato, il «concorsone» del Comune, ma si fa concreto il rischio scadenza. «Da qui a fine anno andranno in pensione diversi dipendenti comunali e questo abbatterà il livello della spesa ammessa per il personale - dice il consigliere Alessandro Mezzetti (nella foto) - Questo significa che potrebbero non esserci più le condizioni per l'assunzione delle figure messe a concorso l'anno scorso». Ieri, l'argomento è tornato all'attenzione della Commissione Controllo e Garanzia ma senza grossi passi avanti.

LA MOSSA DELLA GIUNTA
L'unica novità, la mossa del segretario comunale Giunta, che il 2 ottobre scorso ha chiesto a Formez e Ripam, cui il Comune aveva affidato la gestione del concorso dei 18, tutta la documentazione sulla selezione. Una cosa abbastanza surreale, considerando che la richiesta parte dallo stesso Ente che quel concorso l'aveva commissionato, ma tant'è.
Sorprendente anche che le censure sul piano della legittimità degli atti fioriscano non tra concorrenti sconfitti o scavalcati ma nello stesso Comune che, in teoria, dovrebbe avere tutto l'interesse a dar seguito alla selezione e ad assumere i vincitori. Ma il cambio di amministrazione qui si è fatto sentire più che altrove, e pazienza per chi c'è rimasto incastrato in mezzo.

IL GIOCO DELLE PARTI
Ieri in Commissione, davanti agli occhi del comitato costituito da alcuni tra i vincitori e gli idonei del «concorsone» è andato in scena il solito gioco delle parti, tra chi metteva in dubbio l'opportunità anche della semplice discussione dell'argomento in commissione, a chi reclamava per la politica la libertà di cambiare idea.
Intanto, la diffida a procedere con le assunzioni del comitato al Comune è arrivata quasi a scadenza: difficile che la richiesta trovi accoglienza con le buone. Si annunciano azioni giudiziarie e risarcitorie. Inevitabili.

Giovedì 19 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:38

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: abc01/11/2017 20:39:40
Rieti, "concorsone": sollecito
dal Difensore civico

di Alessandra Lancia
RIETI - Concorsone «congelato», dal difensore civico della Regione richiamo al Comune di Rieti per lo sblocco della graduatoria di vincitori e idonei. Con una nota firmata dall'avvocato Alessandro Licheri si chiede al sindaco Antonio Cicchetti e all'assessore al Personale, Oreste De Santis, quali siano le motivazioni che hanno impedito fino ad oggi la pubblicazione della graduatoria, quando la stessa verrà pubblicata e in che tempi si procederà alle assunzioni dei vincitori. Domande semplici semplici che da mesi i vincitori (ora riuniti in un comitato) vanno ripetendo in Comune, ma che fin qui si sono meritate risposte assai complicate, tirando in ballo problemi di natura penale (per l'esposto presentato in Procura lo scorso anno dagli allora consiglieri di opposizione Sebastiani e Cascioli), problemi di carattere amministrativo (su cui si attende un pronunciamento da parte del segretario comunale) e problemi di copertura finanziaria (su cui si sarebbe già pronunciato l'ufficio ragioneria). Morale della storia, ci sono 18 persone che aspettano di essere assunte e/o promosse come da concorso vinto, una settantina di idonei che aspettano la pubblicazione della graduatoria per essere assunti da altri enti in giro per l'Italia, ma in Comune il nodo non si scioglie. L'intervento del difensore civico della Regione, sollecitato dal comitato dei vincitori, non ha valore cogente e può essere considerata solo «moral suasion», ma è indirizzato anche alla Funzione pubblica del Ministero della Pubblica Amministrazione (per quello che può servire).

