Login |  Registrati 

NB: La redazione di mininterno.net non si assume alcuna responsabilità riguardo al contenuto dei messaggi.

Personale Ata Terza fascia
61008 messaggi, letto 1258424 volte

Torna al forum


Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2029, 2030, 2031, 2032, 2033, 2034

Da: Danu 16/08/2017 12.13.45
X Asso25
Il punteggio è giusto, titolo valido  X cs e aa.
Per at nn credo. Dovresti consultare tabella titoli dì accesso x ata.
Comunque occorrono altri titoli x aumentare il punteggio come ecdl.

Da: Danu 16/08/2017 12.13.47
X Asso25
Il punteggio è giusto, titolo valido  X cs e aa.
Per at nn credo. Dovresti consultare tabella titoli dì accesso x ata.
Comunque occorrono altri titoli x aumentare il punteggio come ecdl.

Da: Danu 16/08/2017 12.13.50
X Asso25
Il punteggio è giusto, titolo valido  X cs e aa.
Per at nn credo. Dovresti consultare tabella titoli dì accesso x ata.
Comunque occorrono altri titoli x aumentare il punteggio come ecdl.

Da: X tutti16/08/2017 17.19.25
state sereni, u piluuuuuuuuuuuuuuuuu u piluuuuuuuuuuuuuu crisciùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùùù!!!!

Itivinni a mari a fistiggiari LU PILU in criscitaaaaaaaaaaa!!!!!!

Da: bidello ata 16/08/2017 17.31.01
Vi state facendo le canne a mare scoppiati

Da: X Lukeee16/08/2017 17.36.26
NON è un concorso.
Un concorso presuppone una serie di esami da svolgere.
Qua si ci inserisce, più punti hai più probabilità hai di vener chiamato per fare il bidello.

NOn è questione di titoli

Se hai tutto il dichiarabile ma non hai mai lavorato, davanti a te ci sarà gente anche con il solo diploma ma con più punti che continuerà ad incrementare, sino a raggiungere i 24 mesi di servizio, per poter accedere alla prima fascia, dove LI SI c'è un concorso da superare.

Se poi non vai da ROMA in su ti attacchi.

E' una colossale buffonata all'italiana...ma intanto il PIL cresceeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

Da: ****** 16/08/2017 18.17.30
Riepilogo :

Ti Consiglio
ââ Home â Personale ATA: graduatorie, requisiti, come fare domanda
Personale ATA: graduatorie, requisiti, come fare domanda
4 agosto 2017


Gli istituti scolastici impiegano varie figure che si occupano di mansioni amministrative, gestionali, strumentali e operative. Si tratta del personale ATA, che viene reclutato attraverso apposite graduatorie per assunzioni a tempo determinato e indeterminato, e per effettuare supplenze.

In questa breve guida ti spieghiamo quali sono i requisiti necessari per entrare nelle graduatorie personale ATA. Ti diamo anche informazioni utili su come fare domanda e sui profili professionali richiesti.

COS'E' IL PERSONALE ATA?

Con la sigla "ATA" è indicato il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario statale che lavora nella scuola italiana. Si tratta del personale non docente che opera presso gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria, le istituzioni educative e gli istituti e le scuole speciali statali. E' inserito in apposite graduatorie che vengono utilizzate da ciascuna scuola per il conferimento di incarichi di lavoro a tempo determinato e indeterminato, e di supplenze.


Cosa sono le graduatorie? Le graduatorie sono elenchi di nomi di persone, disposti in ordine di successione in base al merito, al diritto, all'anzianità o ad altri criteri. Spesso, vengono redatte al termine di una gara o di un concorso, e riportano i nomi dei concorrenti ordinati secondo i risultati ottenuti. Per quanto riguarda il personale ATA sono previste diverse graduatorie, suddivise tra quelle di circolo e di istituto, e quelle provinciali.

CHE MANSIONI SVOLGE IL PERSONALE ATA?

Il personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario della scuola collabora con i dirigenti scolastici e gli insegnanti, occupandosi di varie attività. A seconda del profilo professionale di riferimento, infatti, può svolgere mansioni amministrative, contabili, gestionali, strumentali, operative e di sorveglianza.

Quali sono i profili professionali previsti? Il personale ATA comprende i Collaboratori scolastici, gli Assistenti Amministrativi e Tecnici, i Cuochi, gli Infermieri, i Guardarobieri e i Direttori. Per l'accesso a ciascun ruolo è richiesto il possesso di specifici requisiti, in particolare relativi ai titoli di studio necessari per svolgere la funzione di riferimento.

AREE, PROFILI PROFESSIONALI E REQUISITI

Il personale ATA è suddiviso in 4 Aree principali, che raggruppano le figure professionali in base alle attività che svolgono. Di seguito ti spieghiamo brevemente come sono articolate e quali sono i requisiti richiesti per ciascun profilo:

AREA A

- Collaboratori scolastici (CS), impiegati presso tutte le scuole.

