Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Preparazione al concorso referendario TAR
15357 messaggi, letto 568162 volte

Torna al forum  - Rispondi  - 


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 507, 508, 509, 510, 511, 512

Da: EG 20/08/2014 0.45.38
bho. Avevo ipotizzato mesi or sono che il ns bando non sarebbe stato emesso prima del varo delle cd riforme, ma l'ipotesi era stata irrisa dal forum.    Mi sa invece che la mia idea non fosse peregrina. E' che le riforme annunciate non si vedono: né sulla legge sul procedimento, né sulla giustizia condizionata .
Rispondi

Da: EG 20/08/2014 0.45.59
bho. Avevo ipotizzato mesi or sono che il ns bando non sarebbe stato emesso prima del varo delle cd riforme, ma l'ipotesi era stata irrisa dal forum.    Mi sa invece che la mia idea non fosse peregrina. E' che le riforme annunciate non si vedono: né sulla legge sul procedimento, né sulla giustizia condizionata .
Rispondi

Da: young20/08/2014 19.19.07
Fanno apposta e il consiglio di presidenza non ha le palle per farsi valere!!!!

Rispondi

Da: EG 21/08/2014 1.19.31
No, dai!,  che non è così. Chiedi ad Aboliti i tars da quale discussione origina il suo nick name. Sembrava che l' ipotesi di  riforma dovesse abolire la giustizia amministrativa, che  "saltasse" il sistema della giustizia cautelare, che sarebbe stata sostituito o quantomeno condizionato l'accesso ai tar da un sistema di arbitraggi... Cose piuttosto importanti. Cui si sarebbe dovuta accompagnare la riforma della legge sul procedimento con limitazioni gravi ai poteri di autotutela ... Insomma, il pacchetto avrebbe dovuto essere sostanzioso. Tale da giustificare l'idea che i prossimi magistrati TAR  fossero formati sulle nuove norme, e da dare un senso al rinvio del bando a momento successivo a tali riforme. Il problema è che , da quanto oggi è dato di riscontrare, non una montagna verrà opposta allo status quo ma un topolino.
Rispondi

Da: magamag@21/08/2014 11.18.43
ma chi c'è nelconisglio di presidenza??? non si può chiedere delucidazioni a qualhe componente, magari non togato e più politico???
Rispondi

Da: young21/08/2014 17.41.27
Cara eg
Sono tutte ipotesi di norme profondamente incostituzionali! !!!ed anti comunitarie!!!!
Lo hanno capitlo forse??
Rispondi

Da: young21/08/2014 17.53.46
Chi si occupa seriamente di diritto lo sa!
Rispondi

Da: young21/08/2014 22.48.19
Formati sulle nuove norme ??
Ma stai scherzando spero!

Lo fanno apposta perché se la devono prendere con la magistratura e far vedere che  i tar gli stanno sulle palle!! Come vuole silvio!
Rispondi

Da: Mala tempora currunt 22/08/2014 11.26.30
Qualcuno precedentemente aveva ben riassunto la posizione di coloro che ancora non hanno la possibilità di partecipare a questo concorso...
Quanto sarebbe stato bello vedere i geni del diritto proprietari di caso editrici che sfoderano corsi di preparazione ogni giorno su ogni materia dello scibile umano confrontarsi con le difficoltà dell'oggi e delle procedure concorsuali del 2014
Di scoprirebbe che molto giudizi su di loro sono stati relativi e molto generosi
Rispondi

