Login |  Registrati 
Elenco in ordine alfabetico delle domande di Diritto amministrativo (TUEL)

Seleziona l'iniziale:  A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

> Clicca qui per scaricare l'elenco completo delle domande di questo argomento in formato Word!


AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, A QUALE ORGANO COMUNALE SPETTA IN LINEA DI PRINCIPIO IL POTERE DI APPROVARE I REGOLAMENTI?   Al consiglio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, A QUALE ORGANO DEL COMUNE SPETTA L’EMANAZIONE DELLE ORDINANZE CONTIGIBILI E URGENTI IN CASO DI EMERGENZE SANITARIE A CARATTERE ESCLUSIVAMENTE LOCALE?   Al sindaco
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, A QUALE ORGANO DELL’ENTE LOCALE SPETTA L’APPROVAZIONE DEGLI STATUTI DELLE AZIENDE SPECIALI?   Al consiglio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, AGLI AMMINISTRATORI DEI MUNICIPI SI APPLICANO LE NORME PREVISTE:   Per gli amministratori dei comuni con pari popolazione
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, ALLE UNIONI DI COMUNI SI APPLICANO, IN QUANTO COMPATIBILI, I PRINCIPI PREVISTI:   Per l’ordinamento dei comuni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, COME SI ACCEDE ALL’ALBO NAZIONALE DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI?   Mediante concorso pubblico e abilitazione conseguita in esito ad apposito corso di formazione
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON LA CESSAZIONE DEL MANDATO DEL SINDACO IL SEGRETARIO COMUNALE:   Cessa automaticamente dall’incarico, ma continua ad esercitare le funzioni fino alla nomina del nuovo segretario
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE ATTO È DISPOSTA LA RIMOZIONE DEL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA PER IL COMPIMENTO DI ATTI CONTRARI ALLA COSTITUZIONE?   Con decreto del ministro dell’interno
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE ATTO È DISPOSTA LA RIMOZIONE DEL SINGOLO CONSIGLIERE COMUNALE PER IL COMPIMENTO DI ATTI CONTARI ALLA COSTITUZIONE?   Con decreto del ministro dell’interno
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE ATTO È NOMINATO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI?   Con decreto del presidente del consiglio dei ministri
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE ATTO VIENE CONCESSO IL TITOLO DI CITTÀ?   Con decreto del presidente della repubblica
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE ATTO VIENE DISPOSTO LO SCIOGLIMENTO DEI CONSIGLI COMUNALI/PROVINCIALI PER IL COMPIMENTO DI ATTI CONTRARI ALLA COSTITUZIONE?   Con decreto del presidente della repubblica
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE MAGGIORANZA DEVE ESSERE APPROVATA DAI CONSIGLI DEGLI ENTI LOCALI PARTECIPANTI LA CONVENZIONE CHE DÀ LUOGO AD UN CONSORZIO?   Dalla maggioranza assoluta dei componenti dei consigli
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALE MAGGIORANZA DEVE ESSERE APPROVATO IL REGOLAMENTO INTERNO DEL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE?   Con la maggioranza assoluta dei membri del consiglio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, CON QUALI MODALITÀ VIENE VOTATA LA MOZIONE DI SFIDUCIA DEL CONSIGLIO COMUNALE VERSO IL SINDACO?   A scrutinio palese, per appello nominale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, DA QUALE ORGANO È ELETTO IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI UN CONSORZIO TRA ENTI LOCALI?   Dall’assemblea del consorzio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, ENTRO QUALE TERMINE IL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE DEVE PROCEDERE ALLA SURROGA DEI CONSIGLIERI DIMISSIONARI?   Entro dieci giorni dalla presentazione delle dimissioni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, GLI ENTI LOCALI POSSONO COSTITUIRE UN CONSORZIO:   Per la gestione associata di uno o più servizi e per l’esercizio associato di funzioni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I COLLABORATORI ESTERNI EVENTUALMENTE IMPIEGATI NEGLI UFFICI DI SUPPORTO AGLI ORGANI DI DIREZIONE POLITICA DI UN COMUNE SONO ASSUNTI:   Necessariamente con contratto a tempo determinato