Requisiti
Si richiede il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
â diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale;
â diploma di maestro d'arte;
â diploma di scuola magistrale per l'infanzia;
â diploma di maturità;
â attestati e / o diplomi di qualifica professionale, della durata di 3 anni, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.


AREA AS

- Collaboratori scolastici addetti all'azienda agraria (CR), impiegati presso gli istituti agrari.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â diploma di qualifica professionale di operatore agrituristico o operatore agro industriale o operatore agro ambientale.

AREA B

- Assistenti Amministrativi (AA), impiegati presso tutte le scuole.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â diploma di maturità.

- Assistenti Tecnici (AT), impiegati presso le scuole secondarie di secondo grado.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â diploma di maturità che dia accesso a una o più aree di laboratorio. La corrispondenza tra i titoli di studio e i laboratori viene indicata in un'apposita tabella all'interno del bando di selezione.

- Cuochi (CU), impiegati presso convitti ed educandati.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione - settore cucina.

- Infermieri (IF), impiegati presso convitti ed educandati.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â laurea in Scienze Infermieristiche o titoli validi per esercitare la professione di Infermiere.

- Guardarobieri (GU), impiegati presso convitti ed educandati.

Requisiti
Si richiede il possesso del seguente titolo di studio:
â diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

AREA D

- Direttori dei servizi generali ed amministrativi (DSGA), impiegati presso tutte le scuole.

Requisiti
Si richiede il possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
â laurea in Giurisprudenza, Scienze Politiche Sociali e Amministrative o Economia e Commercio, o titoli equipollenti.

QUALI SONO LE GRADUATORIE ATA?

Il personale ATA viene assunto mediante le graduatorie di circolo e d'istituto, e le graduatorie ed elenchi provinciali.


Come si entra in graduatoria? L'inserimento negli elenchi del personale ATA avviene mediante concorsi pubblici per titoli e / o esami. I bandi ATA vengono pubblicati periodicamente e sono finalizzati all'inserimento in graduatoria e / o all'aggiornamento della propria posizione, ad esempio per l'acquisizione di punteggi derivati da titoli di servizio e / o di studio conseguiti. Ciascun concorso personale ATA viene indetto con cadenza differente, a seconda della graduatoria di riferimento.

In base ai concorsi personale ATA vengono redatte le seguenti graduatorie:

GRADUATORIE DI CIRCOLO E D'ISTITUTO

Si tratta delle graduatorie utilizzate per le assunzioni a tempo determinato e le supplenze del personale ATA. Sono articolate in 3 fasce, in base alle quali avviene la convocazione dei candidati, così suddivise:

- graduatorie ATA prima fascia - comprende i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti (24 mesi - art 554 del D.lgs 297/1994);


- graduatorie ATA seconda fascia - comprende i candidati inseriti nelle graduatorie provinciali ad esaurimento per CS, negli elenchi provinciali ad esaurimento per AA, AT, CU, IF e GU (DM 75/2001), e negli elenchi provinciali ad esaurimento per CR (DM 35/2004);

- graduatorie ATA terza fascia - viene redatta sulla base dell'apposito concorso personale ATA, che viene bandito dal MIUR ogni 3 anni per l'affidamento di incarichi di supplenza a tempo determinato. Non serve avere esperienza per accedervi, può candidarsi chiunque abbia i titoli di studio richiesti dal bando ATA per i profili professionali a concorso.

GRADUATORIE ED ELENCHI PROVINCIALI

Le graduatorie provinciali ATA vengono utilizzate per le assunzioni a tempo indeterminato e il conferimento di supplenze annuali e temporanee. Sono suddivise in 2 tipologie, così articolate:

- graduatorie provinciali permanenti - vengono redatte in base ad appositi bandi ATA pubblicati, ogni anno, dagli Uffici scolastici Regionali, per ognuno dei profili professionali previsti, per il conferimento di incarichi di lavoro permanenti. Comprendono i candidati che possiedono i titoli per accedere ai profili professionali delle Aree A e B del personale ATA (24 mesi - art 554 del D.lgs 297/1994), che hanno già prestato servizio per 24 mesi, anche non continuativi, presso le scuole statali, nel profilo professionale per il quale intendono concorrere. Chi è inserito in questi elenchi viene inserito anche in quelli di circolo e d'Istituto di prima fascia.

