>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Magistratura 2015
34867 messaggi, letto 1432314 volte

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum  - Rispondi    



Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 1158, 1159, 1160, 1161, 1162, 1163 - Successiva >>

Da: elcaelrocho08/07/2014 16.41.11
...quello che non hanno previsto tutti questi geniacci dell'economia, tutti questi Soloni dell'Unione Europea è l'impatto negativo che hanno e avranno sempre di piu' in futuro i cambiamenti climatici sull'economia...ormai ogni anno ad ogni nubifragio si allagano interi quartieri di città e questo non puo' che avere un impatto negativo sul PIL...e questi incidenti si fanno sempre piu' frequenti sia per via della mancata prevenzione sia per l'infrequentirsi dei fenomeni temporaleschi...
ma chi ci governa ha le fette di salame sugli occhi...
E anche voi che parlate a vanvera farete bene ad emigrare!!!
EMIGRATE EMIGRATE EMIGRATE
Altro che concorso 2015: annullano questo così sarete costretti ad emigrare!!!!!!!!!!!!!!!!
Rispondi

Da: SISSIVALLI 08/07/2014 16.45.17
non lo annullano ;-)
Rispondi

Da: X SISSIVALLI08/07/2014 16.47.39
http://www.iltempo.it/roma-capitale/2014/07/08/la-procura-indaga-sul-concorso-per-magistrati-1.12691
Pure la Procura è intervenuta
E secondo te non l'annullano?
Ah ah ah ah...
Povero ingenuo che non sei altro.
Rispondi

Da: SISSIVALLI 08/07/2014 16.50.18
saro' ingenuo ma non lo annulleranno
Rispondi

Da: Mattia Pascal08/07/2014 16.50.52
Per i libri di Galli, penso sia necessario distinguere.
Quello di amm., nel complesso, penso sia un buon testo, anche se un po' datato nell'impostazione e non molto curato nell'aggiornamento; necessiterebbe inoltre di qualche indicazione bibliografica e giurisprudenziale in più, per renderlo scientificamente più accurato. Anche al corso fglaw ne consigliano alcune parti.
I due volumi di Appunti di civ. e pen., così così: scritti dagli stessi corsisti, affrontano soltanto alcune tematiche specifiche e peculiari, ma anche in questo caso senza particolare approfondimento teorico; sono anche piuttosto datati (2007-8) e senza indicazioni bibliografiche e giurisprudenziali; praticamente, un temario fatto un po' meglio di come lo fanno da altre parti.
Quello più recente (Ultime novita..ecc.) fa invece davvero pena, sembra scritto per dispetto: inutilmente contorto e caotico, in molte sue parti si stenta a capire il senso compiuto dei periodi; altrettanto spesso il significato delle (poche) pronunce giurisprudenziali riportate viene travisato o reso indecifrabile. Al corso fglaw lo mettono tra le letture "ad colorandum", ma non tra i testi di riferimento: da leggere ma non da studiare; possibile fonte di confusione di idee. Considera che l'ho letto una volta verso la fine dell'anno scorso, ma poi non l'ho più toccato fino al concorso
Rispondi

Da: fidel castro 08/07/2014 16.56.44
le lezioni di garofoli sono sinteticamente ottime.il testo di galli di amm lo trovi difficile se hai la base da compendio casetta
Rispondi

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: melaniaB 08/07/2014 16.57.07
ti ringrazio Mattia Pascal.
In realtà io sono una caringelliana pentita, ho studiato dai manuali di garingella e garofoli e non mi sono trovata un granchè bene....eliminando i soliti noti e, personalmente, anche gazzoni che trovo a tratti complesso e contorto, non saprei proprio come muovermi...
Rispondi