Da: EG 23/08/2014 0.17.52
Capisco poco quel che vuoi dire. Io studio i manuali e frequento i corsi di coloro cui ti riferisci. Rispetto agli annaspamenti da canarino in gabbia cui mi relega l'attività lavorativa diuturna, il loro volo ha l'ampiezza delle aquile. Ad. Plen. 3 2011 è una poesia, un inno alla democrazia, all'effettività della tutela. Esplorare i loro manuali è un'avventura intellettuale. Fosse che fosse che , rispetto a noi, siano stati agevolati nell'accedere a certe tribune nei loro anni di inizio carriera, mi pare  che possiamo esserne lieti, visti i solchi che hanno saputo arare x la semina delle generazioni a seguire.  Non x colpa loro gli accessi alla carriera sono divenuti più difficili. Non hanno indebitamente eroso spazi x futuri concorsisti: hanno fruito degli spazi a loro offerti, nell'epoca cui appartenevano. E mi sembra che non li abbiano sprecati.
Rispondi

Da: Grande23/08/2014 14.13.09
EG
Rispondi

Da: cga23/08/2014 15.08.19
Un prestigioso ruolo destinato a giuristi e professionisti di alto profilo, che spesso - e non soltanto adesso - s'è trasformato in un "nominificio" per politici o amici del potere. Ben retribuito, visto che il compenso - al costo della sospensione dell'attività professionale - è di circa 10mila euro lordi al mese.
L'iter di nomina prevede infatti una designazione con delibera di giunta regionale, a cui segue il parere del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa (una sorta di Csm del settore) a cui segue un formale atto di proposta di nomina da parte del presidente del Consiglio formalizzato infine dal decreto del presidente della Repubblica. Il cammino di Zappalà, però, si è interrotto al primo step. Nominato dal governo di Raffaele Lombardo nel 2012, il legale riceve parere negativo dal Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa. Che dapprima, nella seduta del 25 maggio 2012, chiede ï¿«l'integrazione della documentazione prodotta, con particolare riguardo all'attività scientifica svolta dal designatoï¿». Il 19 luglio arriva la doccia fredda: lo stesso "Csm" degli amministrativisti esprime (con 12 voti favorevoli, uno contrario e due astenuti) parere contrario alla designazione di Zappalà, perché ï¿«non idoneo in relazione ai titoliï¿» e in particolare ï¿«aver svolto una attività scientifica ed aver compiuto studi giuridici di elevato livelloï¿». E la storia sarebbe quasi chiusa. Tanto più dopo l'ultima picconata: lo scorso 22 luglio arriva, con decreto di Giorgio Napolitano, il ï¿«diniego alla nomina dell'avvocato Salvatore Zappalàï¿».
Ma intanto a Palermo fanno di tutto per ingarbugliare la vicenda. Dandosi la zappa (giuridica) sui piedi. Perché il governo Crocetta, innanzitutto, il 29 marzo 2013, revoca l'atto di designazione di Zappalà. Parlando di ï¿«natura fiduciaria dell'atto di designazioneï¿» e ï¿«stante la cessazione del mandato del soggetto designanteï¿» (e cioò il governo Lombardo). Un'espressione che fa rizzare i capelli in testa ai giudici della terza sezione del Tar di Palermo, che il 21 gennaio di quest'ann accolgono la sospensiva della revoca dell'incarico, chiesta da Zappalà, con una "lezione" di diritto impartita alla Regione, alla quale ricordano che ï¿«un potere di nomina funzionale non all'interesse pubblico ad un corretto esercizio della funzione giurisdizionale, ma al legame personale o politico fra l'amministrazione regionale designante ed il designato, smentirebbe in radice la posizione di terzietà, indipendenza e autonomiaï¿». Tant'è che lo stesso Cga siciliano, l'11 luglio scorso, respinge il ricorso della Regione avverso la sospensiva del Tar, considerato che ï¿«si ravvisa l'incongruenza della motivazione sulla quele poggia l'atto di ritiro gravatoï¿».