- graduatorie ed elenchi provinciali ad esaurimento - gli elenchi vengono costituiti in base a quanto previsto dai DDMM 75/2001 e 35/2004, per l'affidamento di supplenze annuali e temporanee, fino alla fine delle attività scolastiche. Comprendono Collaboratori Scolastici, Assistenti Amministrativi, Assistenti Tecnici, Cuochi, Infermieri, Guardarobieri e Addetti alle aziende agrarie. L'inserimento in questi elenchi implica l'inserimento anche nelle graduatorie di circolo e d'Istituto di seconda fascia.


QUANTI SONO I POSTI DI LAVORO DISPONIBILI PER l'A.S. 2017 2018?

Il MIUR ha pubblicato la Circolare n. 33992 del 2 agosto 2017, relativa all'adeguamento dell'organico di diritto alle situazioni di fatto del personale ATA per l'anno scolastico 2017 2018. La nota prevede, in totale, 208.638 posti per Amministrativi, Tecnici e Ausiliari nelle scuole. Inoltre, autorizza gli Uffici Scolastici Regionali ad attivare ulteriori posti in deroga, se necessario per garantire la sicurezza e incolumità degli studenti, il funzionamento dei servizi scolastici, per le scuole articolate su più plessi o che hanno un numero elevato di alunni disabili, e la sicurezza per l'utilizzo dei laboratori.

Per tutti i dettagli rendiamo scaricabile il testo integrale della CIRCOLARE MIUR n.33992 (Pdf 479Kb) e la TABELLA (Pdf 238Kb) relativa all'organico di fatto ATA per l'a.s. 2017 2018.

NUOVE ASSUNZIONI ATA: SUDDIVISIONE DEI POSTI

Il MIUR ha reso disponibili le tabelle con il contingente delle assunzioni relative al personale ATA della scuola. Valeria Fedeli, Ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, ha dato il via libera alle assunzioni del personale ATA per l'a.s. 2017/2018, per complessivi 6.260 posti.

Il contingente personale ATA 2017 / 2018 è cosi suddiviso


761 Direttori dei Servizi Generali Amministrativi (DSGA);
1.227 Assistenti Amministrativi;
428 Assistenti Tecnici;
3.655 Collaboratori Scolastici;
66 Cuochi;
60 Addetti alle Aziende Agrarie;
41 Guardarobieri;
22 Infermieri.
Per completezza mettiamo a disposizione la TABELLA con il contingente Nazionale (Pdf 204Kb) e la TABELLA con la ripartizione regionale (Pdf 250Kb).

COME ISCRIVERSI

Come si presenta la domanda per essere inseriti nel personale ATA e nelle relative graduatorie? Le iscrizioni devono essere presentate secondo le modalità ed entro le scadenze previste dai bandi aperti dal Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca.

Quando usciranno i Bandi? Il bando aggiornamento graduatorie 24 mesi personale ATA è uscito a marzo/aprile 2017. Dunque, dei nuovi bandi previsti per il 2017, deve ancora uscire il bando graduatorie ATA III fascia. In base alle informazioni emerse dopo l'ultimo incontro tra MIUR e Sindacati, tenutosi nel mese di giugno, il nuovo bando dovrebbe essere pubblicato a breve, entro le prossime settimane. La data di apertura delle domande online per l'inserimento e l'aggiornamento delle graduatorie d'istituto terza fascia per il triennio 2017 - 2020 è stata prevista, infatti, per il 31 agosto 2017.

Dove vedere i Bandi? Gli avvisi pubblici, generalmente, vengono segnalati attraverso la pagina dedicata al reclutamento del personale ATA sul portale web del MIUR. La presentazione delle domande, solitamente, avviene in parte per via telematica, attraverso il Servizio Istanze OnLine del MIUR.

probabilmente a fine agosto.

Da: X tutti16/08/2017 18.30.50
Ragazxi non fidatevi in veneto si lavora non capisco come mai una delle migliori province non viene mai nominata mi riferisco a treviso un mio amico con 9,9 ha preso incarico al 30/06 capito? Al 30/06

Da: Pasquale se16/08/2017 18.55.13
Ragazzi mio nonno per fare il bidello vedeva se sapeva lavare il cesso ora cercano scienziati?

Da: X x tutti16/08/2017 19.31.52
Scusa ma l'incarico fino al 30.6 verso che periodo lo ha avuto.... voglio dire a inizio anno scolastico? E poi scusa se ne approfitto ma mi hanno detto che le province del Veneto sono un po' costose... mi riferisco agli affitti

Da: Lukee16/08/2017 21.44.41
Allora,  non e' che ti inventi tu la normativa per i concorsi pubblici, c'e' uno specifico DPR.

