Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

CONCORSO DS: ORALI IN CAMPANIA
75298 messaggi, letto 1392359 volte

Torna al forum  - Rispondi    


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2505, 2506, 2507, 2508, 2509, 2510

Da: Sfugge un particolare 16/12/2016 15.01.20
Di non poco conto. Qui non si discute della partecipazione a un corso intensivo di 80 ore per diventare dirigenti scolastici, del tutto legittima per quanti avevano le carte in regola. Qui si richiama l'attenzione su contenziosi pendenti che non sarebbero stati più tali perché ci sarebbe stata una sentenza definitiva prima della pubblicazione della legge 107/2015. Se, e come e perché ciò si sarebbe verificato, non essendo stato possibile allo stato accedere alla documentazione o avere risposte dagli uffici interpellati, spetta stabilirlo alla magistratura che, come dimostrano le notizie diffuse oggi dai mass media, si sta occupando tra l'altro anche di altri concorsi nella pubblica amministrazione.
Rispondi

Da: @ Sfugge un particolare 17/12/2016 10.33.10
Dove hai letto che la magistratura si sta occupando anche di altri concorsi nella pubblica amministrazione? Puoi citare il link?
Rispondi

Da: Per aver copiato i compiti esami avvocato18/12/2016 18.38.37
http://lacittadisalerno.gelocal.it/salerno/cronaca/2016/12/18/news/sotto-inchiesta-gli-esami-da-avvocato-1.14586463

SALERNO. Sono oltre sessanta gli aspiranti avvocati che la Procura diNocera Inferiore ha messo sotto inchiesta per l'esame di stato svoltosi nel dicembre del 2015 all'Università degli studi di Salerno, negli spazi del campus di Fisciano. Sono indagati con l'accusa di falso in concorso, per aver tentato di ingannare la commissione d'esame copiando gli elaborati da un sito internet.
Rispondi

Da: Lo scorso anno20/12/2016 08.10.15
avevo detto che non c'è l'obbligo di frequentare corsi di formazione, Dissi anche che semmai i CD avessero previsto ore di formazione queste ore dovevano essere retribuite, perchè la formazione è affidata all'autonoma decisione dell'insegnante e per questo vengono date ad esso 500 euro. Vi ricordate ?

Oggi chi ha fatto ore non si attardi a chiedere il pagamento delle ore effettuate al DS,  che avrebbe dovuto prevedere tali somme nel relativo bilancio a carico del fondo d'istituto, e se non lo ha fatto è responsabile contabilmente dell'omissione.

AFFRETTATEVI.

"In questi ultimi tempi corre voce che la formazione in servizio, così come propugnata dal Piano Nazionale per la formazione dei docenti, pubblicato lo scorso 3 ottobre, anticipato dall'art.1 comma 124 della Legge 107 del 2015, sia obbligatoria e che per assolvere a tale obbligatorietà sia necessario aver svolto un determinato monte ore, da diluire nei tre anni, durata del Piano di formazione emanato dal Miur.

Di primo acchito è essenziale il dover ribadire che la formazione in servizio, come definito nella Legge 107, pur nella sua pregnante aggettivazione "obbligatoria, permanente e strutturale", si arricchisce di un nuovo significato di obbligatorietà, per nulla identificabile con un monte orario da svolgere annualmente. La Nota n.2915 del 2016 ha spiegato il senso dell'obbligatorietà, fugando ogni dubbio sull'esistenza del binomio formazione/obbligo orario che circola invece in molte istituzioni scolastiche.

Alcuni parametri innovativi della formazione, ricavabili dalla Nota 2915, a sostegno del nuovo costrutto della formazione, sono:

"il principio della obbligatorietà della formazione in servizio intesa come impegno e responsabilità professionale di ogni docente";

"la formazione come ambiente di apprendimento continuo, insita in una logica strategica e funzionale al miglioramento";

"il riconoscimento della partecipazione alla formazione, alla ricerca didattica e alla documentazione di buone pratiche, come criteri per valorizzare e incentivare la professionalità docente".

Più avanti lo stesso documento ministeriale aggiunge che "l'obbligatorietà non si traduce, quindi, automaticamente in un numero di ore da svolgere ogni anno, ma nel rispetto del contenuto del Piano" adottato dalle singole istituzioni scolastiche.

L'obbligo della formazione come sviluppo professionale

L'obbligo della formazione è quindi da intendersi come etica ed impegno professionale di formarsi e in maniera che le attività formative producano benefici per l'intera comunità, siano perciò funzionali al miglioramento dell'istituzione scolastica.

Un'altra leva strategica patrocinata dal Piano Nazionale spinge verso la valorizzazione di tutti quei modus operandi, sia a livello didattico che organizzativo, che nell'esercizio della funzione docente sono rimasti per molto tempo sommersi, ma che trovando adesso il modo giusto per riconoscerli, saranno in grado di diventare strumento per incentivare la professionalità dei docenti. Il significato precipuo della formazione sembra essere proprio questo.