Ma non finisce qui. Perché il governo regionale, considerando fuori gioco Zappalà, propone la nomina dei due membri laici del Cga mancanti. E sceglie altri due avvocati: Titti Bufardeci (già sindaco di Siracusa, deputato e assessore regionale, oggi esponente del Megafono) ed Elisa Nuara (vicesindaco di Crocetta a Gela), fidatissima amica del governatore, molto attiva come legale dell'antiracket. I due, il 7 febbraio 2014, ricevono parere positivo sulla ï¿«piena idoneità all'esercizio delle funzioni di consigliere di Stato, così come il 26 ottobre 2012 c'era stato il via libera per un altro non togato del Cga (ma della sezione consultiva), ovvero Nino Lo Presti, ex deputato di Fli legatissimo a Gianfranco Fini, nominato da Lombardo ma "scampato" alla revoca di Crocetta. Apriti cielo. Perché, lo stesso organo che ha bocciato lui - sostiene Zappalà - ï¿«non ha chiesto gli stessi requisiti che ha chiesto a me e che peraltro io ho dimostrato, forte, oltre che di una carriera di un quarto di secolo e oltre 1.500 cause a ruolo, delle cariche di presidente della Camera amministrativa di Catania e di docente della scuola di formazione, oltre che di cultore di diritto amministrativo a Scienze politiche dal 2006ï¿». Zappalà sostiene il beneficio del dubbio sull'ï¿«ampia attività giuridico-amministrativa sia in elevate sedi istituzionali, sia in occasione di eventi giuridico-culturali (attività convegnistica) ï¿» certificata dal Csm degli amministrativisti. Due pesi e due misure? ï¿«Basta leggere le carte. Molti colleghi l'hanno fatto - dice l'avvocato catanese - e sono rimasti inorriditiï¿».
I diretti interessati fanno fronte comune. ï¿«Non conosco il collega Zappalà né il suo curriculum, ma visto che i pareri sono stati espressi dal massimo organo della giustizia amministrativa, ritengo che abbia molta più competenza del collega in questa materiaï¿», ricorda Bufardeci. Che rivendica ï¿«personalmente svariate esperienze amministrative e dottrinarieï¿». Nuara si limita ad aggiungere che ï¿«sono procedure con un iter chiaro e oggettivo, non voglio entrare nel merito visto che la valutazione è stata già effettuata ai massimi livelli da chi ne ha competenzaï¿». Il loro iter sarebbe stato rallentato sì dai ricorsi di Zappalà, ma Crocetta non s'è certo impaurito - è la tesi in filigrana - e quindi fra poco si aspettano di entrare nel Cga siciliano. Dove comunque Zappalà, cognato del parlamentare nazionale "delfino" di Lombardo, Antonio Scavone, confida ancora di entrare. Domanda maliziosa: ma qual è la differenza fra la sua nomina e la loro? Risposta: ï¿«Non ho mai avuto una sola consulenza per via politica, né mai fatto politica. Ho sempre fatto l'avvocato. E voglio andare fino in fondoï¿». Appuntamento il 3 settembre, camera di consiglio del Tar Lazio. Zappalà contro Napolitano. Vedremo come andrà a finire.
Rispondi