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I CONTRATTI CON I QUALI NEGLI ENTI LOCALI VENGONO CONFERITI INCARICHI DIRIGENZIALI AL DI FUORI DELLA DOTAZIONE ORGANICA NON POSSONO AVERE DURATA SUPERIORE:   Al mandato elettivo del sindaco/presidente della provincia
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I CRITERI PER LA NOMINA, IN UN COMUNE, DEL DIRETTORE GENERALE SONO DISCIPLINATI:   Dal regolamento comunale di organizzazione degli uffici e dei servizi
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I DIPENDENTI DEGLI ENTI LOCALI A TEMPO PARZIALE POSSONO PRESTARE ATTIVITÀ LAVORATIVA PRESSO ALTRI ENTI?   Sì, ma solo dietro autorizzazione dell’amministrazione di appartenenza
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I MUNICIPI SONO FORME DI DECENTRAMENTO:   Del comune
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, I TRE ESPERTI DA NOMINARE NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI SONO DESIGNATI:   Dalla conferenza stato-città e autonomie locali
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI AL DI FUORI DELLA DOTAZIONE ORGANICA DELL’ENTE AVVIENE:   Mediante contratto di diritto pubblico o, eccezionalmente, di diritto privato
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL CONTROLLO ESTERNO SULLA GESTIONE DEGLI ENTI LOCALI COMPETE:   Alla corte dei conti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DECRETO DI SCIOGLIMENTO DI UN CONSIGLIO COMUNALE DEVE ESSERE OBBLIGATORIAMENTE PUBBLICATO:   Sulla gazzetta ufficiale della repubblica italiana
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DECRETO PRESIDENZIALE DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE PER INFILTRAZIONI O CONDIZIONAMENTI DI TIPO MAFIOSO CONSERVA I SUOI EFFETTI:   Per un periodo da dodici a diciotto mesi, prorogabili fino ad un massimo di ventiquattro in casi eccezionali
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DIRETTORE GENERALE DEL COMUNE È NOMINATO:   Dal sindaco
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DIRETTORE GENERALE DI UN COMUNE O DI UNA PROVINCIA È NOMINATO:   Necessariamente con contratto a tempo determinato
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DIRETTORE GENERALE DI UN COMUNE O DI UNA PROVINCIA È NOMINATO:   Necessariamente al di fuori della dotazione organica dell’ente
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL DIRETTORE GENERALE RAPPRESENTA, PER I COMUNI E PER LE PROVINCE, UNA FIGURA:   Facoltativa
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL POTERE DI REVOCA DEL DIRETTORE GENERALE DI UN COMUNE SPETTA:   Al sindaco
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL PRESIDENTE DELLA COMUNITÀ MONTANA PUÒ CUMULARE LA CARICA CON QUELLA DI SINDACO DI UNO DEI COMUNI PARTECIPANTI ALLA COMUNITÀ STESSA?   Sì, senz’altro
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL PRESIDENTE ED IL VICEPRESIDENTE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI:   Sono eletti dal consiglio di amministrazione dell’agenzia nel proprio seno
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL PROVVEDIMENTO DI REVOCA DEL SEGRETARIO COMUNALE DA PARTE DEL SINDACO DEVE ESSERE MOTIVATO?   Sì
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL SEGRETARIO COMUNALE/PROVINCIALE PRIVO DI INCARICO È COLLOCATO IN POSIZIONE DI DISPONIBLITÀ PER LA DURATA MASSIMA DI:   Due anni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL SINDACO NEO ELETTO DEVE PROCEDERE ALLA NOMINA DEL SEGRETARIO COMUNALE:   Non prima di sessanta giorni e non oltre centoventi giorni dalla data di insediamento
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL TERMINE ENTRO IL QUALE IL SINDACO DEVE PRESENTARE AL CONSIGLIO LE LINEE PROGRAMMATICHE RELATIVE AL PROPRIO MANDATO È DISCIPLINATO:   Dallo statuto comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IL VOTO DEL CONSIGLIO COMUNALE CONTRARIO AD UNA PROPOSTA DEL SINDACO:   Non comporta necessariamente le dimissioni del sindaco e della giunta
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN CASO DI DIMISSIONI CONTESTUALI DELLA METÀ PIÙ UNO DEI CONSIGLIERI ASSEGNATI AL CONSIGLIO COMUNALE SENZA COMPUTARE A TAL FINE IL SINDACO:   Il consiglio comunale viene sciolto
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN CASO DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE PER INFILTRAZIONI O CONDIZIONAMENTI DI TIPO MAFIOSO, LA GESTIONE DELL’ENTE È ASSICURATA:   Da un’apposita commissione straordinaria