Da: Per tutti08/07/2014 17.01.48
CRONACA DI ORDINARIA INDECENZA ITALIANA

Caro Direttore (Testata giornalistica),
Le scrivo per manifestarle il mio disappunto nell'assistere allo scoramento/frustrazione  di tanti giovani tra cui ... ( me, figlio, sorella  ecc.) per l'andamento fuori dalle comuni regole di trasparenza con aspetti anche esulanti, ad esser cauti, dalla norma e relativo al concorso dell'Agenzia Entrate per l'assunzione di 855 funzionari datato ormai  primo di luglio 2011 e non giunto ancora a destino. E mi spiego.
Fin dalle prime battute sono  emerse  superficialità, pressappochismo, incompetenza e scarsa lungimiranza, peraltro messe in risalto all'epoca anche da altri organi di stampa, tanto da originare un ricorso (Codacons) che sebbene sufficientemente impostato è stato poi   rigettato dal TAR. Nonostante ciò e dopo tante traversie e lungaggini causate dal ricorso collettivo finalmente si è giunti alla famigerata 2a prova; ed è  qui che hanno trovato massima espressione la disparità di condizioni e la parzialità di trattamento.
La seconda prova, a differenza della prima  oggettiva tecnico-professionale, consisteva in una prova oggettiva attitudinale. In quanto tale, la summenzionata prova non era  basata sulla misurazione della conoscenza puntuale e profonda delle nozioni acquisite in anni di studio in determinate discipline come richiesto dal bando - sarebbe stata peraltro una mera ripetizione della prova precedente -  ma di  "accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta" (citazione letterale del bando). Quindi una prova che richiede  la utilizzazione di  batterie di  test attitudinali da sottoporre ai concorrenti  obbligatoriamente  RISERVATE  e SCONOSCIUTE  alla totalità dei candidati. Pena la inattendibilità o peggio la invalidità. Così non è stato.
Le ragioni di tale affermazioni risiedono nel fatto che si è verificata una esuberanza sesquipedale di punteggi massimi (28 29 30) che per statistica sarebbero dovuti risultare molto più contenuti. Dico statistica: poiché un qualunque esperto di tali test attitudinali confermerebbe che i suddetti  essendo obbligatoriamente  standardizzati, cioè tarati su di un campione omogeneo -  i concorrenti lo sono per i prerequisiti richiesti dal bando -  dovrebbero originare  punteggi minimi e massimi  in misura poco apprezzabile  rispetto ai  punteggi medi che più numerosi  dovrebbero rappresentare  la "normalità": in sintesi si delineerebbe un grafico a campana. La famosa curva di GAUSS. Poiché di normalità in questo caso non si parla, cosa si può legittimamente pensare sia successo?
Primo: che in questo concorso si siano concentrate le più grandi "teste d'uovo" che la storia dei concorsi in Italia contempli; secondo, se non è vera la prima ipotesi - e non può essere vera fino a prova contraria in quanto sarebbe evento da guinnes dei primati (non quadrumani per ovvii motivi) -  che c'è stato qualcosa di insolito a causare   questa EVIDENTE ANOMALIA.
E questo probabilmente lo si può spiegare con una FUGA DI NOTIZIE (violazione della riservatezza doverosamente richiesta) dal momento che la banca dati attinta non era specificata nel bando, come d'altro canto è (verificato!) nei concorsi di GdF, Polizia,  Banca d'Italia ecc. Senza  tralasciare che l'organizzazione cui appartiene la banca dati riferita (formez), in precedenza parrebbe aver  pure organizzato dei corsi, vagamente preparatori a scopi generali,  sia a Napoli che a Bari. Nei vari Forum tra cui quello di MININTERNO ci sono state finanche delle "candide" ammissioni purtroppo anonime (nicknames) di concorrenti affermanti di avere studiato esattamente quelle batterie di test pure usati in tempi antecedenti in altro  concorso a Napoli.
A quanto sopra aggiungasi che la trasparenza (L. 241/90) lascia a desiderare in quanto a tutto oggi non è dato di conoscere gli elenchi di coloro che sono stati  ammessi al tirocinio: in  teoria numero di posti regionali più 33%. Il sito di Ae nel mentre informa con dovizia di tante attività perfino del concorso in atto,  omette  (sic!) le informazioni di cui sopra. Strano. Cerchiamo di focalizzare: in pratica, in alcune regioni si è verificato che a causa di scivolamenti  dovuti ad "esodi" di candidati interni (artificio "brillante  e molto sofisticato" sconosciuto a molti, conosciuto da pochi anch'essi anonimi confessi) si è andati molto avanti nelle graduatorie incriminate: ben oltre il numero prefissato.
Risultato: nelle regioni esodate maggiori scorrimenti con ammissione al tirocinio tecnico-pratico di candidati anche col minimo punteggio di ammissione (24); in altre regioni dove ciò non è accaduto sono FUORI  candidati con punteggi di eccellenza: dicesi oltre 27/trentesimi. Questo perché si sono visti "fregare" la posizione dai famosi campioni "teste d'uovo" dalle performances "trentine".   E così si  spiega anche l'anomala crescita  di domande nelle regioni incriminate tipo la Lombardia ma anche Campania e Sicilia. Come facevano alcuni a conoscere tanto in profondità il meccanismo senza contatti interni? Boh? Comunque, in tal modo, ci saranno   tanti di "fuori regione" che sostituiranno "altri tanti di fuori regione" che stanno esodando.  Così per esempio  la Lombardia, regione con maggiori posti a disposizione e con maggiori esodanti si troverà di nuovo tra qualche tempo con lo stesso problema: avere tanti impiegati non residenti che alla prima occasione chiederanno il trasferimento in un modo o nell'altro.
E dire che i concorsi sono regionali per dare un'opportunità di lavoro soprattutto ai residenti in regione!? Ma che giostre ti vanno ad inventare pur di ... Che meraviglia! L'ingiustizia è stratosferica! Alla faccia del merito! Come si può sopportare tutto ciò! E poi senza che alcuno  se ne avveda?  Un qualcuno magari spinto da quegli aneliti di GIUSTIZIA e BUONA AMMINISTRAZIONE tanto declamata  a parole durante i comizi soprattutto  pentastellati, leghisti  - il fenomeno più massiccio avviene in Lombardia -  comunque,  tutti, nessuno è escluso.
Per molto meno si sono fatte campagne di sensibilizzazione?! Per non parlare dei talk show. Tutti  a pontificare, a ribadire ... bla ... bla ... bla. Tutti a convenire che la PA potrebbe  funzionare meglio. Perché nessuno butta l'occhietto per controllare? Un  qualcuno, terzo, al di fuori del TAR, che dovrebbe rimanere  solo  l'estrema ratio? Ed anche Voi, Organi di stampa, perché non   informate di questa, che è una grave anomalia, l'opinione pubblica? Non ditemi che non ne siete a conoscenza: dopo il primo ricorso avreste dovuto per lo meno monitorare un concorso già partito con l'inciampo. Eppure, un viandante distratto l'avrebbe fatto?! Figuriamoci Voi! Qualche copia in più probabilmente la vendereste. O no? E se no avreste fatto un servizio al Paese. Grave irregolarità, dicevo,  la cui regolazione farebbe PARTIRE  proprio la tanto criticata Pubblica Amministrazione e quindi l'Agenzia Entrate col piede giusto e di conseguenza  anche l'Italia. Cosa aspettate? Ché non c'è più tempo! L'Italia deve ripartire.
Nel ringraziarla per il tempo dedicatomi cordialmente La saluto. Tony Soprano

P.S. Dimenticavo: altri due ricorsi  (uno collettivo, l'altro pure) per "impar condicio" pendenti presso il TAR del Lazio.
Rispondi

Da: Meditate gente ingenua, meditate08/07/2014 17.02.30
CRONACA DI ORDINARIA INDECENZA ITALIANA