RIENTRO E MUNICIPALE
Intanto dalla prossima settimana dovrebbe rientrare in servizio al Comune di Rieti Claudia Giammarchi, a lungo dirigente dei Servizi sociali, poi andata in comando a Fano. Torna in città, sembra con un pacchetto di deleghe assai più robusto e impegnativo di quello lasciato: oltre al Sociale, avrà anche il Personale (così da sollevare del compito il segretario generale, per questo esposto a possibili conflitti di interesse per il suo ruolo di responsabile dell'anticorruzione) e soprattutto, sembra, anche il settore Finanziario, drammaticamente scoperto dalla partenza di Vito Dionisi. E qui da sciogliere c'è il nodo del consuntivo 2016: ad oggi, la «dead line» per l'approvazione è fissata al 12 novembre, anche se l'Anci sta premendo per una (ulteriore) proroga. Ma la materia è incandescente, in un comune come quello di Rieti in predissesto. Altro fronte caldo la Polizia Municipale: chiuso il bando per la selezione del comandante il 22 ottobre (bando su cui il centrosinistra ha sollevato dubbi di legittimità) sarebbero 14 i concorrenti in lizza. Ma c'è chi scommette di sapere il nome del vincitore: Edoardo Marcelli, in arrivo dalla Polizia di Stato. Proprio come un suo indimenticato predecessore, Enrico Aragona. Vedremo.
Mercoledì 1 Novembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:16

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Rispondi

Da: jeeg04/11/2017 18:44:56
Qualcuno sa se è possibile attingere alla graduatoria degli idonei da parte di un altro ente, anche se i vincitori non sono ancora stati assunti?
Rispondi

Da: UNO DI VOI06/11/2017 16:58:54
SALVE  A  TUTTI  RAGAZZI  E'  LA PRIMA  VOLTA CHE SCRIVO VOLEVO RISPONDERE  A  JEEG.  LA  TUA DOMANDA E' PIU' CHE LE LEGITTIMA NEL SENSO CHE  EFFETTIVAMENTE QUESTO STATO DI COSE PENALIZZA NON SOLO  COLORO CHE HANNO VINTO IL CONCORSO MA ANCHE CHI SI TROVA  TRA GLI IDONEI.  TRA L' ALTRO POTREBBERO ESSERCI DEGLI ENTI  ATTUALMENTE INTERESSATI AD ATTINGERE  DA TALE GRADUATORIA, PERTANTO QUESTO STATO DI COSE NON FA ALTRO CHE DANNEGGIARE TUTTI NOI!!!!  CARO  JEEG  PENSO CHE  FINO A QUANDO IL COMUNE DI RIETI NON SI DECIDERA'  AD ASSUMERE I VINCITORI, E PERCHE' NO FORSE  ANCHE  QUALCHE IDONEO UTILMENTE COLLOCATO IN GRADUATORIA, SARA' IMPOSSIBILE PER NOI IDONEI ESSERE ASSUNTI DA ALTRI ENTI !!!  CHIUDO DICENDO CHE TROVO ASSOLUTAMENTE VERGOGNOSO  CHE DOPO AVER SUPERATO UN CONCORSO COSI' DURO  SI FACCIANO  TUTTE  STE MANFRINE IN COMUNE VERGOGNA!!!
Rispondi

Da: uno come voi 06/11/2017 17:35:07
Tutto ciò avrebbe del miracoloso!
Prima non assumono nemmeno i vincitori perché  non ci sarebbero i soldi e poi si parla pure di assunzione dei primi idonei!
Rispondi