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN QUALI CASI È CONSENTITA LA GESTIONE IN ECONOMIA DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI PRIVI DI RILEVANZA ECONOMICA?   Quando le modeste dimensioni o le caratteristiche del servizio rendano inopportuno procedere ad affidamento ai soggetti previsti dalla legge
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN QUALI COMUNI L’INCARICO DI DIRETTORE GENERALE PUÒ ESSERE CONFERITO AL SEGRETARIO?   In tutti i comuni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN QUALI COMUNI POSSONO ESSERE COSITUITE STRUTTURE APPOSITE PER IL FUNZIONAMENTO DEI CONSIGLI?   Esclusivamente nei comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, IN QUALI IPOTESI DI SCIOGLIMENTO DEI CONSIGLI COMUNALI/PROVINCIALI È RICHIESTA UNA PREVIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI?   Esclusivamente nell’ipotesi di scioglimento per infiltrazioni o condizionamenti di tipo mafioso
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, L’ADOZIONE DEL REGOLAMENTO COMUNALE SULL’ORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI E DEI SERVIZI SPETTA:   Alla giunta comunale, nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal consiglio comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, L’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI È SOTTOPOSTA ALLA VIGILANZA:   Del ministero dell’interno
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, L’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI:   Ha personalità giuridica di diritto pubblico
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, L’ALBO NAZIONALE DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI È ARTICOLATO IN SEZIONI:   Regionali
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, L’ORGANIZZAZIONE E LE FUNZIONI DEI MUNICIPI SONO DISCIPLINATE:   Dallo statuto comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA CESSAZIONE DALL’INCARICO DEL SEGRETARIO COMUNALE AL CESSARE DEL MANDATO DEL SINDACO:   È automatica
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA COMMISSIONE STRAORDINARIA PER LA GESTIONE DELL’ENTE LOCALE NELLE IPOTESI DI SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO PER INFILTRAZIONI O CONDIZIONAMENTI DI TIPO MAFIOSO È COMPOSTA:   Da tre membri
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA DESIGNAZIONE DEI SINDACI DA NOMINARE NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI SPETTA:   All’ANCI
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA DESIGNAZIONE DEL PRESIDENTE DI PROVINCIA DA NOMINARE NEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI SPETTA:   All’UPI
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA FIGURA DEL PRESIDENTE È, PER LE UNIONI DI COMUNI,:   Obbligatoria
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA NOMINA DEI RAPPRESENTANTI DEL COMUNE PRESSO ENTI, AZIENDE ED ISTITUZIONI SPETTA:   Al sindaco, sulla base degli indirizzi del consiglio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA NOMINA DEL DIRETTORE GENERALE NEI COMUNI E NELLE PROVINCE AVVIENE:   Previa deliberazione della giunta comunale/provinciale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA NOMINA DEL SEGRETARIO COMUNALE DA PARTE DEL SINDACO DEVE ESSERE PRECEDUTA DA UNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA?   No
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA NOMINA DEL SEGRETARIO COMUNALE/PROVINCIALE SPETTA:   Al sindaco/presidente della provincia
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA REVOCA DEL DIRETTORE GENERALE DEVE ESSERE PRECEDUTA:   Da una deliberazione della giunta comunale/provinciale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA REVOCA DEL SEGRETARIO COMUNALE DA PARTE DEL SINDACO DEVE ESSERE PRECEDUTA DA UNA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA?   Sì
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA REVOCA DEL SEGRETARIO COMUNALE/PROVINCIALE SPETTA:   Al sindaco/presidente della provincia
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA SUDDIVISIONE DEL CONSIGLIO IN COMMISSIONI È, PER IL COMUNE E LA PROVINCIA:   Facoltativa
