Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Concorso per 12.000 DOCENTI - Discussione principale
36666 messaggi, letto 764907 volte

Torna al forum  - Rispondi  - 

Visita anche il gruppo Facebook dedicato al concorso!
Clicca qui per unirti al gruppo Facebook del concorso per 12.000 docenti!

Clicca qui per accedere ai gruppi di studio per le prove orali!


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 442, 443, 444, 445, 446, 447, 448, 449, 450, 451, 452, ..., 1218, 1219, 1220, 1221, 1222, 1223 - Successiva >>

Da: enzvai24/12/2012 15.38.10
A proposito BUON NATALE a tutti!!!
Rispondi

Da: Precaria Storica24/12/2012 15.40.04
Per precaria storica...Non riesco a capire il tuo intervento nei miei riguardi, non ho scritto nulla che abbia niente a che fare con quello che asserisci tu....boh!!!!Comunque volevo porgere tanti cari auguri di un felice Natale a tutti Voi del forum!
Rispondi

Da: zetazero24/12/2012 15.41.22
Per APPERO. Ho fatto un giro di telefonate tra varie librerie e non hanno nulla. Su Internet non so con quali tempi consegnano
Rispondi

Da: se24/12/2012 16.06.36
cosi come hanno fatto ricorso coloro che nn rientravano perchè nn laureati entro il 2002 ed hanno superato la prova presellettiva ...perchè nn lo deve fare chi ha un punteggio da 30 a 34 ma poi a te che fastidio ti da. mah che gente
Rispondi

Da: salom24/12/2012 16.47.47
@se
Il problema di questo ricorso è che si è ammessi alle successive prove con riserva, ossia fino a quando non ci sarà una sentenza del giudice - TAR- che dice se il ricorso è vinto o rigettato. Si è ammessi con riserva anche alle prove orali e successivo inserimento in graduatoria di merito (del concorso) sempre che il TAR non abbia deciso prima. A questo punto vale la pena tentare il ricorso? Decidi tu!
Rispondi

Da: mivi24/12/2012 18.09.09
anc'io voglio fare ricorso perché il bando nn era chiaro nel punto in cui indicava il magistrale linguistico sperimentale valido titolo di accesso poi smentito da un comunicato successivo al termine per la presentazione delle domande! vi sembra normale?
Rispondi

Da: spuntatina24/12/2012 22.28.33


    Siete sicuro che qualcuno non si sia fatto sostituire al test?

   Non sarebbe la prima volta.

   I controlli non sono stati fatti sulle impronte digitali!

Motivo di ricorso!


                      Buon Natale
Rispondi

Da: ilis 24/12/2012 23.16.54
HANNO CHIESTO UN DOCUMENTO.
Rispondi

Da: MonicaToscana 24/12/2012 23.34.23
Auguri di Buon Natale a tutti
Rispondi

Da: Barbara Sofia25/12/2012 11.29.57
Buon Natale a tutti. Tantissimi auguri! I miei bambini hanno scartato i regali e sono tanto felici ed io con loro. Oggi pensiamo solo a goderci questa giornata. Tra un po' arrivano i parenti: giochi, risate, altri regalini...evviva il Natale! Gesù, proteggi i nostri sogni!
Rispondi

Da: ryan7325/12/2012 18.29.56
ho preso 34... so che non ho acquisito il diritto a procedere per questa strada.
se ci fosse un appiglio proverei... qualcuno può darmi un'opinione in merito?
Rispondi

Da: Per Ryan 7325/12/2012 18.53.28
Anche io farò ricorso. Non vedo cosa c'entri il diritto acquisito, trattandosi del parametro della sufficienza.Magari perdiamo o magari no, chi vuoi che ti dia un consiglio su questo, forse Livadiotti?
Rispondi

Da: Per Spuntatina25/12/2012 18.56.35
se leggi quello che c'era scritto su un noto sito che parla di scuola,  sembra che qualcuno appartenente a un noto sindacato... abbia presentato o presenterà pare, un esposto alla procura.....a proposito di quanto dici.
Rispondi