Da: UNO DI VOI06/11/2017 18:26:08
1)  PRECISAZIONE :  NON HO DETTO CHE  IL COMUNE ASSUMERA'  I PRIMI IDONEI  MA VISTO  CHE  IL COMUNE  DI RIETI, COSI'  COME RIPORTANO DIVERSI GIORNALI,  SAREBBE  SGUARNITO  IN DIVERSI  PROFILI NON SAREBBE DA ESCLUDERE CIO' CHE HO DETTO.
2) PRECISAZIONE : NON CI SAREBBE LA COPERTURA FINANZIARIA E ALLORA  L' INTERA PROCEDURA SAREBBE DA ANNULLARE COSI' COME PREVISTO DALLA LEGGE E ALLORA  PERCHE' TUTTO CIO'  NON ACCADE?
3) PRECISAZIONE : I VINCITORI, SECONDO RECENTE CASSAZIONE, AVREBBERO UN VERO E PROPRIO DIRITTO SOGGETTIVO  ALL' ASSUNZIONE STANTE L' AVVENUTA PUBBLICAZIONE PERTANTO DOPO DI ESSA ( PUBBLICAZIONE GRADUATORIA)  L' INTERESSE  LEGITTIMO SI TRASFORMA IN VERO E PROPRIO DIRITTO SOGGETTIVO  AD  AGIRE  INNANZI  AL TRIBUNALE , GIUDICE DEL LAVORO, AI FINI  DELL' ASSUNZIONE
E  ALLORA?  SONO TUTTE MANFRINE  ESCLUSIVAMENTE POLITICHE E TUTTO CIO'  MI  DISGUSTA!!!  SCUSATE  DIMENTICAVO   SI  PARLAVA  DI UNA DENUNCIA IN PROCURA  CHE L' AMMINISTRAZIONE STA  SBANDIERANDO COME   VESSILLO DI GUERRA  AL FINE DI NON ASSUMERE  MA MI CHIEDO  STIAMO SCHERZANDO?  IN VITA MIA  IN TUTTI  I CONCORSI  CHE HO FATTO  C' ERA SEMPRE  UNA DENUNCIA IN PROCURA   E NONOSTANTE CIO'  I CONCORSI SI SONO SEMPRE REGOLARMENTE  SVOLTI   PERTANTO  NON SCHERZIAMO  VORREI CAPIRE  COSA  ASPETTA  L' AMMINISTRAZIONE   LE INDAGINI?  AVVISI DI GARANZIA?  HIHIHIHIHIHI   LA DENUNCIA  DI CUI SI PARLA  SONO SICURO  CHE SIA STATA  ANCHE  GIA'  ARCHIVIATA!!!  TUTTE  STE SCUSE  SONO BANALI  E  FATTE SOLO PER PERDERE TEMPO !!!!!  CHIUDO  DICENDO   CHE  SECONDO  ME  LE  ASSUNZIONI CI  SARANNO  PERCHE'  ALTRIMENTI  L'  AMMINISTRAZIONE  AVREBBE DOVUTO  GIA'  ATTIVARE  TUTTI GLI  ATTI  IDONEI  AD  ANNULLARE, PER CARENZA FINANZIARIA  SEMPRE DA DIMOSTRARE, L' INTERA  PROCEDURA  CONCORSUALE  ALLORA   MI DOMANDO COSA  ASPETTANO ?   BOHH
Rispondi

Da: Alfredos 08/12/2017 15:56:20
Ho partecipato alla prova preselettiva di questo concorso a febbraio, e per fortuna non l'ho superata. Tre mesi dopo, infatti, ho sostenuto la prova preselettiva del concorso per assistenti giudiziari, nel quale alla fine sono risultato fra i vincitori! Per la serie: non tutto il male vien per nuocere!
Prenderò servizio a febbraio. In bocca al lupo a tutti gli idonei e vincitori d'Italia!
Rispondi

Da: abc08/12/2017 16:15:12
tanti auguri....però uno era da D3  l'altro da diplomato....cmq  complimenti lo stesso!!!
Rispondi