Caro Direttore (Testata giornalistica),
Le scrivo per manifestarle il mio disappunto nell'assistere allo scoramento/frustrazione  di tanti giovani tra cui ... ( me, figlio, sorella  ecc.) per l'andamento fuori dalle comuni regole di trasparenza con aspetti anche esulanti, ad esser cauti, dalla norma e relativo al concorso dell'Agenzia Entrate per l'assunzione di 855 funzionari datato ormai  primo di luglio 2011 e non giunto ancora a destino. E mi spiego.
Fin dalle prime battute sono  emerse  superficialità, pressappochismo, incompetenza e scarsa lungimiranza, peraltro messe in risalto all'epoca anche da altri organi di stampa, tanto da originare un ricorso (Codacons) che sebbene sufficientemente impostato è stato poi   rigettato dal TAR. Nonostante ciò e dopo tante traversie e lungaggini causate dal ricorso collettivo finalmente si è giunti alla famigerata 2a prova; ed è  qui che hanno trovato massima espressione la disparità di condizioni e la parzialità di trattamento.
La seconda prova, a differenza della prima  oggettiva tecnico-professionale, consisteva in una prova oggettiva attitudinale. In quanto tale, la summenzionata prova non era  basata sulla misurazione della conoscenza puntuale e profonda delle nozioni acquisite in anni di studio in determinate discipline come richiesto dal bando - sarebbe stata peraltro una mera ripetizione della prova precedente -  ma di  "accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta" (citazione letterale del bando). Quindi una prova che richiede  la utilizzazione di  batterie di  test attitudinali da sottoporre ai concorrenti  obbligatoriamente  RISERVATE  e SCONOSCIUTE  alla totalità dei candidati. Pena la inattendibilità o peggio la invalidità. Così non è stato.
Le ragioni di tale affermazioni risiedono nel fatto che si è verificata una esuberanza sesquipedale di punteggi massimi (28 29 30) che per statistica sarebbero dovuti risultare molto più contenuti. Dico statistica: poiché un qualunque esperto di tali test attitudinali confermerebbe che i suddetti  essendo obbligatoriamente  standardizzati, cioè tarati su di un campione omogeneo -  i concorrenti lo sono per i prerequisiti richiesti dal bando -  dovrebbero originare  punteggi minimi e massimi  in misura poco apprezzabile  rispetto ai  punteggi medi che più numerosi  dovrebbero rappresentare  la "normalità": in sintesi si delineerebbe un grafico a campana. La famosa curva di GAUSS. Poiché di normalità in questo caso non si parla, cosa si può legittimamente pensare sia successo?
Primo: che in questo concorso si siano concentrate le più grandi "teste d'uovo" che la storia dei concorsi in Italia contempli; secondo, se non è vera la prima ipotesi - e non può essere vera fino a prova contraria in quanto sarebbe evento da guinnes dei primati (non quadrumani per ovvii motivi) -  che c'è stato qualcosa di insolito a causare   questa EVIDENTE ANOMALIA.
E questo probabilmente lo si può spiegare con una FUGA DI NOTIZIE (violazione della riservatezza doverosamente richiesta) dal momento che la banca dati attinta non era specificata nel bando, come d'altro canto è (verificato!) nei concorsi di GdF, Polizia,  Banca d'Italia ecc. Senza  tralasciare che l'organizzazione cui appartiene la banca dati riferita (formez), in precedenza parrebbe aver  pure organizzato dei corsi, vagamente preparatori a scopi generali,  sia a Napoli che a Bari. Nei vari Forum tra cui quello di MININTERNO ci sono state finanche delle "candide" ammissioni purtroppo anonime (nicknames) di concorrenti affermanti di avere studiato esattamente quelle batterie di test pure usati in tempi antecedenti in altro  concorso a Napoli.
A quanto sopra aggiungasi che la trasparenza (L. 241/90) lascia a desiderare in quanto a tutto oggi non è dato di conoscere gli elenchi di coloro che sono stati  ammessi al tirocinio: in  teoria numero di posti regionali più 33%. Il sito di Ae nel mentre informa con dovizia di tante attività perfino del concorso in atto,  omette  (sic!) le informazioni di cui sopra. Strano. Cerchiamo di focalizzare: in pratica, in alcune regioni si è verificato che a causa di scivolamenti  dovuti ad "esodi" di candidati interni (artificio "brillante  e molto sofisticato" sconosciuto a molti, conosciuto da pochi anch'essi anonimi confessi) si è andati molto avanti nelle graduatorie incriminate: ben oltre il numero prefissato.
Risultato: nelle regioni esodate maggiori scorrimenti con ammissione al tirocinio tecnico-pratico di candidati anche col minimo punteggio di ammissione (24); in altre regioni dove ciò non è accaduto sono FUORI  candidati con punteggi di eccellenza: dicesi oltre 27/trentesimi. Questo perché si sono visti "fregare" la posizione dai famosi campioni "teste d'uovo" dalle performances "trentine".   E così si  spiega anche l'anomala crescita  di domande nelle regioni incriminate tipo la Lombardia ma anche Campania e Sicilia. Come facevano alcuni a conoscere tanto in profondità il meccanismo senza contatti interni? Boh? Comunque, in tal modo, ci saranno   tanti di "fuori regione" che sostituiranno "altri tanti di fuori regione" che stanno esodando.  Così per esempio  la Lombardia, regione con maggiori posti a disposizione e con maggiori esodanti si troverà di nuovo tra qualche tempo con lo stesso problema: avere tanti impiegati non residenti che alla prima occasione chiederanno il trasferimento in un modo o nell'altro.
E dire che i concorsi sono regionali per dare un'opportunità di lavoro soprattutto ai residenti in regione!? Ma che giostre ti vanno ad inventare pur di ... Che meraviglia! L'ingiustizia è stratosferica! Alla faccia del merito! Come si può sopportare tutto ciò! E poi senza che alcuno  se ne avveda?  Un qualcuno magari spinto da quegli aneliti di GIUSTIZIA e BUONA AMMINISTRAZIONE tanto declamata  a parole durante i comizi soprattutto  pentastellati, leghisti  - il fenomeno più massiccio avviene in Lombardia -  comunque,  tutti, nessuno è escluso.
Per molto meno si sono fatte campagne di sensibilizzazione?! Per non parlare dei talk show. Tutti  a pontificare, a ribadire ... bla ... bla ... bla. Tutti a convenire che la PA potrebbe  funzionare meglio. Perché nessuno butta l'occhietto per controllare? Un  qualcuno, terzo, al di fuori del TAR, che dovrebbe rimanere  solo  l'estrema ratio? Ed anche Voi, Organi di stampa, perché non   informate di questa, che è una grave anomalia, l'opinione pubblica? Non ditemi che non ne siete a conoscenza: dopo il primo ricorso avreste dovuto per lo meno monitorare un concorso già partito con l'inciampo. Eppure, un viandante distratto l'avrebbe fatto?! Figuriamoci Voi! Qualche copia in più probabilmente la vendereste. O no? E se no avreste fatto un servizio al Paese. Grave irregolarità, dicevo,  la cui regolazione farebbe PARTIRE  proprio la tanto criticata Pubblica Amministrazione e quindi l'Agenzia Entrate col piede giusto e di conseguenza  anche l'Italia. Cosa aspettate? Ché non c'è più tempo! L'Italia deve ripartire.
Nel ringraziarla per il tempo dedicatomi cordialmente La saluto. Tony Soprano