Concorso pubblico
In materia di concorsi pubblici la normativa principale di riferimento è il D.P.R. 9-5-1994, n. 487. Il regolamento, recante norme sull'accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e le modalità di svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di assunzione nei pubblici impieghi, introduce due importanti novità: i corsi-concorsi e il concorso unico.
La norma in questione divide i concorsi pubblici nelle seguenti tipologie:

Concorso pubblico per esami. I concorsi per esami prevedono diverse prove scritte, una delle quali può essere a contenuto teorico-pratico ed una prova orale comprendente l'accertamento della conoscenza di una lingua straniera, tra quelle indicate nel bando. Il punteggio finale, espresso in centesimi, sarà dato dalla somma della media dei voti conseguiti nelle prove scritte o pratiche o teorico-pratiche e della votazione conseguita nel colloquio.

Concorso pubblico per titoli. Le graduatorie nel caso di concorso pubblico per soli titoli verranno formate sulla base dei titoli posseduti al data di presentazione della domanda di partecipazione. Sarà il bando di gara a indicare i titoli di studio utili all'accesso al concorso.

Concorso pubblico per titoli ed esami. In questo tipo di concorso per formare la graduatoria si terrà conto non solo delle votazioni ottenute durante le prove d'esame, ma anche dei titoli posseduti: laurea, master, dottorati, pubblicazione della tesi, corsi etc.
----

Ergo continui a sparare boiate, prendine atto che questo e' un concorso pubblico per soli titoli, invece di arrampicarti sugli specchi.
Non c'e' scritto da nessuna parte che si debba per forza sostenere esami, anche perche' visto il livello culturale di molti soggetti, penso che la scuola avrebbe carenze di organici molto rilevanti, in caso di concorso pubblico per titoli ed esami.
Gia' disconoscere un DPR non mi sembra che sia un bel biglietto da visita.
Un po' di diritto amministrativo dovrebbe essere basilare, visto che anche i CS con qualsiasi diploma, nel giro di qualche anno finiscono in ufficio come assistenti amministrativi.

Da: Lukee16/08/2017 21.58.06
Ad esempio per DSGA, c'e' un concorso per titoli ed esami, per le altre figure ata, solo titoli... ( diploma generico per CS,AA, diploma scecifico per altre figure )
Per quanto riguarda i docenti, ITP e teorici, per entrare in terza fascia, basta il titolo di studio con il quale hai accesso ad una classe di concorso ( abbreviato in cdc ), si basano sulla votazione e titoli ulteriori, non su esami.
Dal prossimo anno dovrebbe diventare un concorso per titoli ed esami, visto che e' previsto il FIT in ambito regionale.
Ora, visto che ti ho spiegato tutto per filo e per segno, smettila di sparare altre eresie.
In soldoni, come ovvio che sia , per entrare in area ATA, DSGA a parte, si fa riferimento a quel DPR che istituisce un concorso pubblico per soli titoli, se trovi che la cosa non sia conforme a quel DPR , che regolamenta la materia, puoi fare ricorso al TAR e se non te lo accettano, adire al consiglio di Stato.
Se non ti basta puoi  anche rivolgerti alla cassazione, ma difficile che accolgano il ricorso... ci sono limiti ben precisi, riguardanti i ricorsi in cassazione, in diritto amministrativo.
Ma sei libero di buttare i tuoi soldi come meglio credi.
L'alternativa esiste: studia, cosi' eviti di far figure come quella che hai appena fatto.

Da: Lukee16/08/2017 22.05.23
Ora capisco perche' la scuola sia ridotta cosi' male...
Ah, io sarei per un concorso pubblico per esami, in ogni ruolo... cosi' dovresti dimostrare sul campo quel che conosci e quel che sai fare.
Eviteremmo di vedere pecoroni passare da CS come AA senza non sapere le minime basi per stare in un ufficio pubblico.
Ci sarebbero sicuramente meno errori e meno ricorsi perche' non ti hanno valutato esattamente i titoli posseduti.
Purtroppo la legge consente a tutti i diplomati di poter concorrere per il ruolo di assistente amministrativo... ed i risultati sono deprimenti.

Da: Lukee16/08/2017 22.08.21
Errore mio, volevo dire, senza sapere, ovviamente.
Ora, chiusa la discussione su quali siano le modalita' sui concorsi pubblici, possiamo tornare in topic? Grazie, molto gentile.

P.S. Non ho intenzione di controbattere, il DPR e' chiaro, stampatelo e studiatelo.
Buona serata.

Da: Danu 16/08/2017 23.22.05
X Lukee
Grazie .

Da: Ma .....17/08/2017 01.59.00
Tanto  rumore per nulla

Da: X Luke 17/08/2017 03.36.49
Ha detto proprio bene.

Da: Lukee17/08/2017 04.01.39
Chiedo scusa a tutti per la parentesi, ma se non si conoscono le cose, almeno si abbia la compiacenza di tacere.
Tutto qui :-)

Pagina: 1, 2, 3, 4, 5, 6, ..., 2029, 2030, 2031, 2032, 2033, 2034


Torna al forum