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LA VERBALIZZAZIONE DELLE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE È CURATA:   Dal segretario comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE AZIENDE SPECIALI SONO DOTATE:   Di personalità giuridica e di autonomia imprenditoriale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE FUNZIONI DI DIRETTORE GENERALE POSSONO ESSERE CONFERITE AL SEGRETARIO COMUNALE/PROVINCIALE?   Sì, senz’altro
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE ISTITUZIONI SONO DOTATE:   Di autonomia gestionale, ma non di personalità giuridica
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE PROCEDURE RELATIVE ALL’APPROVAZIONE DEL PIANO TERRITORIALE DI COORDINAMENTO PROVINCIALE SONO DISCIPLINATE:   Dalla legge regionale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE SEDUTE DEL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE:   Sono pubbliche, salvi i casi previsti dal regolamento consiliare
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, LE ZONE OMOGENEE PER LA COSTITUZIONE DELLE COMUNITÀ MONTANE SONO INDIVIDUATE:   Dalle regioni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEGLI ENTI LOCALI IN CUI È PREVISTA LA DIRIGENZA SI PUÒ FAR LUOGO AL CONFERIMENTO DI INCARICHI DIRIGENZIALI AL DI FUORI DELLA DOTAZIONE ORGANICA?   Sì, entro il limite del 5% della dotazione organica della dirigenza e dell’area direttiva
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI CON POPOLAZIONE INFERIORE AI 15.000 ABITANTI SI PUÒ PROCEDERE ALLA NOMINA DI UN DIRETTORE GENERALE DISTINTO DAL SEGRETARIO?   Unicamente previa convenzione tra comuni le cui popolazioni assommate raggiungano i 15.000 abitanti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE GLI ATTI DI AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL PERSONALE SPETTANO, SALVE ECCEZIONI:   Ai dirigenti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE GLI ATTI DI GESTIONE FINANZIARIA SPETTANO, SALVE ECCEZIONI:   Ai dirigenti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE GLI INCARICHI DIRIGENZIALI SONO CONFERITI:   Necessariamente a tempo determinato
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE I POTERI DI INDIRIZZO E DI CONTROLLO POLITICO-AMMINISTRATIVO SPETTANO:   Agli organi di governo
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE IL CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DIRIGENZIALI SPETTA:   Al sindaco/presidente della provincia
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE L’ATTO DI CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI DIRIGENZIALI:   Deve essere motivato
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE LA COSTITUZIONE DI UFFICI DI SUPPORTO AGLI ORGANI DI DIREZIONE POLITICA È:   Facoltativa
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE LA PRESIDENZA DELLE COMMISSIONI DI GARA E DI CONCORSO SPETTA:   Ai dirigenti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE LA REVOCA DEGLI INCARICHI DIRIGENZIALI SPETTA:   Al sindaco/presidente della provincia
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE, IL PARERE DI REGOLARITÀ TECNICO-CONTABILE SULLE PROPOSTE DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTE ALLA GIUNTA ED AL CONSIGLIO SONO DI NORMA ESPRESSI:   Dai responsabili dei servizi interessati
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE, IN CASO DI MANCANZA DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI, IL PARERE DI REGOLARITÀ TECNICO-CONTABILE SULLE PROPOSTE DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTE ALLA GIUNTA ED AL CONSIGLIO È DI COMPETENZA:   Del segretario comunale/provinciale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI E NELLE PROVINCE, SU QUALI PROPOSTE DI DELIBERAZIONE SOTTOPOSTE ALLA GIUNTA ED AL CONSIGLIO DEVE ESSERE RICHIESTO IL PARERE DI REGOLARITÀ TECNICO-CONTABILE?   Su tutte, tranne su quelle che configurano meri atti di indirizzo
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NEI COMUNI PRIVI DI QUALIFICA DIRIGENZIALE GLI INCARICHI DIRIGENZIALI POSSONO ESSERE ATTRIBUITI:   Ai responsabili degli uffici o dei servizi ovvero al segretario comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, NELLE MORE DEL PROCEDIMENTO PER LO SCIOGLIMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE DA PARTE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, IL PREFETTO:   Può sospendere il consiglio comunale/provinciale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, OVE IL COMUNE DICHIARI IL DISSESTO IL CONTRATTO COL QUALE SIA STATO CONFERITO UN INCARICO DIRIGENZIALE AL DI FUORI DELLA DOTAZIONE ORGANICA:   È risolto di diritto