P.S. Dimenticavo: altri due ricorsi  (uno collettivo, l'altro pure) per "impar condicio" pendenti presso il TAR del Lazio.
Rispondi

Da: E se non l''avete ancora capito08/07/2014 17.03.14
CRONACA DI ORDINARIA INDECENZA ITALIANA

Caro Direttore (Testata giornalistica),
Le scrivo per manifestarle il mio disappunto nell'assistere allo scoramento/frustrazione  di tanti giovani tra cui ... ( me, figlio, sorella  ecc.) per l'andamento fuori dalle comuni regole di trasparenza con aspetti anche esulanti, ad esser cauti, dalla norma e relativo al concorso dell'Agenzia Entrate per l'assunzione di 855 funzionari datato ormai  primo di luglio 2011 e non giunto ancora a destino. E mi spiego.
Fin dalle prime battute sono  emerse  superficialità, pressappochismo, incompetenza e scarsa lungimiranza, peraltro messe in risalto all'epoca anche da altri organi di stampa, tanto da originare un ricorso (Codacons) che sebbene sufficientemente impostato è stato poi   rigettato dal TAR. Nonostante ciò e dopo tante traversie e lungaggini causate dal ricorso collettivo finalmente si è giunti alla famigerata 2a prova; ed è  qui che hanno trovato massima espressione la disparità di condizioni e la parzialità di trattamento.
La seconda prova, a differenza della prima  oggettiva tecnico-professionale, consisteva in una prova oggettiva attitudinale. In quanto tale, la summenzionata prova non era  basata sulla misurazione della conoscenza puntuale e profonda delle nozioni acquisite in anni di studio in determinate discipline come richiesto dal bando - sarebbe stata peraltro una mera ripetizione della prova precedente -  ma di  "accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta" (citazione letterale del bando). Quindi una prova che richiede  la utilizzazione di  batterie di  test attitudinali da sottoporre ai concorrenti  obbligatoriamente  RISERVATE  e SCONOSCIUTE  alla totalità dei candidati. Pena la inattendibilità o peggio la invalidità. Così non è stato.
Le ragioni di tale affermazioni risiedono nel fatto che si è verificata una esuberanza sesquipedale di punteggi massimi (28 29 30) che per statistica sarebbero dovuti risultare molto più contenuti. Dico statistica: poiché un qualunque esperto di tali test attitudinali confermerebbe che i suddetti  essendo obbligatoriamente  standardizzati, cioè tarati su di un campione omogeneo -  i concorrenti lo sono per i prerequisiti richiesti dal bando -  dovrebbero originare  punteggi minimi e massimi  in misura poco apprezzabile  rispetto ai  punteggi medi che più numerosi  dovrebbero rappresentare  la "normalità": in sintesi si delineerebbe un grafico a campana. La famosa curva di GAUSS. Poiché di normalità in questo caso non si parla, cosa si può legittimamente pensare sia successo?
Primo: che in questo concorso si siano concentrate le più grandi "teste d'uovo" che la storia dei concorsi in Italia contempli; secondo, se non è vera la prima ipotesi - e non può essere vera fino a prova contraria in quanto sarebbe evento da guinnes dei primati (non quadrumani per ovvii motivi) -  che c'è stato qualcosa di insolito a causare   questa EVIDENTE ANOMALIA.
E questo probabilmente lo si può spiegare con una FUGA DI NOTIZIE (violazione della riservatezza doverosamente richiesta) dal momento che la banca dati attinta non era specificata nel bando, come d'altro canto è (verificato!) nei concorsi di GdF, Polizia,  Banca d'Italia ecc. Senza  tralasciare che l'organizzazione cui appartiene la banca dati riferita (formez), in precedenza parrebbe aver  pure organizzato dei corsi, vagamente preparatori a scopi generali,  sia a Napoli che a Bari. Nei vari Forum tra cui quello di MININTERNO ci sono state finanche delle "candide" ammissioni purtroppo anonime (nicknames) di concorrenti affermanti di avere studiato esattamente quelle batterie di test pure usati in tempi antecedenti in altro  concorso a Napoli.
A quanto sopra aggiungasi che la trasparenza (L. 241/90) lascia a desiderare in quanto a tutto oggi non è dato di conoscere gli elenchi di coloro che sono stati  ammessi al tirocinio: in  teoria numero di posti regionali più 33%. Il sito di Ae nel mentre informa con dovizia di tante attività perfino del concorso in atto,  omette  (sic!) le informazioni di cui sopra. Strano. Cerchiamo di focalizzare: in pratica, in alcune regioni si è verificato che a causa di scivolamenti  dovuti ad "esodi" di candidati interni (artificio "brillante  e molto sofisticato" sconosciuto a molti, conosciuto da pochi anch'essi anonimi confessi) si è andati molto avanti nelle graduatorie incriminate: ben oltre il numero prefissato.
Risultato: nelle regioni esodate maggiori scorrimenti con ammissione al tirocinio tecnico-pratico di candidati anche col minimo punteggio di ammissione (24); in altre regioni dove ciò non è accaduto sono FUORI  candidati con punteggi di eccellenza: dicesi oltre 27/trentesimi. Questo perché si sono visti "fregare" la posizione dai famosi campioni "teste d'uovo" dalle performances "trentine".   E così si  spiega anche l'anomala crescita  di domande nelle regioni incriminate tipo la Lombardia ma anche Campania e Sicilia. Come facevano alcuni a conoscere tanto in profondità il meccanismo senza contatti interni? Boh? Comunque, in tal modo, ci saranno   tanti di "fuori regione" che sostituiranno "altri tanti di fuori regione" che stanno esodando.  Così per esempio  la Lombardia, regione con maggiori posti a disposizione e con maggiori esodanti si troverà di nuovo tra qualche tempo con lo stesso problema: avere tanti impiegati non residenti che alla prima occasione chiederanno il trasferimento in un modo o nell'altro.
E dire che i concorsi sono regionali per dare un'opportunità di lavoro soprattutto ai residenti in regione!? Ma che giostre ti vanno ad inventare pur di ... Che meraviglia! L'ingiustizia è stratosferica! Alla faccia del merito! Come si può sopportare tutto ciò! E poi senza che alcuno  se ne avveda?  Un qualcuno magari spinto da quegli aneliti di GIUSTIZIA e BUONA AMMINISTRAZIONE tanto declamata  a parole durante i comizi soprattutto  pentastellati, leghisti  - il fenomeno più massiccio avviene in Lombardia -  comunque,  tutti, nessuno è escluso.
Per molto meno si sono fatte campagne di sensibilizzazione?! Per non parlare dei talk show. Tutti  a pontificare, a ribadire ... bla ... bla ... bla. Tutti a convenire che la PA potrebbe  funzionare meglio. Perché nessuno butta l'occhietto per controllare? Un  qualcuno, terzo, al di fuori del TAR, che dovrebbe rimanere  solo  l'estrema ratio? Ed anche Voi, Organi di stampa, perché non   informate di questa, che è una grave anomalia, l'opinione pubblica? Non ditemi che non ne siete a conoscenza: dopo il primo ricorso avreste dovuto per lo meno monitorare un concorso già partito con l'inciampo. Eppure, un viandante distratto l'avrebbe fatto?! Figuriamoci Voi! Qualche copia in più probabilmente la vendereste. O no? E se no avreste fatto un servizio al Paese. Grave irregolarità, dicevo,  la cui regolazione farebbe PARTIRE  proprio la tanto criticata Pubblica Amministrazione e quindi l'Agenzia Entrate col piede giusto e di conseguenza  anche l'Italia. Cosa aspettate? Ché non c'è più tempo! L'Italia deve ripartire.
Nel ringraziarla per il tempo dedicatomi cordialmente La saluto. Tony Soprano

