>Concorsi
>Forum
>Bandi/G.U.
 
 
 
 
  Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Abolizione esame avvocato
21827 messaggi, letto 404541 volte
 Discussione ad accesso limitato, solo gli utenti registrati possono scrivere nuovi messaggi

Registrati per aggiungere questa o altre pagine ai tuoi Preferiti su Mininterno.

Torna al forum    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, ..., 723, 724, 725, 726, 727, 728 - Successiva >>

Da: è vero!25/11/2008 15.05.45
Ma ne vale davvero la pena fare l'avvocato?
Tutta sta fatica per l'abilitazione...poi?
Tanto, se non hai conoscenze,non lavori..
campi giusto con qualche cagata che ti passano gli amici o i parenti..nulla piu!

NON BUTTATE VIA IL TEMPO FACENDO FINTA DI LAVORARE.

Da: valeAV25/11/2008 15.08.15
la gente che parla cosi non dovrebbe nemmeno iniziare a studiare... tanto!!! ke sia difficile siamo daccordo...ma certi toni....baaaaaa   evidentemente nn ti piace la professione o nn l hai mai fatta davvero.

Da: vero!25/11/2008 15.29.22
Forse è proprio perchè ci sono dentro che parlo così!
Magari tu sei figlia di papà e puoi permetterti di cazzeggiare al soldo -misero- di qualche avvocato.
Ma la realtà è questa, e forse lo sai anche tu.

Da: valeAV25/11/2008 15.53.39
tesoro mio, mia madre è insegnante. e faccio anche 1 altro lavoro x potermi mantenere... nessuna figlia di papà. 2 anni di pratica gratis in uno studio penale e ora da vvocato cerco 1 studio dove collaborare o qnto meno vedrò dui rimboccarmi le manike da sola . cmq nn sputerei MAI sulla mia professione.

Da: vero!25/11/2008 16.07.53
Beh, certo, se sei contenta tu, altro discorso!!
Ma l'avvocato io vorrei farlo per vivere, come lavoro, non come hobby o diletto, mi capisci?
Se poi per te la libera professione è 1 diletto, beh, beata te!

Da: valeAV25/11/2008 16.15.03
evidentemente nn mi sn spiegata affatto. Io faccio cme hobby 1 altro lavoro, ma la MIA prfessione DEVE essere e sarà il mio 1 lavoro e sto facendo sacrifici cme molte altre persone, appunto x qsto fine. Nn ho 1studio di famiglia, ne 1 mio personale. Sn daccordo sulla difficoltà d inserimento in un contesto purtroppo inflazionato, ma Nn sn daccordo "sul buttare via il tempo facendo finta di lavorare". xchè credo sia offensivo in qnto credpo ke ki voglia fare l avv , fa pratica, sgobba gratis x anni, ma nn fa finta di lavorare. LAVORA! x se stesso innanzitutto.

E' uscita l'App ufficiale di Mininterno per Android.
Scaricala subito GRATIS!

Da: vero!25/11/2008 16.16.58
Si, è vero!
lavora gratis!!

ma dove vivi???

SVEGLIA!!!!!!!!!!!

Da: valeAV25/11/2008 16.17.34
ops... dicevo : io come hobby faccio 1 anke 1altro lavoro, ma il mio LAVORO la mia PROFESSIONE è l avvocatura ed è quello ke voglio fare. Qsto scrivevo..scusa gli errori :)

Da: valeAV25/11/2008 16.19.54
La pratica qui nn te la paga quasi nessuno, anke se deontologicam parlando la retribuzione minima ci vorrebbe. lavorare gratis ki l ha mai detto!! anzi ho detto ke il mio scopo è quello di avere come 1 e unico lavoro l avvocatura. i miei sacrifici (dunque pratica gratuita ovviem. purtroppo) sn volti a qsto

Da: :D28/01/2009 13.40.30
Bell'argomento... peccato che sia stato abbandonato dagli utenti di questo forum...abbandonato fino a che non usciranno i risultati degli scritti...

Da: Stefania28/01/2009 16.56.19
ORMAI ... spaventosi veramente i vari ddl di riforma dell'ordinamento forense... altro che abolizione esame avvocato, qui lo rendono ancora più difficile

Da: orco28/01/2009 17.10.40
ma una protesta su questo riusciamo a organizzarla o continueremo  sempre ad appecoronarci?