Da: fralippo lippi23/08/2014 16.28.03
queste nomine fiduciarie sia al Cga che in Cass. sono veramente lo schifo assoluto. Noi combattiamo vite intere per superare un concorso per accedere al primo livello di detti organi giudiziari, e questi superprotetti arrivano al massimo livello senza affrontare alcuna prova. W L'Italia 
Rispondi

Da: EG23/08/2014 18.15.50
Che storia! Ci tieni informati sulla camera di Consiglio? Grazie!
Rispondi

Da: Mala tempora currunt 23/08/2014 20.01.10
Fatto sta eg che alcuni dei tuoi miti non avevano nemmeno i requisiti di legge per accedere ai concorsi mentre a noi faranno le pulci sui 25 punti con t requisiti di legge maturati da tempo.
Se i tuoi miti fossero nati nel 1980 e non avessero fatto la primina sarebbero dei semplici magistrati ordinari in attesa come noi del concorso al TAR a 34 anni, età in cui erano già consiglieri di stato. Posto che il vecchio concorso sia durato 4 anni, al massimo a 38 sarebbero giudici TAR , con tutta la concorrenza odierna.....
Rispondi

Da: Informi 23/08/2014 21.36.19
Su tecniche di memorizzazione? Qualcuno è interessato al l'argomento ?
Rispondi

Da: Ehi24/08/2014 0.59.04

Che ne dite? Vale la pena?

http://www.amazon.it/s/ref=nb_sb_noss?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&url=search-alias%3Daps&field-keywords=Come+vincere+Concorso+
Rispondi

Da: Bandire 24/08/2014 17.47.14
Uscirà prima bando per magistratura ordinaria o quello tar?
Rispondi

Da: Primis 26/08/2014 18.16.26
Rispondi

Da: Primi 26/08/2014 20.52.43
Bando per ordinaria?
Rispondi

Da: EG x mala tempora currunt 27/08/2014 1.19.32
Laicamente, non ho miti ma referenti.  Ora - e forse mai lo sarò - non sono un giudice ma un operatore "di primo grado", di quelli che i procedimenti e i provvedimenti li costruiscono convinti che la PA partecipi alla funzione di giustizia, e immaginando  quanto possano resistere ad un' impugnativa.       Qui sul campo, la vita è dura di qs tempi.  Nel mio comunello - già ne ho riferito in
qs forum - ci siamo trovati in più occasioni a disapplicare prescrizioni gerarchicamente superiori ma anticomunitarie. Eppoi abbiamo escluso imprese da gare di appalti per difetti di requiti morali  non sanzionati dalla normativa nostrana ma dalla ratio dei principi comunitari. Motiviamo la ns azione repressiva in materia edilizia comparando tutto di cui va tenuto conto. Insomma, per chi opera sul campo - anzi, in trincea -   conta chi ti fornisce criteri x la risoluzione dei problemi. E chissenefrega delle vicende che hanno occasionato il loro approdo nell'autorità nomofilattica: meno male che ci sono e che supportano ed orientano l'operato di noi, manovali diritto. Che i provvedimenti li dobbiamo adottare. 
Rispondi

Da: per ehi...27/08/2014 11.55.07
libro assolutamente inutile, molto meglio quello gratuito "concorsi svelati" per chi è alle prime armi...
Rispondi

Da: Per mala tempora 27/08/2014 12.10.10
Hai perfettamente ragione., inoltre la vera casta èquelle dei consiglieri di stato , editori, scrittori, giornalisti, docenti.  Capo di gabinetto che vanno due volte al mese in udienza e gli altri 29 giorno fanno di tutto compreso essere legislatori  a pagamento e giudici delle leggi appena scritte da loro al pomeriggio.
Noi semplici impiegato a vogliamo fare una consulenza abbiamo mille autorizzazioni da chiedere cone anche se vogliamo pubblicare un articolo gratiss. Essi invece fanno quel ch vogliono, indisturbati
Rispondi

Da: Gelsomina 28/08/2014 16.30.33
Resistere resistere resistere, diceva qualcuno. E continuare a studiare e lavorare bene, perché le sorti di questa povera Italia dipendono anche da noi, con le opportunità e gli ostacoli che incontriamo sul nostro percorso
Rispondi

Da: Nuova concorsista lavoratrice 28/08/2014 16.35.44
Per chi fosse interessato, cedo iscrizione al corso di preparazione al concorso magistratura ordinaria o amministrativa Bellomo che inizierà a ottobre prossimo. Purtroppo non riuscirò a parteciparvi. Se interessati, scrivetemi in privato: magistratura15@gmail.com (cedo al costo, con IVA a mio carico). Grazie!
Rispondi

Da: Uolter... il segnalatore02/09/2014 8.46.26
ad. Plen 27/2014... sulla corrispondenza della quota di qualificazione con quella di esecuzione.

Buona giornata...

U.
Rispondi

Da: Uolter... il segnalatore02/09/2014 8.46.26
ad. Plen 27/2014... sulla corrispondenza della quota di qualificazione con quella di esecuzione.

Buona giornata...

U.
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 507, 508, 509, 510, 511, 512


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)