P.S. Dimenticavo: altri due ricorsi  (uno collettivo, l'altro pure) per "impar condicio" pendenti presso il TAR del Lazio.
Rispondi

Da: X melania B sorella di Melissa P08/07/2014 17.04.56
CRONACA DI ORDINARIA INDECENZA ITALIANA

Caro Direttore (Testata giornalistica),
Le scrivo per manifestarle il mio disappunto nell'assistere allo scoramento/frustrazione  di tanti giovani tra cui ... ( me, figlio, sorella  ecc.) per l'andamento fuori dalle comuni regole di trasparenza con aspetti anche esulanti, ad esser cauti, dalla norma e relativo al concorso dell'Agenzia Entrate per l'assunzione di 855 funzionari datato ormai  primo di luglio 2011 e non giunto ancora a destino. E mi spiego.
Fin dalle prime battute sono  emerse  superficialità, pressappochismo, incompetenza e scarsa lungimiranza, peraltro messe in risalto all'epoca anche da altri organi di stampa, tanto da originare un ricorso (Codacons) che sebbene sufficientemente impostato è stato poi   rigettato dal TAR. Nonostante ciò e dopo tante traversie e lungaggini causate dal ricorso collettivo finalmente si è giunti alla famigerata 2a prova; ed è  qui che hanno trovato massima espressione la disparità di condizioni e la parzialità di trattamento.
La seconda prova, a differenza della prima  oggettiva tecnico-professionale, consisteva in una prova oggettiva attitudinale. In quanto tale, la summenzionata prova non era  basata sulla misurazione della conoscenza puntuale e profonda delle nozioni acquisite in anni di studio in determinate discipline come richiesto dal bando - sarebbe stata peraltro una mera ripetizione della prova precedente -  ma di  "accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta" (citazione letterale del bando). Quindi una prova che richiede  la utilizzazione di  batterie di  test attitudinali da sottoporre ai concorrenti  obbligatoriamente  RISERVATE  e SCONOSCIUTE  alla totalità dei candidati. Pena la inattendibilità o peggio la invalidità. Così non è stato.
Le ragioni di tale affermazioni risiedono nel fatto che si è verificata una esuberanza sesquipedale di punteggi massimi (28 29 30) che per statistica sarebbero dovuti risultare molto più contenuti. Dico statistica: poiché un qualunque esperto di tali test attitudinali confermerebbe che i suddetti  essendo obbligatoriamente  standardizzati, cioè tarati su di un campione omogeneo -  i concorrenti lo sono per i prerequisiti richiesti dal bando -  dovrebbero originare  punteggi minimi e massimi  in misura poco apprezzabile  rispetto ai  punteggi medi che più numerosi  dovrebbero rappresentare  la "normalità": in sintesi si delineerebbe un grafico a campana. La famosa curva di GAUSS. Poiché di normalità in questo caso non si parla, cosa si può legittimamente pensare sia successo?
Primo: che in questo concorso si siano concentrate le più grandi "teste d'uovo" che la storia dei concorsi in Italia contempli; secondo, se non è vera la prima ipotesi - e non può essere vera fino a prova contraria in quanto sarebbe evento da guinnes dei primati (non quadrumani per ovvii motivi) -  che c'è stato qualcosa di insolito a causare   questa EVIDENTE ANOMALIA.
E questo probabilmente lo si può spiegare con una FUGA DI NOTIZIE (violazione della riservatezza doverosamente richiesta) dal momento che la banca dati attinta non era specificata nel bando, come d'altro canto è (verificato!) nei concorsi di GdF, Polizia,  Banca d'Italia ecc. Senza  tralasciare che l'organizzazione cui appartiene la banca dati riferita (formez), in precedenza parrebbe aver  pure organizzato dei corsi, vagamente preparatori a scopi generali,  sia a Napoli che a Bari. Nei vari Forum tra cui quello di MININTERNO ci sono state finanche delle "candide" ammissioni purtroppo anonime (nicknames) di concorrenti affermanti di avere studiato esattamente quelle batterie di test pure usati in tempi antecedenti in altro  concorso a Napoli.
A quanto sopra aggiungasi che la trasparenza (L. 241/90) lascia a desiderare in quanto a tutto oggi non è dato di conoscere gli elenchi di coloro che sono stati  ammessi al tirocinio: in  teoria numero di posti regionali più 33%. Il sito di Ae nel mentre informa con dovizia di tante attività perfino del concorso in atto,  omette  (sic!) le informazioni di cui sopra. Strano. Cerchiamo di focalizzare: in pratica, in alcune regioni si è verificato che a causa di scivolamenti  dovuti ad "esodi" di candidati interni (artificio "brillante  e molto sofisticato" sconosciuto a molti, conosciuto da pochi anch'essi anonimi confessi) si è andati molto avanti nelle graduatorie incriminate: ben oltre il numero prefissato.
Risultato: nelle regioni esodate maggiori scorrimenti con ammissione al tirocinio tecnico-pratico di candidati anche col minimo punteggio di ammissione (24); in altre regioni dove ciò non è accaduto sono FUORI  candidati con punteggi di eccellenza: dicesi oltre 27/trentesimi. Questo perché si sono visti "fregare" la posizione dai famosi campioni "teste d'uovo" dalle performances "trentine".   E così si  spiega anche l'anomala crescita  di domande nelle regioni incriminate tipo la Lombardia ma anche Campania e Sicilia. Come facevano alcuni a conoscere tanto in profondità il meccanismo senza contatti interni? Boh? Comunque, in tal modo, ci saranno   tanti di "fuori regione" che sostituiranno "altri tanti di fuori regione" che stanno esodando.  Così per esempio  la Lombardia, regione con maggiori posti a disposizione e con maggiori esodanti si troverà di nuovo tra qualche tempo con lo stesso problema: avere tanti impiegati non residenti che alla prima occasione chiederanno il trasferimento in un modo o nell'altro.
E dire che i concorsi sono regionali per dare un'opportunità di lavoro soprattutto ai residenti in regione!? Ma che giostre ti vanno ad inventare pur di ... Che meraviglia! L'ingiustizia è stratosferica! Alla faccia del merito! Come si può sopportare tutto ciò! E poi senza che alcuno  se ne avveda?  Un qualcuno magari spinto da quegli aneliti di GIUSTIZIA e BUONA AMMINISTRAZIONE tanto declamata  a parole durante i comizi soprattutto  pentastellati, leghisti  - il fenomeno più massiccio avviene in Lombardia -  comunque,  tutti, nessuno è escluso.
Per molto meno si sono fatte campagne di sensibilizzazione?! Per non parlare dei talk show. Tutti  a pontificare, a ribadire ... bla ... bla ... bla. Tutti a convenire che la PA potrebbe  funzionare meglio. Perché nessuno butta l'occhietto per controllare? Un  qualcuno, terzo, al di fuori del TAR, che dovrebbe rimanere  solo  l'estrema ratio? Ed anche Voi, Organi di stampa, perché non   informate di questa, che è una grave anomalia, l'opinione pubblica? Non ditemi che non ne siete a conoscenza: dopo il primo ricorso avreste dovuto per lo meno monitorare un concorso già partito con l'inciampo. Eppure, un viandante distratto l'avrebbe fatto?! Figuriamoci Voi! Qualche copia in più probabilmente la vendereste. O no? E se no avreste fatto un servizio al Paese. Grave irregolarità, dicevo,  la cui regolazione farebbe PARTIRE  proprio la tanto criticata Pubblica Amministrazione e quindi l'Agenzia Entrate col piede giusto e di conseguenza  anche l'Italia. Cosa aspettate? Ché non c'è più tempo! L'Italia deve ripartire.
Nel ringraziarla per il tempo dedicatomi cordialmente La saluto. Tony Soprano

