Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

DIRIGENTE TECNICO MIUR
45095 messaggi, letto 1059798 volte

Torna al forum  - Rispondi  - 


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 1499, 1500, 1501, 1502, 1503, 1504

Da: x x kim04/06/2015 1.35.11
Davvero?
Rispondi

Da: NOVITA''29/06/2015 21.03.32
G/1934/41/7
ELENA FERRARA
Il Senato,
        premesso che:
            i compiti del docente comandato ex articolo 26, comma 8, della legge n. 448 del 1998 sono pressoché identici a quelli del dirigente tecnico ed essenziali per il corretto funzionamento del sistema dell'autonomia scolastica quali educazione alla legalità; educazione alla salute, inclusione degli alunni disabili, B.E.S., educazione all'ambiente, contrasto del fenomeno della dispersione scolastica e del bullismo, coordinamento delle attività della consulta degli studenti, progetti internazionali, eccetera;
            diversi docenti svolgono queste funzioni da parecchi anni ed hanno ormai conseguito un curricolo più strutturato e completo di numerosi colleghi;
            la figura del docente assegnato per il supporto all'autonomia scolastica discende direttamente dal riconoscimento dell'Autonomia alle istituzioni scolastiche (legge n. 59 del 1997 - decreto del Presidente della Repubblica n. 275 del 1999); infatti si è avuta chiara, sin dall'inizio, la complessità di un tale cambiamento nella gestione delle scuole - da un sistema centralistico a quello autonomistico - tanto che il legislatore ha previsto l'istituzione di un contingente di docenti particolarmente competenti e di dirigenti da assegnare presso il MIUR o gli USR/UST per sostenere il lavoro di dirigenti scolastici e docenti nelle scuole nel delicato passaggio di sistema e che tali docenti si pongono come corpo intermedio tra le esigenze amministrative proprie degli Uffici e la competenza pedagogico-didattica delle scuole;
        considerato inoltre che:
            la loro figura, nel tempo, è venuta affermandosi come indispensabile figura di sistema in quanto questi docenti fanno da tramite tra le scuole e gli uffici centrali e periferici e tra questi e tutte le altre amministrazioni e/o enti che, quotidianamente, interagiscono con le scuole: ad essi, infatti; sono affidati moltissimi e delicatissimi compiti di mediazione, diffusione, coinvolgimento, coordinamento, promozione ecc., relativamente alle politiche educative locali, nazionali e internazionali e il più delle volte questo avviene ricorrendo ai consolidati rapporti interpersonali e di fiducia,
        impegna il Governo:
            a valutare l'opportunità, anche in futuri provvedimenti legislativi, di un inquadramento funzionale di tali docenti nell'ambito dirigenziale, al fine di valorizzare figure professionali che da oltre 5 anni, con incarichi a 36 ore settimanali, hanno sostenuto con interesse, convinzione e passione l'Autonomia scolastica e sono stati di sostegno e di raccordo alle istituzioni scolastiche.
Rispondi

Da: I docenti distaccati30/06/2015 20.38.52
devono tornare ad insegnare (se ne sono capaci) o.....a zappare la terra
Rispondi

Da: eedunque04/07/2015 1.06.29
Già! Che fine hanno fatto quei concorsi per l'autonomia? Esisteranno ancora i distacchi?
Rispondi

Da: gli ispettori20/07/2015 21.23.07
gli ispettori ci vogliono!
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 1499, 1500, 1501, 1502, 1503, 1504


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)