Da: UNO DI VOI 2 LA VENDETTA 09/12/2017 13:11:07
COMPLIMENTI !!! SICURAMENTE, ALLA LUCE DELLA SITUAZIONE COMUNE DI RIETI, LA TUA È  STATA UNA SCELTA GIUSTA  MA  CONCORDO PIENAMENTE CON  abc  D3  FUNZIONARIO  CI SI  ARRIVA,  IN ITALIA  NELLA  PA,  A  POCHI GIORNI DALLA  PENSIONE !! PRIMA O POI  QUALCOSA SUCCEDERÁ  I VINCITORI AD UN  CERTO  PUNTO DOVRANNO AGIRE IN GIUDIZIO  E  SARANNO  ASSUNTI!! IO SO KE  A  RIETI E  NELLE VARIE PROBINCE LA  SITUAZIONE  PERSONALE È  DRAMMATICA  CHISSÁ, TRA L' ALTRO  HO  APPRESO  KE  CI  SARANNO SCORRIMENTI  ANCORA  DAL  RIPAM COESIONE, DOVE MI RISULTA CHE LA GRADUATORIA SAREBBE QUASI SVUOTATA,  NONCHÈ  DAL  RIPAM ABRUZZO. DUNQUE SE DOVESSERO  RIMANERE O  PER  MEGLIO DIRE AVANZARE   POSTI IN QUESTE AMMINISTRAZIONI CENTRALI, COME POTREBBE ESSERE PROBABILE, CON  LA  NOSTRA  GRADUATORIA ANCORA CHIUSA   PER  LE  SOLITE MANFRINE  POLITICHE  SI  PERDERANNO, CHISSÁ, ALTRE OCCASIONI. PERTANTO MI RIVOLGO AI  VINCITORI DI  QUESTO  CONCORSO AVETE  TUTTI I REQUISITI  E  POSSIBILITÁ DI  AGIRE IN GIUDIZIO E  SPUNTARLA COSA  ASPETTATE ? FORZA  E  CORAGGIO  TUTTI  NOI  IDONEI  VI  SEGUIREMO  !!!
Rispondi

Da: Un marziano di Marte 22/12/2017 16:12:23
  Qualcosa  non mi torna !!! Stiamo  assistendo ad  una  serie di clamorosi, si fa per dire, di scorrimenti dalle graduatorie Ripam ossia 250 dalle graduatorie  Ripam coesione e Ripam Abruzzo! Ora   udite udite cari colleghi idonei Ripam Rieti ci saranno altri 200 posti presso il Ministero della Giustizia  profilo funzionario giuduzuario che saranno coperti con altri scorrimenti attingendo  anche  dalle  graduatorie, in subordine, RIPAM  PUGLIA  profilo  /P ( per intenderci quelli idonei per gli enti locali).  Allora  pongo una prima questione  di  questo passo  non  escluderei altre richieste di personale da parte di altri enti ( ci saranno a breve  pensionamenti  a  go go) seconda questione da un calcolo  approssimativo fatto  da me  di questi circa 450 posti che copriranno per scorrimento circa 300 sono profili funzionario giuridico amministrativo. E  allora  amici cari mi chiedo come  mai il  Comitato ripam rieti su   facebook continua a  postare sentenze  che prevedono l' obbligo di assunzione da parte dell' ente ma poi non   agisce in giudizio ? Scusatemi mi  spiego meglio  ma  questi vincitori del concorso  Ripam Rieti cosa aspettano ad agire in giudizio ? Perchè non lo fanno ?  Mi  spiego  ancora  meglio a cosa serve  ogni volta  postare su  facebook sentenze se  poi  gli  interessati ( alias i vincitori) non  agiscono in giudizio? Sapendo, oramai,  che il sindaco attuale non li  assumerà  mai ?  E  allora io che sono un  marziano che  vengo da Marte, ossia da un  paese lontano, mi chiedo e  mi richiedo    il motivo per il quale gli stessi  ossia  i vincitori del nostro concorso non  agiscono in giudizio e  dunque  continuare a  postare sentenze che nessuno mai  farà  valere in giudizio mi sembra  sinceramente una vera e  proprio contraddizione in termini e mi   fermo qui! Detto questo l' unica  risposta che riesco a darmi venendo da Marte     è che gli interni,forse, non se la sentono di agire contro la stessa Amministrazione presso la quale lavorano e così facendo  danneggiano loro e anche gli altri in graduatoria che potrebbero far gola a diverse amministrazioni! Un saluto da Marte
Rispondi