P.S. Dimenticavo: altri due ricorsi  (uno collettivo, l'altro pure) per "impar condicio" pendenti presso il TAR del Lazio.
Rispondi

Da: Melania B08/07/2014 17.08.55
Ragazzi visto che qui non se ne può più e non c'è la registrazione obbligatoria , vogliamo continuare a scrivere altrove ,ad esempio ci sono dei gruppi su fb,o non so proponete voi, in modo che si possa portare avanti un dialogo serio sul sesso estremo??
Rispondi

Da: melaniaB 08/07/2014 17.09.50
melania b sono solo io, non so sopra chi si spacci per me
Rispondi

Da: melaniaB 08/07/2014 17.11.01
melania b fasulla/o fai pena....trovati un compagno od una compagna a seconda di ciò che ti suggerisce il neurone che hai in testa...quello alcolizzato intendo
Rispondi

Da: melania B08/07/2014 18.04.26
Ti sbagli, sono io la vera Melania!!!
Sei tu che mi fai pena.
I tuoi neuroni non connettono più!!!
Rispondi

Da: dimo 08/07/2014 18.18.53
per meditate gente ingenua:
ma se tu sei cosi furbo rispetto a me... perchè non hai fatto la domanda in lombardia...invece che nel lazio?
Sono stanca di sentire su questo forum gente che afferma di tutto di più ...non bastano le parole! Se uno è a conoscenza di fatti precisi vada alla procura della repubblica e faccia una bella denuncia...altrimenti rimangono solo parole, parole e niente di pìù.
Rispondi

Da: fidel castro 08/07/2014 19.42.09
io me ne andrò a cuba
Rispondi

Da: Mattia Pascal08/07/2014 20.22.42
X MelaniaB
E' normale che sui testi di garofoli non ti sei trovata bene, è accaduto anche a me. E credo che il motivo sia tanto semplice quanto lampante: sono testi assolutamente privi di una solida impalcatura teorica e sistematica, che non mettono in condizione di capire appieno la struttura e la natura degli istituti; saranno pure maniacalmente aggiornati alla sentenza dell'ultimo quarto d'ora, ma il loro impianto sistematico è piuttosto carente. Pensare di preparare il concorso rincorrendo come forsennati autistici le sentenze, è da scemi, oltreché da ingenui, se poi non si conoscono approfonditamente la ricostruzione teorica e l'inquadramento sistematico dell'istituto. Ma questi testi, assemblati col copiaincolla, non ti mettono in condizione di farlo.
Questi testi possono essere assimilati ad un codice commentato redatto il forma di manuale, ma nulla più. Il difficile della preparazione non sta nell'aggiornamento giurisprudenziale e normativo (che pure è importante, specie in amm.), bensì nella padronanza teorica degli istituti. Tieni conto che, solitamente, in un anno, le pronunce giurisprudenziali davvero significative (quelle cioè che "fanno sistema" e che trovi riportate in pressoché tutte le riviste serie) non superano mediamente la decina per materia.