Da: Per Enzvai25/12/2012 19.00.57
ma per caso tu insegni? Credo di no vero? No, perché vorrei farti notare che esiste un noto sindacato in Italia che grazie ai ricorsi ha vinto una questione di legittimità costituzionale non da poco come la riapertura delle graduatorie ad esaurimento... ma perché parlate sempre senza sapere?
Rispondi

Da: soglia per ricorrere?25/12/2012 19.08.34
soglia elevata
un riferimento lo trovi a:
d.lgs. 297/94 art 400 comma 11
Per curiosità sono andata a cercare il riferimento normativo suggerito da qualcuno di voi, forse sbaglio e nel caso correggetemi, si parla però solo di 28 punti su 40.... e non ho ben capito perché le domande nel nostro caso erano 50, inoltre nel decreto in questione non ho letto che si parlasse di una preselezione...se qualcuno trova qualcosa di diverso postatelo grazie.
Rispondi

Da: giusy giusy 25/12/2012 19.12.59
X TUTTI E X  Mininterno.net - Redazione

            MI AUGURO CHE ABBIATE TRASCORSO UN
                        SERENO NATALE
               E CHE POSSIATE TRASCORRERE
                 UN FELICE ANNO NUOVO
Rispondi

Da: raf25/12/2012 20.07.36
soglia per ricorrere?

11. La valutazione delle prove scritte e grafiche ha luogo congiuntamente secondo le modalità stabilite dal decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1989, n. 116. Peraltro, l'attribuzione ad una prova di un punteggio che, !!!!!riportato a decimi, sia inferiore a sei!!!!!! preclude la valutazione della prova successiva.
Rispondi

Da: giusy giusy 25/12/2012 20.51.18
X RAF
?????????????????????????????????????????
Rispondi

Da: raf25/12/2012 21.03.56
giusy giusy

cosa? non capisco
Rispondi

Da: giusy giusy 25/12/2012 21.09.39
RAF

CHIEDEVO SE QUESTO DISCORSO (PARLO DEL FATTO CHE TU PARLI !!!!!riportato a decimi, sia inferiore a sei!!!!!! )  ERA RICOLLEGABILE AL  FAMOSO RICORSO OPPURE NON CENTRA NIENTE.
Rispondi

Da: raf25/12/2012 21.17.00
giusy giusy

io direi che e` il punto su cui si fonda il ricorso. naturalmente io non sono in grado di dire se poi veramente si puo' vincere un ricorso su queste basi (secondo me no, ma e' solo una opinione personale), ma certo in questo comma si trova il riferimento a 6/10 di cui parla ANIEF
Rispondi