L'obbligatorietà della formazione e la libera scelta dei docenti

L'obbligatorietà della formazione non aderisce automaticamente ad un obbligo orario da svolgere. Il Piano Nazionale non fornisce alcun riferimento a un monte orario stabilito e valevole indistintamente per tutti. Ciononostante è nella libertà del Collegio dei docenti fissarlo ai fini dello svolgimento delle attività formative, previste dal singolo piano di formazione a livello di istituzione scolastica; questo non significa che l'obbligatorietà diventi tale, nell'accezione di quota oraria annuale da assolvere per ciascun docente, piuttosto è essenziale stabilire che le attività formative del Piano comprendono anche quelle derivanti dalle libere scelte dei docenti. Al momento si parla di Unità formative, "purché coerenti con il Piano della formazione della scuola" e rispettose comunque delle priorità nazionali di cui ben si conoscono le priorità.

Malgrado il Piano Nazionale faccia allusione a questo parametro innovativo della formazione è giusto sottolineare che esiste un riferimento contrattuale ancora vigente, l'art.66 del CCNL 2007 che mette in capo al Collegio dei docenti, la delibera del Piano annuale delle istituzioni scolastiche "coerentemente con gli obiettivi e i tempi del POF, considerando anche le esigenze ed opzioni individuali"; dalla declinazione dell'articolo si comprende come il piano di formazione debba tenere conto delle libere scelte dei docenti e che ciò sia un tratto già esistente a livello contrattuale.

Pertanto l'obbligo formativo non si traduce in obbligo di seguire tutte le attività deliberate dalla scuola con relativo monte ore fissato, ma possibilità di spaziare verso esigenze ed opzioni individuali.

Perlomeno al momento le regole sono queste e il significato della formazione è inteso come impegno e responsabilità professionale di ogni docente.

Formazione obbligatoria"
Rispondi

Da: Silenzio assordante22/12/2016 09.12.00
notizia splendente
Rispondi

Da: Lo stregone dei monti soleggiati25/12/2016 11.46.51
https://www.youtube.com/watch?v=xMXi9ftO4kI

Hahahaha... Quando dissi a voi che vedevo oltre e doppio molti mi credevano e molti si preoccupavano, poi credettero che fossi un burlone e un imbroglione. Hahahaha.  Or che il tempo è passato e non invano e ciò che vidi allora si avvicina a voi, qualcuno si ricorda dello stregone. I fumi che nascevano dalla città che non è seconda, ma è stata prima, che si diffondevano per la costiera e la cava, puzza di frittura e sta cadendo sotto i colpi dei ciucci presuntuosi e di quello che non conta perchè ci sta seduto sopra. Hahahaah.. I tini dei vini piangono i sì con cessi e sono ubriacati del nettare dello stregone, confezionato per l'occasione. Hahaha io me la rido.. Hahahaha.

https://www.youtube.com/watch?v=eI3zGqfnXx8

Erano trecento, erano giovani si da ci e sono morti, assieme al loro capo. che vorrebbe vivere da zombi. Hahaha.

https://www.youtube.com/watch?v=1rGJAwBmyog

Viva, viva lo stregone che vede doppio e non sbaglia mai Hahahahahahahahaha.

https://www.youtube.com/watch?v=lzXAR80k58c


Good bye





Rispondi

Da: Caro Babbo Natale 26/12/2016 13.00.51
"Or che il tempo è passato e non invano e ciò che vidi allora si avvicina a voi, qualcuno si ricorda dello stregone."
Nella sfera di cristallo tu hai visto molte cose  tra cui anche il rovinoso affondamento del Titanic, ma quest'ultimo ti sembra ancora un evento realizzabile? Non hai visto con quanto impegno e zelo tale rischio é stato finora scongiurato, colpo su colpo, da un'agguerrita congrega poliedrica di rispettabili galantuomini col volletto
Rispondi

Da: Ho l''impressione che questo26/12/2016 14.44.26
ibrido personaggio è tutto da comprendere. Più volte ci ha parlato di fumo.. Adesso ci parla di ciucci presuntuosi..

"La prima classe costa mille lire, la seconda cento,
la terza dolore e spavento.
E puzza di sudore dal boccaporto e odore di mare morto.
Sior Capitano mi stia a sentire,
ho belle e pronte le mille lire,
in prima classe voglio viaggiare su questo splendido mare."

Ma chi l'ha detto che in terza classe,
che in terza classe si viaggia male,
questa cuccetta sembra un letto a due piazze, ci si sta meglio che in ospedale.
A noi cafoni ci hanno sempre chiamati
ma qui ci trattano da signori,
che quando piove si può star dentro ma col bel tempo veniamo fuori.