X Fidel Castro
Il manuale del Casetta (che ho studiato all'università) è un gran bel testo e, proprio come il Gazzoni, è un manuale completo (nel senso che affronta tutti gli istituti della materia), sebbene alcune problematiche, anche piuttosto complesse, le accenna soltanto, senza approfondirle, come del resto è giusto che sia, essendo un libro destinato alla preparazione di un esame universitario e che, quindi, deve darti le "basi". Al corso fglaw il testo base di riferimento è lo Scoca: scrive qualche "cosa" meno del Casetta, ma è di gran lunga preferibile quanto a chiarezza e linearità espositiva e ad impostazione sistematica (molto più moderna e solida).
Rispondi

Da: el fruttarol08/07/2014 20.26.11
hih, uhuh, e poi i datteri fanno male, metti se hai un principio di diabete, banane e datteri, veleno, la repubblica delle banane e dei datteri, ihih uhuh, invece delle belle prugne nostrane, uhuh uh, sono lassative, contengono vitamine e fibre, la repubblica delle prugne suona pure meglio, ih ih, tutt'al più in confettura se fuori stagione, e si aiuta l'economia nazionale, ih ih, si sostiene la moneta, le soluzioni più semplici sono le più efficaci, una prugna per tutti e tutti per le prugne, e l'Italia una repubblica democratica fondata sulle prugne, ih ih, che di lavoro ormai nisba, ed allora meglio fondarla sulla prugna, ih ih ih, fondarla sulla terra, ih ih, sulla concretezza fondiaria, uh uh, una repubblica lassativa volendo, ma anche pesche, se non piace, e poi si fa una bella macedonia, uh uh, fondata sulla macedonia, ih ih, con un tocco di panna sopra, uh uh, ih ih.
Rispondi

Da: Leggi Mattia Pascal08/07/2014 20.26.57
CRONACA DI ORDINARIA INDECENZA ITALIANA

Caro Direttore (Testata giornalistica),
Le scrivo per manifestarle il mio disappunto nell'assistere allo scoramento/frustrazione  di tanti giovani tra cui ... ( me, figlio, sorella  ecc.) per l'andamento fuori dalle comuni regole di trasparenza con aspetti anche esulanti, ad esser cauti, dalla norma e relativo al concorso dell'Agenzia Entrate per l'assunzione di 855 funzionari datato ormai  primo di luglio 2011 e non giunto ancora a destino. E mi spiego.
Fin dalle prime battute sono  emerse  superficialità, pressappochismo, incompetenza e scarsa lungimiranza, peraltro messe in risalto all'epoca anche da altri organi di stampa, tanto da originare un ricorso (Codacons) che sebbene sufficientemente impostato è stato poi   rigettato dal TAR. Nonostante ciò e dopo tante traversie e lungaggini causate dal ricorso collettivo finalmente si è giunti alla famigerata 2a prova; ed è  qui che hanno trovato massima espressione la disparità di condizioni e la parzialità di trattamento.
La seconda prova, a differenza della prima  oggettiva tecnico-professionale, consisteva in una prova oggettiva attitudinale. In quanto tale, la summenzionata prova non era  basata sulla misurazione della conoscenza puntuale e profonda delle nozioni acquisite in anni di studio in determinate discipline come richiesto dal bando - sarebbe stata peraltro una mera ripetizione della prova precedente -  ma di  "accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta" (citazione letterale del bando). Quindi una prova che richiede  la utilizzazione di  batterie di  test attitudinali da sottoporre ai concorrenti  obbligatoriamente  RISERVATE  e SCONOSCIUTE  alla totalità dei candidati. Pena la inattendibilità o peggio la invalidità. Così non è stato.
Le ragioni di tale affermazioni risiedono nel fatto che si è verificata una esuberanza sesquipedale di punteggi massimi (28 29 30) che per statistica sarebbero dovuti risultare molto più contenuti. Dico statistica: poiché un qualunque esperto di tali test attitudinali confermerebbe che i suddetti  essendo obbligatoriamente  standardizzati, cioè tarati su di un campione omogeneo -  i concorrenti lo sono per i prerequisiti richiesti dal bando -  dovrebbero originare  punteggi minimi e massimi  in misura poco apprezzabile  rispetto ai  punteggi medi che più numerosi  dovrebbero rappresentare  la "normalità": in sintesi si delineerebbe un grafico a campana. La famosa curva di GAUSS. Poiché di normalità in questo caso non si parla, cosa si può legittimamente pensare sia successo?
Primo: che in questo concorso si siano concentrate le più grandi "teste d'uovo" che la storia dei concorsi in Italia contempli; secondo, se non è vera la prima ipotesi - e non può essere vera fino a prova contraria in quanto sarebbe evento da guinnes dei primati (non quadrumani per ovvii motivi) -  che c'è stato qualcosa di insolito a causare   questa EVIDENTE ANOMALIA.
E questo probabilmente lo si può spiegare con una FUGA DI NOTIZIE (violazione della riservatezza doverosamente richiesta) dal momento che la banca dati attinta non era specificata nel bando, come d'altro canto è (verificato!) nei concorsi di GdF, Polizia,  Banca d'Italia ecc. Senza  tralasciare che l'organizzazione cui appartiene la banca dati riferita (formez), in precedenza parrebbe aver  pure organizzato dei corsi, vagamente preparatori a scopi generali,  sia a Napoli che a Bari. Nei vari Forum tra cui quello di MININTERNO ci sono state finanche delle "candide" ammissioni purtroppo anonime (nicknames) di concorrenti affermanti di avere studiato esattamente quelle batterie di test pure usati in tempi antecedenti in altro  concorso a Napoli.
A quanto sopra aggiungasi che la trasparenza (L. 241/90) lascia a desiderare in quanto a tutto oggi non è dato di conoscere gli elenchi di coloro che sono stati  ammessi al tirocinio: in  teoria numero di posti regionali più 33%. Il sito di Ae nel mentre informa con dovizia di tante attività perfino del concorso in atto,  omette  (sic!) le informazioni di cui sopra. Strano. Cerchiamo di focalizzare: in pratica, in alcune regioni si è verificato che a causa di scivolamenti  dovuti ad "esodi" di candidati interni (artificio "brillante  e molto sofisticato" sconosciuto a molti, conosciuto da pochi anch'essi anonimi confessi) si è andati molto avanti nelle graduatorie incriminate: ben oltre il numero prefissato.
Risultato: nelle regioni esodate maggiori scorrimenti con ammissione al tirocinio tecnico-pratico di candidati anche col minimo punteggio di ammissione (24); in altre regioni dove ciò non è accaduto sono FUORI  candidati con punteggi di eccellenza: dicesi oltre 27/trentesimi. Questo perché si sono visti "fregare" la posizione dai famosi campioni "teste d'uovo" dalle performances "trentine".   E così si  spiega anche l'anomala crescita  di domande nelle regioni incriminate tipo la Lombardia ma anche Campania e Sicilia. Come facevano alcuni a conoscere tanto in profondità il meccanismo senza contatti interni? Boh? Comunque, in tal modo, ci saranno   tanti di "fuori regione" che sostituiranno "altri tanti di fuori regione" che stanno esodando.  Così per esempio  la Lombardia, regione con maggiori posti a disposizione e con maggiori esodanti si troverà di nuovo tra qualche tempo con lo stesso problema: avere tanti impiegati non residenti che alla prima occasione chiederanno il trasferimento in un modo o nell'altro.
E dire che i concorsi sono regionali per dare un'opportunità di lavoro soprattutto ai residenti in regione!? Ma che giostre ti vanno ad inventare pur di ... Che meraviglia! L'ingiustizia è stratosferica! Alla faccia del merito! Come si può sopportare tutto ciò! E poi senza che alcuno  se ne avveda?  Un qualcuno magari spinto da quegli aneliti di GIUSTIZIA e BUONA AMMINISTRAZIONE tanto declamata  a parole durante i comizi soprattutto  pentastellati, leghisti  - il fenomeno più massiccio avviene in Lombardia -  comunque,  tutti, nessuno è escluso.
Per molto meno si sono fatte campagne di sensibilizzazione?! Per non parlare dei talk show. Tutti  a pontificare, a ribadire ... bla ... bla ... bla. Tutti a convenire che la PA potrebbe  funzionare meglio. Perché nessuno butta l'occhietto per controllare? Un  qualcuno, terzo, al di fuori del TAR, che dovrebbe rimanere  solo  l'estrema ratio? Ed anche Voi, Organi di stampa, perché non   informate di questa, che è una grave anomalia, l'opinione pubblica? Non ditemi che non ne siete a conoscenza: dopo il primo ricorso avreste dovuto per lo meno monitorare un concorso già partito con l'inciampo. Eppure, un viandante distratto l'avrebbe fatto?! Figuriamoci Voi! Qualche copia in più probabilmente la vendereste. O no? E se no avreste fatto un servizio al Paese. Grave irregolarità, dicevo,  la cui regolazione farebbe PARTIRE  proprio la tanto criticata Pubblica Amministrazione e quindi l'Agenzia Entrate col piede giusto e di conseguenza  anche l'Italia. Cosa aspettate? Ché non c'è più tempo! L'Italia deve ripartire.
Nel ringraziarla per il tempo dedicatomi cordialmente La saluto. Tony Soprano