Da: ABC02/01/2018 15:25:44

Addio Rosario Maiorano, amico di tutti, esempio del Formez, uomo dello Stato italiano

(AGENPARL) - Roma, 2 gennaio 2018 9:22 -

2 gennaio 2018, bandiere che sembrano a mezz'asta. E la sensazione di un anno che inizia dentro corridoi più vuoti, dentro uffici più gelidi, perché alla fine a dare vita alle carte e alle regole sono solo le persone quando sanno di lavorare per altre persone. Rosario Maiorano era il calore che riempie di senso le cose di ogni giorno, che fa vibrare quell'espressione così aulica, "concorso pubblico", che con lui recuperava il vero semplice significato di avventura della conoscenza, dell'impegno, del merito. Rosario impersonificava la scommessa che si vince sfidando il confine fra notte e giorno, ma anche il rigore necessario a quell'imparzialità che è nella Costituzione, e nel codice non scritto delle persone giuste.

Rosario. Ragazzo senza età che accoglieva l'impegno più gravoso come una nuova scusa per sorridere. Dirigente che come unica qualifica faceva tintinnare la medaglia di 'coordinatore mondiale dei salesiani'. Uomo di fede limpidissima e mai ostentata, che diceva 'la nostra valigia deve essere sempre pronta per la Casa del Padre'. Servitore dello Stato italiano che onorava in ogni suo atto, sempre piegato sul bisogno di chi bussava, indifferente al potere e all'interesse.

Rosario. Con la barba sempre incolta come per non aver avuto tempo, con il tuo doppiopetto gessato grigio, Rosario che "fa tutto lui, come facciamo ad aiutarlo?", Rosario che non eri su facebook e non avevi what's appâï¿ï¿ Rosario, nel dirti addio ti immaginiamo ancora tra di noi. Perché con l'umile grandezza degli uomini veri, hai lasciato in ognuno un ricordo diverso e speciale, ma in tutti il comune orgoglio di aver condiviso con te un lavoro che è una missione di interesse collettivo.

Ti rivedremo sempre, con quel tuo viso sempre aperto alla passione di fare bene e di fare il massimo, con quel tuo passo trafelato che sembrava voler raddoppiare le ore, con quel tuo affrettato addio, un giorno di settembre, mentre sistemavi le tue cose come chi si scusa di dover mancare per un po' al suo dovere.
Rispondi

Da: ULISSE  ALLA RICERCA  DI ITACA11/01/2018 13:10:43
CIAO  RAGAZZI IERI  PER PURO CASO HO ASCOLTATO LA TRASMISSIONE IN CUI  E' INTERVENUTO IL SINDACO  CICCHETTI IL  QUALE  HA RIFERITO DI ALCUNI RICORSI PRESENTATI DAI VINCITORI QUALCUNO SA QUALCOSA SAREBBE COSì GENTILE DA RISPONDERMI ?  TRA L' ALTRO HO SCOPERTO  CHE  CI SAREBBERO ANCHE DELLE DENUNCE IN PROCURA RIGUARDO DEI CANDIDATI CHE AVREBBERO COMMESSO DELLE ILLEGITTIMITA'  AL FINE DI SUPERARE COL MASSIMO DEI VOTI  IL SUDDETTO CONCORSO MA TUTTO CIO'  E' VERO?  IO VIVO LONTANO MAGARI QUALCUNO DEL POSTO  VINCITORE O IDONEO DEL CONCORSO SAREBBE COSì GENTILE DA INFORMARMI ? GRAZIE  IN ANTICIPO E SPERIAMO BENE
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 23, 24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)