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, OVE IL CONSIGLIO COMUNALE VENGA SCIOLTO PER IL COMPIMENTO DI ATTI CONTRARI ALLA COSTITUZIONE, IL RELATIVO DECRETO DEVE ESSERE COMUNICATO:   Al parlamento
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, OVE IL SINDACO NEO ELETTO NON PROCEDA ALLA NOMINA DEL SEGRETARIO ENTRO IL TERMINE PREVISTO:   È confermato il segretario precedente
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, OVE UN ACCORDO DI PROGRAMMA COMPORTI VARIAZIONE DEGLI STRUMENTI URBANISTICI, ENTRO QUALE TERMINE DEVE ESSERE RATIFICATA DAL CONSIGLIO COMUNALE L’ADESIONE DEL SINDACO ALLO STESSO?   Entro trenta giorni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, OVE UN ACCORDO DI PROGRAMMA COMPORTI VARIAZIONE DEGLI STRUMENTI URBANISTICI, L’ADESIONE DEL SINDACO ALLO STESSO DEVE ESSERE RATIFICATA:   Dal consiglio comunale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, PER QUALI MOTIVI PUÒ ESSERE DISPOSTA LA REVOCA DEL SEGRETARIO COMUNALE?   Esclusivamente per violazione dei doveri di ufficio
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, POSSONO DAR LUOGO AD UNA UNIONE DI COMUNI:   Tutti i comuni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, PUÒ ESSERE DISPOSTA LA REVOCA DELL’INCARICO DIRIGENZIALE PER INOSSERVANZA DELLE DIRETTIVE DEL SINDACO/PRESIDENTE DELLA PROVINCIA?   Sì, senz’altro
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUALE È LA DURATA MASSIMA DELLA SOSPENSIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE/PROVINCIALE DA PARTE DEL PREFETTO NELLE MORE DEL PROCEDIMENTO DI SCIOGLIMENTO DELL’ORGANO?   Sessanta giorni se il procedimento è connesso a infiltrazioni o condizionamenti di tipo mafioso, novanta giorni negli altri casi
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUALE È LA FONTE CHE STABILISCE FORME E MODI DELLA PARTECIPAZIONE DEGLI ENTI LOCALI ALLA FORMAZIONE DEI PIANI E PROGRAMMI REGIONALI?   La legge regionale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUALE STRUMENTO DI PIANIFICAZIONE TERRITORIALE È DI COMPETENZA DELLA PROVINCIA?   Il piano territoriale di coordinamento provinciale
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUALI CATEGORIE DI PERSONALE POSSONO ESSERE IMPIEGATE NEGLI UFFICI DI SUPPORTO AGLI ORGANI DI DIREZIONE POLITICA DEL COMUNE?   Dipendenti del comune ovvero, salvo che per gli enti dissestati o strutturalmente deficitari, collaboratori esterni che siano o meno dipendenti di altre pubbliche amministrazioni
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUALI COMUNI POSSONO SINGOLARMENTE PROCEDERE ALLA NOMINA DI UN DIRETTORE GENERALE DISTINTO DAL SEGRETARIO?   Quelli con popolazione superiore ai 15.000 abitanti
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUANTI PRESIDENTI DI PROVINCIA FANNO PARTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI?   Uno
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUANTI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI FANNO PARTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI?   Tre
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUANTI SINDACI FANNO PARTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL’AGENZIA AUTONOMA PER LA GESTIONE DELL’ALBO DEI SEGRETARI COMUNALI E PROVINCIALI?   Due
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, QUANTO DURA IN CARICA IL SEGRETARIO COMUNALE/PROVINCIALE?   Tanto quanto il sindaco/presidente della provincia che lo ha nominato, salva revoca
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, TRA GLI STESSI ENTI LOCALI PUÒ ESSERE COSTITUITO PIÙ DI UN CONSORZIO?   No
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, UN COMUNE CHE DECIDA DI TRASFORMARE UN’AZIENDA SPECIALE IN SOCIETÀ DI CAPITALI PUÒ RESTARE AZIONISTA UNICO DI QUESTA:   Per un periodo comunque non superiore a due anni dalla trasformazione
AI SENSI DEL TESTO UNICO SULL’ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO N. 267 DEL 2000, VI È UN TERMINE MASSIMO DI DURATA DELLE UNIONI DI COMUNI?   No