Da: Stefania02/02/2009 00.30.27
Sul forum dei Giovani Avvocati si discute di quest'argomento e ogni tanto organizzano qualcosa

Da: guardate02/02/2009 06.18.17
fate l'esame in spagna e tagliamo la testa al toro, io se anche quest'anno sono segato vado li

Da: ...06/05/2009 17.55.21
up

Da: matteo14/06/2009 10.09.42
dobbiamo fare un referendum per abolire l'esame cosa dite?
contattatemi
matteo_gaffuri@libero.it

Da: yes14/06/2009 12.07.38
abolire il praticantato semmai, l'esame di abilitazione ci sta come tutte le professioni

io farei così  dopo la laurea se vuoi fai l'esame di abilitazione per esercitare senza dover fare lo schiavetto all'avvocato per due anni gratis ad es per l'ingegneri è proprio così esame di laurea anche il giorno dopo esame di abilitazione punto

la verità che la lobby degli avv è troppo forte è l'esercito di praticanti non pagati e trattati come servi fa gola

Da: paolo09/07/2009 16.02.31
facciamo un bel referenum

Da: Giuseppe11/09/2009 08.13.50
Io proporrei l'abolizione del praticantato,ovvero,in alternativa ,una sua drastica riduzione ( 2 mesi sarebbero più che sufficienti),visto che nessuna legislazione europea la applica.E poi si parla, a vanvera, di Unione Europea !
L'esame di abilitazione,però, lo lascerei, in linea  appunto con la tendenza nell'U.E.,ma da sostenere con le  stesse modalità  di tutte le altre libere professioni( ingegneri,architetti,farmacisti, ecc. ).
Si avrebbe così una gratifica per tutti i laureati in Giurisprudenza che intanto si possono iscrivere all'Ordine ed esercitare: beninteso, in questo caso, la differenza di preparazione la farà poi il "mercato".

Da: Ugo G. Cacciatore05/10/2009 02.13.58
Per il bene di questa professione e per garantire i diritti dei consumatori sarebbe necessario riformare profondamente il percorso formativo più che inasprire le regole per l'accesso in se, tale percorso dovrebbe garantire ai giovani professionisti una effettiva formazione professionale e manageriale che consenta questi di offrire un servizio di qualità in regime di concorrenza.

Tutto ciò e' mal veduto da coloro i quali ancora oggi temono le scomode regole della concorrenza, essi infatti tutelerebbero la dignita' ed il decoro della professione occupandosi di inasprire le regole per l'accesso delle "nuove leve" anziché impegnarsi a predisporre un percorso di profondo rinnovamento, che interessi il nucleo del sistema.

E' sufficiente esaminare la recente proposta di Legge del CNF per cogliere in essa inaccettabili rigurgiti corporativi con cui gli "anziani" riversano sui "giovani" la colpa della dequalificazione professionale, così giustificando la proposta di inasprimento delle regole di accesso alla professione e di gestione dell'affare della formazione obbligatoria. Il tutto si traduce in un espediente per cui rafforzare ancora il sistema corporativo in danno ai giovani professionisti ed in spregio alla politica di liberalizzazione dei servizi legali della UE.

Cio' dimostra quanto lo sforzo riformatore dell'aristocrazia forense sia inadeguato ed estraneo al moderno contesto del mercato e distante dalle esigenze dei consumatori e della "base" dell'avvocatura. Soltanto l'apertura ad un sistema concorrenziale può incentivare i professionisti alla formazione ed alla specializzazione per poter competere nel mercato dei servizi professionali.

Un sistema concorrenziale non consente che il potere decisionale nel procedimento disciplinare, nell'accesso e nell'affare della formazione obbligatoria sia esercitato da Consigli o Commissioni composti in maggioranza da appartenenti alle categorie rappresentate. Un sistema concorrenziale non consente ad un unico Ordine professionale di gestire in regime di monopolio una professione.

Garantendo una formazione selettiva unitamente alla libera iniziativa e alla libera concorrenza nella professione, attuando una vera liberalizzazione di tutto il settore sara' possibile la sopravvivenza nel mercato soltanto dei professionisti capaci e dei servizi migliori. Il sistema verrebbe conseguentemente "svecchiato" producendo ovvie ripercussioni positive sull´economia nazionale. La logica fino ad ora perseguita ha prodotto molti professionisti incompetenti protetti dalle garanzie corporative, che galleggiano nel mercato senza avvertire la necessità di migliorarsi e promuoversi, che offrono ai consumatori un servizio pomposo, molto spesso scarso e costoso.

Oggi, paradossalmente, come il gatto che si morde la coda, essi "necessitano" della cosiddetta formazione coattiva imposta dall´Ordine professionale. Tale logica meriterebbe di soccombere dinanzi ai diritti fondamentali dei consumatori e dei medesimi professionisti. L'esame di stato non può essere considerato un concorso da superare per ottenere un posto di lavoro perchè nelle professioni il lavoro lo crea il professionista, vero e proprio imprenditore, direttamente responsabile nei confronti della Legge e dei consumatori.

