Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

CONCORSO DS: ORALI IN CAMPANIA
74530 messaggi, letto 1355322 volte

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2480, 2481, 2482, 2483, 2484, 2485

Da: @I neo ds01/05/2016 19.41.05
Dobbiamo solo auspicare che intervenga, e presto, la Magistratura inquirente per chiarire come abbiano fatto dei ricorsi definitivi a diventare, come per incanto, ricorsi pendenti.
Solo che devono fare presto perché il passare del tempo non giova certamente all'accertamento della verità.
Rispondi

Da: Da Cicerone01/05/2016 19.46.47
Ciò che non è onesto, non può giovare allo stato, e non dobbiamo mai preferire l'utilità alla giustizia. Il potere non ha gloria con la malvagità, le ricchezze non hanno potuto essere utile con l'infamia.

Un tempo Lucio Silla ricevette denaro dalle città dell'Asia e da un senato consulto le liberò da tutti i tributi. Dopo pochi anni il Senato, su esortazione di Lucio Filippo, impose nuovamente le tasse alle città e non restituì loro il denaro che avevano dato per la libertà. Ciò è alquanto vergognoso per il nostro potere: dunque vale più la parola dei pirati che del Senato! "Ma così le tasse sono state aumentate"; avrebbe potuto dire qualcuno- "il giudizio del Senato è stato utile". Ma il nostro potere deve porsi nella gloria dei cittadini e nella benevolenza degli alleati, non nell'odio di tutti i popoli e nell'infamia. Si comportò male anche Catone, che difendeva troppo agguerritamente l'erario e le tasse, e negava concessioni agli alleati; si comportò male anche Curione, che riteneva giusta la causa dei transpadani, ma   si opponeva ad essa, perchè la riteneva dannosa per lo stato.
Rispondi

Da: Sembra quasi che01/05/2016 20.08.29
i mali del mondo debbano essere riferiti a quei pochi poveri colleghi che ben si sono adoperati per adempiere agli obblighi di partecipare alla crescita culturale e sociale della patria. Hanno fatto il corso. Erano pendenti. Hanno brillantemente superato la prova. Tutto il resto è, evidentemente, regolare.
Rispondi

Da: È da mesi che01/05/2016 20.15.49
scrivi il medesimo post, sarebbe il caso che ora tu dessi un senso a ciò che hai finora scritto argomentando del concorso coerentemente con quanto hai scritto, sarebbe molto interessante.
Rispondi

Da: Effettivamente son mesi01/05/2016 20.44.37
che scrivi di questi pendenti. Sarebbe il caso che ci facessi capire dove vuoi andare a parare.
Rispondi

Da: A dire il vero02/05/2016 0.29.28
io mi riferivo a Cicerone e non ai pendenti. Cercavo d'interpretare il senso del suo racconto: cioè chi potrebbe essere oggi quel Silla che ha ricevuto denaro e da chi, e i nomi di quei componenti del senato che per soldi hanno liberato le città dal "pagare le tasse", insomma lo stimolavo a farci raccontare nei dettagli uno dei primi episodi di corruzione romana della nostra storia. Dubito, però, che Cicerone abbia la voglia di farlo: per queste cose bisogna avere coraggio.
Rispondi

Da: @ A dire il vero02/05/2016 7.10.40
Tu dici;
"chi potrebbe essere oggi quel Silla che ha ricevuto denaro e da chi"

Cicerone si riferiva a cose accadute molti secoli fa. E' una "massima". Se tu portassi a i tuoi alunni questa massima, ritieni che essi dovrebbero pensare che nella tua e nella loro scuola ci dovrebbero essere i "Silla" ecc. ? Certamente no.

Possono essere considerati principi educativi posseduti dagli educatori per educare i discenti e formare le future generazioni al rispetto degli altri, delle cose e dello stato.

Tu fai riferimento a probabili corruzioni. Queste vanno accertate dagli organi predisposti a farlo. Noi siamo educatori e perciò non possiamo che parlare di principi educativi. Lo so che oggi ci vuole tanto coraggio per parlare di sani principi educativi. Io lo faccio.



Rispondi

Da: X x A dire il vero02/05/2016 14.44.56
"Noi siamo educatori e perciò non possiamo che parlare di principi educativi"
La sai lunga tu...e sei piuttosto furba! Dovresti però spiegarmi quale senso potrebbe allora avere una simile tua citazione storica nel bel mezzo di un forum in cui si dibattono argomenti connessi alla mancanza di moralità, se il tuo scopo è davvero quello di parlare di principi educativi. Sei davvero furba ti,  ma molto timorosa.
Rispondi

Da: Fai una domanda02/05/2016 15.16.23
a cui rispondi da te"quale senso potrebbe allora avere una simile tua citazione storica nel bel mezzo di un forum in cui si dibattono argomenti connessi alla mancanza di moralità".

Non sono in grado di stabilire se si discute di carenza di moralità nel forum o di eccessiva moralità. Di certo la moralità è al centro del dibattito  nella società. Essa può essere intesa come obiettivo educativo, ed è un obiettivo educativo, e quale migliore occasione si può avere per portare alla riflessione la sana moralità come valido principio educativo agli specialisti dell'educazione ? Ripeto che noi siamo educatori e perciò non possiamo non parlare di principi educativi. Questo ho fatto e ciò faccio. Potrei  aver timore di questo ?
Rispondi

Da: Discutere con te02/05/2016 16.15.17
è tempo male impiegato, a quanto pare. Ad ogni modo continua a scrivere sempre la stessa cosa se ti fa piacere farlo o tutto ciò che vuoi, ma non aspettarti che gli altri trovino interessante ciò che scrivi. Bye.
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2480, 2481, 2482, 2483, 2484, 2485


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)