Da: LE LEGGI NON SONO UGUALI PER TUTTI?25/12/2012 21.29.47
Ho letto in un sito sindacale il testo che accludo:
-----
22/12/2012
Ho fatto il concorsone e lo ho passato.
Il concorsone è stato pensato e attuato per umiliare i precari delle graduatorie permanenti.
Si è escogitato un meccanismo pensato per favorire i professionisti dei concorsi alla Ficarra e Picone a discapito di chi a scuola insegna da anni. La prova lampante del fatto che le mie affermazioni sono vere è l'inserimento di 14 domande tra inglese e informatica anche per aspiranti docenti che dovrebbere insegnare materie letterarie.
Mi chiedo allora perchè il Ministero non affondI il coltello e FINISCA la categoria, ormai agonizzante, dei precari dicendo semplicemente: "al concorso i precari delle graduatorie sono passati in percentuali molto inferiore alla restante parte di concorrenti che non hanno mai messo pide a scuola!!!! Essere abilitati non aiuta a passare il concorso!!!"
E mi sono risposto che non può dirlo PERCHE' NON è VERO!!!!!!
IO PENSO CHE IL CONCORSO SIA STATO SUPERATOO IN MASSA SOLO DAGLI ABILITATI!!!!
Il concorso porterà in cattedra persone che sarebbero andate in cattedra per semplice scorrimento delle graduatorie e senza oneri dello Stato!!!!
IL GOVERNO HA SPRECATO 100 MILIONI DI EURO!!!! I MINISTRI DOVREBBERO METTERLI DI TASCA LORO!!!!
Lucio Guerrazzi
-----
Egr. Sig. Guerrazzi?
Sulla base di quale elemento Lei asserisce che agli aspiranti docenti delle materie letterarie non dovrebbero essere sottoposte domande di inglese e informatica nelle prove selettive?
Se non vivesse esclusivamente nel suo guscio fatto di "materie letterarie", secondo quanto Lei ritiene essere la materia, confortato ancyhe dal sindacato, saprebbe anche che esiste un altro mondo fatto di leggi che devono trovare applicazione cei confronti di tutti.
Ha mai sentito parlare dell'art. 37 del D.Lgs. n. 165/2001, noto anche come "Testo Unico sul Pubblico Impiego"?
Per sua informazione lo trascrivo:
-----
Art. 37.
Accertamento delle conoscenze informatiche e di lingue straniere nei concorsi pubblici.
1. A decorrere dal 1° gennaio 2000 i bandi di concorso per l'accesso alle pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, prevedono l'accertamento della conoscenza dell'uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse e di almeno una lingua straniera.
2. Per i dirigenti il regolamento di cui all'articolo 28 definisce il livello di conoscenza richiesto e le modalità per il relativo accertamento.
3. Per gli altri dipendenti delle amministrazioni dello Stato, con regolamento emanato ai sensi dell'articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400, e successive modificazioni ed integrazioni, su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri, sono stabiliti i livelli di conoscenza, anche in relazione alla professionalità cui si riferisce il bando, e le modalità per l'accertamento della conoscenza medesima. Il regolamento stabilisce altresì i casi nei quali il comma 1 non si applica.
-----
Assodato, senza ombra di dubbio, che la norma che precede trova applicazione anche nei confronti degli aspiranti all'insegnamento, compresi quelli che aspirano ad insegnare materie letterarie, per le quali non ha previsto espresse esclusioni, non ritiene - e assieme a Lei non ritiene il Sindacato - che avere, nel 2013, conoscenza di nozioni di informatica e sapere se alcuni termini, che ormai impazzano nella lingua italiana, abbiano origini inglesi, possa contribuire ad accrescere la cultura e proiettare un candidato aspirante all'insegnamento in una dimensione più europea?
O, secondo Lei, chi insegna letteratura deve limitare la propria cultura all'esclusivo ambito letterario?
Grato se mi darà una risposta.
Un padre che segue il proprio figlio negli studi "letterari".

Rispondi

Da: non mi sembnra giusto25/12/2012 21.37.42
"Si è escogitato un meccanismo pensato per favorire i professionisti dei concorsi alla Ficarra e Picone a discapito di chi a scuola insegna da anni...." Sono sconcertato.

Questo è il secondo concorso che ho provato a fare nella mia vita e mi sono esercitato giusto 4 giorni prima di fare il concorso e l'ho superato. Non potevo fare diveresamente perchè da oltre 10 anni lavoro come impiegato in un'azienda privata e lavoro mediamente dalle 8-10 ore al giorno

Ognuno dovrebbe meditare su come costruire un risultato.

Grazie.
Rispondi

Da: e basta25/12/2012 21.43.09

- Messaggio eliminato -

Rispondi

Da: giusy giusy 25/12/2012 21.44.41
X RAF
GIOVEDI FARO' IL RICORSO MA CREDO CHE TU ABBIA , PURTROPPO,RAGIONE.E QUESTO E UNO DEI MOTIVI PER CUI SONO DEMOTIVATA NELL'INTRAPRENDERE LO STUDIO OLTRE AL FATTO CHE NON RIESCO A TROVARE NESSUN LIBRO, INFATTI CREDO INIZIERO CON QUELLI DELL'ULTIMO CONCORSO QUALCOSINA C'E' POI SI VEDRA.................
DI SICURO POTRO FAR BEN POCO PER L'INGLESE...........
Rispondi

Da: avete rotto i coglioni25/12/2012 21.49.28

- Messaggio eliminato -

Rispondi

Da: raf25/12/2012 21.50.14
giusy giusy

premesso che la scelta spetta solo a te naturalmente, mi permetto di chiederti: se non credi nel ricorso perche` lo fai?
credo che se non ci metti il massimo impegno per le prove successive, non ti sarebbe utile neanche vincerlo il ricorso
Rispondi

Da: zetazero25/12/2012 22.49.07
per A033 avete già aqcuistato dei manuali?
Rispondi