Su questo mare nero come il petrolio
ad ammirare questa luna metallo
e quando suonano le sirene ci sembra quasi che canti il gallo.
Ci sembra quasi che il ghiaccio che abbiamo nel cuore piano piano si vada a squagliare
in mezzo al fumo di questo vapore di questa vacanza in alto mare."


Ci propone la canzone di Bennato che è tutta da ascoltare.

C'è una parte "rappata" che non capisco.

Rispondi

Da: @ Ho l''impressione che 26/12/2016 16.25.18
É difficile far comprendere a chi non vuole intendere.
Rispondi

Da: Mille proroghe 28/12/2016 22.13.00
Vi risulta che nel mille proroghe vi sia qualcosa per i ricorrenti 2011 ?
Rispondi

Da: Non c''è nulla29/12/2016 08.08.14
Rispondi

Da: Vediamo se 02/01/2017 09.29.25
il 2017 sarà veramente l'anno della sospirata giustizia 👎e vediamo se saranno poi rimossi  tutti i rifiuti tossici e nocivi tuttora inspiegabilmente esistenti, dopo aver a lungo inquinato ogni cosa, e finalmente sepolti nelle apposite discariche. Se ció si avverasse, allora si che sarebbe davvero un anno bello, quello della rinascita morale.
Rispondi

Da: Non 08/01/2017 07.39.33
Rispondi

Da: Stregonaccio09/01/2017 00.26.00
ritorna a dare la sveglia del titanic perché qui si sono tutti addormentati.
Rispondi

Da: Un silenzio di tomba 10/01/2017 08.36.33
Rispondi

Da: Un silenzio di tomba 10/01/2017 08.36.33
Rispondi

Da: Non è silenzio di tomba 10/01/2017 09.36.01
né tanto meno rassegnazione, ma è solo un triste sentimento d'impotenza che nel silenzio cresce giorno dopo giorno nei nostri cuori, insieme alla consapevolezza di essere stati sprezzatamente inascoltati, ignorati, abbandonati a un destino che non ci appartiene, ma che lascerà nelle nostre menti delle ferite aperte che come il fuoco sotto la cenere, continueranno a bruciare per molto tempo ancora, forse per anni. Ma ciò che non si consumerà mai in noi, è il disgusto che nasce dal dover vivere in una società perbenista falsa, marcia all'inverosimile è piena d'ipocrisia.
Rispondi

Da: Non è silenzio di tomba 10/01/2017 09.39.21
...e piena..
Rispondi

Da: hello people15/01/2017 01.50.23
ppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
Rispondi

Da: E'' il silenzio15/01/2017 10.59.42
dei giusti che chiedono giustizia.
Rispondi

Da: Col silenzio 15/01/2017 12.13.11
Non si possono rivendicare i torti subiti e nè ricevere forme di giustizia.
Rispondi

Da: Col silenzio 15/01/2017 12.13.19
Non si possono rivendicare i torti subiti e nè ricevere forme di giustizia.
Rispondi

Da: @ c chi si definisce pragmatico 15/01/2017 14.51.08
Ppppppprrrrrrrrr
Rispondi

Da: @ i trombati 15/01/2017 14.52.54
Ahahahahahahahahahshah

Ppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrtrrrrrrrrr
Rispondi

Da: Attenzione ! 15/01/2017 22.44.42
Domani.........

B  O  M  B   A


Rispondi

Da: @ Attenzione 16/01/2017 13.22.15
Cosa fai, accendi la miccia, ma poi la bomba puntualmente non scoppia, perché? Evidentemente, ogni volta che ne accendi una prendi sempre quella bagnata, oppure la prendi dal mucchio di quelle finte.
Rispondi

Da: @ Lo stregone dei Monti soleggiati 16/01/2017 15.46.59
Caro stregone, dopo il tuo ultimo post del 25 dicembre, faresti bene a cambiare il tuo nick-name in quello di "Pseudo Babbo Natale". Dico ciò, perché dopo la tua lunga assenza dal forum, sei ritornato per riproporci nelle vesti di uno pseudo babbo Natale, la solita minestra del Titanic affondato, credendo di farci un gradito regalo natalizio, ben sapendo che era un finto pacco, ma questa volta di Natale. Naturalmente, ioo non so chi tu sia e perciò non posso sapere e né tanto meno immaginare le ragioni per le quali, diffondi questa notizia, che peraltro, è dai veri pendenti da troppo tempo attesa, perché quel concorso 2011 in Campania fu solo una enorme farsa, messa in scena per poter conseguire dei fini ignoti, che di certo non possono configurarsi, né con la meritocrazia e né con l'onestà; e sta alla Magistratura Ordinaria l'ineludibile compito istituzionale di individuarli e se il caso lo richiede, di condannarli come la legge prevede.
Rispondi

Da: Non lo capite che lo stregone16/01/2017 18.47.21
vi imbroglia ??? Vi confonde ?  Sopratutto non fa regali.
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2505, 2506, 2507, 2508, 2509, 2510


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)