Inoltre, esiste una evidente disparità di trattamento in ordine agli esami di stato per l´acceso alle diverse professioni. Si pensi alla professione di medico e di ingegnere, le cui responsabilità da imperizia non sono certamente meno gravi di quelle ascrivibili ad un avvocato, anzi. Nel loro caso, l´esame di Stato viene superato praticamente dal cento per cento dei partecipanti, essendo una prova pro forma.

Ciò non ha creato alcun problema per l´esercizio della professione, né ai vecchi né ai giovani professionisti, perché è la selezione naturale dei migliori che fa la differenza. Nessuno va a farsi curare da un medico che non gode di buona fama, né si fa progettare una casa da un ingegnere incapace. Non è certamente il superamento dell´esame di Stato che attribuisce capacità, conoscenza.

L'accesso alla professione non può essere impedito quando il percorso formativo previsto dalla Legge sia stato già compiuto con successo in tutte le sue fasi, il diritto di accedere alla professione deriva dal diritto fondamentale al lavoro. Guai a lasciare senza alcun limite e controllo nelle mani di un Ordine il destino di chi e' fuori dalla categoria, pena l'impossibilita' di ogni riqualificazione della professione e di un ricambio generazionale corretto e vitale.

Il sistema adottato fino ad ora garantisce esclusivamente la sopravvivenza di gruppi di potere, impedisce la concorrenza, contrasta con le regole della UE ed offende i diritti e le libertà fondamentali dell´uomo. Non alligna in altro Stato europeo e non è degno di sopravvivere nel nostro Paese.
Ugo G. Cacciatore

Studio legale Cacciatore
Roma, Parma
www.studiolegalecacciatore.it

Da: carol05/10/2009 12.36.23
ragazzi io ho fatto la pratica e l'esame si sono avvocato ma non mi serve a niente ho perso solo tre anni e mezzo della mia vita per non avere nulla di concreto ora poi che devi fare corsi di aggiornamento obbligatorio e che nel momento in cui entri in un ente pubblico ti devi cancellare dall'albo

fate voi ma pensateci io ho sbagliato se decidete di entrare nella p.a essere avv non serve ad un acca

Da: rosa16/10/2009 16.41.29


Se si diventa avvocato, si può esercitare anche facendo un lavoro part-time in qualunque posto?

Grazie 

Da: aspirante16/10/2009 16.47.48
non voglio fare l'esame non voglioa fare l'avvocato...troppe responsabilità e poche soddisfazioni..ma d'altra parte..lavoro non ce n'è..

Da: antonio13/03/2010 23.54.55
a cosa serve l'esame di stato?

Da: antonio14/03/2010 00.05.17
a cosa serve l'esame di stato?
forse per farti dire se sei in grado dopo 30-40 esami di esercitare o no una professione?
siamo in un'assurdità completa, gestita da una legge del 1937

Da: Gladiatore14/03/2010 00.32.18
PRATICANTI D'ITALIA!!!!!
PROCLAMATE UNA SETTIMANA  DI SCIOPERO NAZIONALE!!!!
In tribunale girano solo i praticanti, senza dei quali gli avvocati non potrebbero lavorare!!!!
Scommettiamo che dopo una settimana di sciopero di tutti i praticanti d'Italia cadono in ginocchio la maggioranza degli studi legali e si bloccano i Tribunali???
Fatevi valere, non abbiate paura....questa gente non ci riempie il piatto, semmai ci toglie tutto, passione, dignità, orgoglio,....non è normale lavorare in un posto otto e più ore ore al giorno gratis, apportando un miglioramento all'attività, e per di più con il ricatto morlae di dover pure ringraziare per tutto questo!!!!
BASTAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!
NUOVI SCHIAVI, RIPRENDETEVI LA VOSTRA DIGNITA'!!!!!!!

Da: Gladiatore14/03/2010 13.58.38
possibile che nessuno risponda al mio appello?
Beh, in fondo, è proprio questo il motivo del perchè i praticanti d'italia sono messi così...si lamentano sempre ma poi quando c'è da protestare diventano tutti zerbini e vigliacchi...
forza ragazzi, reagite!Io nel mio piccolo l'ho sempre fatto, ma una sola noce nel sacco non fa rumore....

Da: eh14/03/2010 14.05.11
sarebbe ora che l'abolissero!

Da: bestiaccia6508/04/2010 20.40.52
Magari lo abolissero. Ma bisognerebbe lottare insieme perchè ciò avvenga.

Sarebbe bello che tutti i laureati in legge chiedessero l'iscrizione all'albo senza aver fatto la pratica e all'inevitabile diniego denunciare l'ordine sulla base di alcuni articoli della Costituzione. Es: art3 cost.

Da: licya08/04/2010 20.54.28
io lo terrei eccome andate a studiare

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, ..., 723, 724, 725, 726, 727, 728 - Successiva >>


Torna al forum