Da: zetazero25/12/2012 22.50.11
Chi ha acquistato Maggioli Editore?
Rispondi

Da: I RICORSI SUL 30-34,5 SONO UNA TRUFFA!!!!26/12/2012 9.27.53
Ho esaminato con molta attenzione l'art. 400 del D.Lgs. 16/4/1994, n. 297 (Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado) che l'ANIEF asserisce essere la base di riferimento per legittimare il ricorso dei candidati che hanno conseguito un punteggio compreso tra 30 a 34,5.
Ne trascrivo i commi 10 e 11:
-----
10. Superano le prove scritte, grafiche o pratiche e la prova orale i candidati che abbiano riportato una votazione non inferiore a ventotto quarantesimi.
11. La valutazione delle prove scritte e grafiche ha luogo congiuntamente secondo le modalità stabilite dal decreto del Presidente della Repubblica 10 marzo 1989, n. 116. Peraltro, l'attribuzione ad una prova di un punteggio che, riportato a decimi, sia inferiore a sei preclude la valutazione della prova successiva.
-----
Io non sono u n grande esperto di diritto, ma non ritengo sia possibile interpretare in maniera diversa da quella di seguito esposta:
1) superano le prove scritte, grafiche o pratiche i candidati che abbiano riportato una votazione non inferiore a 7/10 (cioè 28/40, cioè 35/50).
2) non può essere valutata la prova successiva ai candidati ai quali sia stata attribuita ad una prova un punteggio inferiore a 6/10 (cioè 24/40, cioè 30/50).
Il mio ragionamento è questo:
Se i due commi possono essere disinvoltamente interpretati nel senso che la soglia d'idoneità per il passaggio alle prove successive sia pari a 6/10 (30/60), che senso avrebbe il comma 10, ove si afferma in termini categorici che la soglia d'idoneità è di 7/10 (28/40, 35/50)?
Cosa autorizza ad interpretare la norma nel senso che la soglia di 6/10 indicata nel comma 11 possa trovare applicazione solo relativamente alla prova preselettiva? E perché non anche nelle prove scritte, grafiche o pratiche?
Secondo me la corretta interpretazione è la seguente:
In primo luogo l'art. 400 non prevede le prove preselettive. E' perciò da escludere che il punteggio di 6/10 indicato nel comma 11 possa essere espressamente riferito ad una prova preselettiva.
Se così non è, che efficacia ha il predetto comma 11?
Molto semplicemente introdurre uno sbarramento nella valutazione delle prove d'esame limitatamente alle situazioni in cui sono previste più prove d'esame.
In tali casi, come ha sancito il T.U. n. 3/1957, relativamente ai concorsi la cui soglia di idoneità è stabilita in 7/10, la valutazione delle prove scritte è effettuata con la media aritmetica dei voti conseguiti nelle due o più prove d'esame.
Così,
8/10 in una prova e 7/10 nell'altra determinano una media di 7,50/10;
8/10 in una prova e 6/10 nell'altra determinano una media di 7/10;
9/010 in una prova e 5/10 non fanno media perché 5/10 è inferiore a 6/10.
Ecco chiarito lo scopo del comma 11.
Tutto ciò premesso, considerato per un attimo che il predetto comma 11 possa essere interpretato nel senso indicato dall'ANIEF, occorreva impugnare il bando quando è stato pubblicato, cosa che oggi non è più possibile essendo scaduti i termini. Esso pertanto costituisce la "lex specialis" del concorso e non vedo come possano oggi essere accolti ricorsi prodotti in tal senso dai candidati.
E' evidente, allora, la natura speculativa dell'iniziativa: produrre iscrizioni al sindacato e fare cassa.
Come si fa a chiedere 170 euro per una causa persa? E' come il gioco delle tre carte: si perde sempre!
Rispondi

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 442, 443, 444, 445, 446, 447, 448, 449, 450, 451, 452, ..., 1218, 1219, 1220, 1221, 1222, 1223 - Successiva >>


Aggiungi la tua risposta alla discussione!

Il tuo nome
Testo della risposta
Aggiungi risposta
 
Avvisami per e-mail quando qualcuno scrive altri messaggi
  (funzionalità disponibile solo per gli utenti registrati)