P.S. Dimenticavo: altri due ricorsi  (uno collettivo, l'altro pure) per "impar condicio" pendenti presso il TAR del Lazio.
Rispondi

Da: temo 08/07/2014 22.52.27
che mattia pascal sia ignorantissimo.melania b tu ami le spice girls?io conobbi melanie c a bari nel 2006
Rispondi

Da: melaniaB 09/07/2014 08.24.38
per mattia pascal:

tu, dunque, che testi mi consigli?
Rispondi

Da: el fruttarol09/07/2014 08.29.50
ihih eheh uhuh, questa è la dimostrazione matematica che le banane ed i frutti tropicali fanno male, ihih, indeboliscono, un'altra repubblica delle banane, dei manghi, del caffè, indebolita, incapace di reagire, ih ih ih, ormai è una dato di fatto, scientificamente provato, uhuh, la repubblica del purè e dei wurstel lo dimostra, ihih, quella delle banane e del caffè lo comprova, uhuh, quindi anche noi, se vogliamo salvarci, dobbiamo puntare sulla tradizione, la prugna, le pesche, d'inverno qualche mela, ihih, ed angurie, il futuro è nell'ortofrutta, la repubblica fondata sulla prugna e sull'ortofrutta, uhuh, sul lavoro ma nell'ortofrutta. Ih ih.
Rispondi

Da: Antoninopio 09/07/2014 08.59.58
Andarte a lavorare i campo come me d'estate?
Rispondi

Da: Melania B09/07/2014 09.03.49
Ragazzi visto che qui non se ne può più e non c'è la registrazione obbligatoria , vogliamo continuare a scrivere altrove ,ad esempio ci sono dei gruppi su fb,o non so proponete voi, in modo che si possa portare avanti un dialogo serio sul sesso estremo?
Rispondi

Da: temo 09/07/2014 09.03.56
di no.mi hanno pignorato pure quelli
Rispondi

Da: x melania B 09/07/2014 09.06.13
Ole le
Ola la
Faccela vede, faccela toccà...
Ole le
Ola la
Rispondi

Da: melaniaB 09/07/2014 09.48.51
ovviamente la melania b di sopra ha un neurone solo che si sta per suicidare..l'autenticità delle sottoscritta è confermata dall'evidente registrazione che invece non ha la poverina qui sopra. Mi spiace. Dai, su....vai a sfogare altrove, su....frustrata.
Rispondi

Da: melaniaB 09/07/2014 09.49.49
mattia pascal, tu dunque, che testi suggerisci?
Rispondi

Da: elcaelrocho09/07/2014 11.40.58
Spread in vertiginosa risalita...
vendo tutto baracca e burattini e me ne fuggo via in Thailandia...
il mondiale 2014 è stato una metafora del paese...CHIUSI PER FALLIMENTO!...

dal 2016 poi anche il Mondiale di F1 sparirà dall'Italia Ecclestone ha detto che Monza non ha i soldi...
ma dopotutto meglio cosi'...che è tutto sto mondo sempre spinto al top spinto al massimo?...meglio ritornare ai ritmi lenti...

un coltellaccio, la mano rude che taglia il pane di grano duro, della ricotta fresca, la fonte che zampilla vicino...che bello stendersi sul prato e mangiare pane e ricotta!
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, ..., 1158, 1159, 1160, 1161, 1162, 1163 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome

Testo della risposta

Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)